Flashnews: 15 dicembre 2017
Foggia, stazione: arrestato terrorista algerino

Yacine Gasry deve scontare quasi cinque anni di reclusione

Nardò: 15enne costretto a masturbarsi e filmato, il video arriva alla mamma. Due minorenni arrestati per violenza sessuale

Devono rispondere, in concorso, anche di rapina ed estorsione

Due minorenni di Nardò sono stati arrestati con l’accusa di rapina, sequestro di persona, violenza sessuale, pornografia minorile ed estorsione. I fatti lo scorso 21 novembre quando, come ricostruito dai carabinieri, i due bulli, uno di 17 anni e l’altro di 15, hanno fermato il 15enne nei pressi di una scuola di Nardò. Con la forza, lo hanno poi costretto a seguirli in un bagno pubblico in centro, dove il ragazzo è stato prima picchiato poi costretto a compiere atti di autoerotismo, mentre i due lo riprendevano con un telefonino. Il video è stato poi inoltrato ad una serie di contatti finchè, un paio di giorni dopo, non è arrivato addirittura alla madre della vittima, che ha poi presentato denuncia.
Nel corso degli atti di bullismo, i due hanno inoltre sottratto al ragazzo anche il giubotto e scarpe, chiedendo poi 10 euro come “riscatto”. Quest’ultimo gesto è costato loro anche l’accusa di estorsione.
I due minorenni si trovano ora in un centro di detenzione per minori. (leccesette.it)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *