Nuova costruzione
Flashnews: 18 giugno 2019
Montalbano di Fasano: quindicenne in coma per una caduta da cavallo

Ricoverato al "Perrino" di Brindisi


Sbagliate 13 milioni di ricette

Sanità, liste d'attesa. Errori causati da un codice. Spesa: i direttori generali delle Asl pugliesi continuano a firmare provvedimenti, l'assessore li richiama. Sono decaduti dagli incarichi, devono limitarsi all'ordinaria amministrazione. Pentassuglia scopre che fanno altro

Ci sono i novantatremila euro per il prolungamento del contratto dell’addetto stampa all’Asl Bat oppure gli avanzamenti nelle aziende sanitarie di Lecce o di Bari, e altro ancora. Spese che, secondo Donato Pentassuglia assessore regionale alla Sanità della Puglia, i direttori generali delle Asl non possono decidere. Devono limitarsi all’ordinaria amministrazione, in attesa che entrino in funzione i loro sostituti perché loro, dagli incarichi, sono decaduti. Così Pentassuglia ha chiamato i direttori generali e si è arrabbiato con loro.

C’è un’altra scoperta, fatta all’assessorato regionale alla Sanità: il programma di abbattimento delle liste di attesa non ha funzionato perché il codice di urgenza non è stato praticamente mai inserito nelle prenotazioni telematiche e così, ad esempio, i pazienti oncologici sono andati in coda agli altri. Dunque, un programma da quattro milioni di euro è stato vanificato. I medici che non hanno indicato il codice di urgenza e chi non ha controllato la sua immissione nel programma, chi ha sbagliato pagherà, annuncia l’assessore. Dall’inizio dell’anno, la cosa riguarda circa 13 milioni di prenotazioni.


allegro italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sanità, liste d'attesa. Errori causati da un codice. Spesa: i direttori generali delle Asl pugliesi continuano a firmare provvedimenti, l'assessore li richiama. Sono decaduti dagli incarichi, devono limitarsi all'ordinaria amministrazione. Pentassuglia scopre che fanno altro

">