Velga

Electronics Time


Francavilla Fontana: emergenza rifiuti, martedì consiglio comunale monotematico

La situazione riguarda l'intera provincia brindisina

Di seguito un comunicato diffuso dal Comune di Francavilla Fontana:

Martedì 2 luglio alle ore 16.30 è stato convocato un Consiglio Comunale monotematico sull’emergenza rifiuti.
Nel corso della seduta sarà discussa la mozione presentata dai gruppi di maggioranza che, a seguito dei disservizi nella raccolta e conferimento dei rifiuti della frazione organica e delle tre ordinanze firmate dal Presidente Emiliano, chiede un approfondimento e un intervento dell’Amministrazione Comunale.
Lo stato di emergenza è stato causato dalla indisponibilità di centri per il conferimento della frazione organica a livello regionale. Negli scorsi giorni i Sindaci della provincia di Brindisi hanno sottoscritto un documento unitario con il quale sollecitavano il Presidente Emiliano e l’Ager a programmare un incontro per affrontare in maniera coordinata il problema che ciclicamente si ripresenta creando enormi disagi alla cittadinanza e all’ambiente.
L’ultima ordinanza del Presidente della Regione, la terza in pochi giorni, dispone sino al 31 luglio il conferimento della frazione organica, non gestibile negli impianti individuati con i due precedenti provvedimenti, presso i centri di trattamento meccanico biologico ubicati nelle province di Taranto, Lecce e Bari.
Salvo ulteriori sviluppi negativi, quindi, sarà garantita la continuità del servizio sino al 31 luglio. Per quella data dovranno essere predisposti nuovi provvedimenti atti ad allontanare definitivamente lo spettro dell’emergenza.
Al Consiglio Comunale sono stati invitati a partecipare i rappresentanti di Aro, Ager, Regione Puglia e Provincia.
I lavori saranno trasmessi in diretta streaming sul canale youtube del Comune di Francavilla Fontana e in differita radiofonica dall’emittente Radio85.
(foto home page: repertorio, non strettamente connessa alla notizia)

 




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *