Velga

Electronics Time


Nove arresti nel brindisino per rapine in Veneto e Friuli Venezia Giulia NOMI Nel capoluogo e a Fasano, Ostuni e San Vito dei Normanni. Anche un nativo di Martina Franca, un lombardo e un piemontese

carabinieri notte

Di seguito un comunicato diffuso dai carabinieri:

Nella mattinata odierna i Carabinieri del Comando Provinciale di Pordenone, a conclusione di un’articolata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Pordenone, hanno dato esecuzione a 9 ordinanze di custodia cautelare emesse in data 19.09.2018 dal GIP del Tribunale di Pordenone, nei confronti di altrettanti pregiudicati di origine brindisina, indagati per associazione a delinquere, rapina pluriaggravata, porto d’armi, sequestro di persona e ricettazione:

– BOCCADAMO Antonio, nato a Brindisi il 15.11.1969, ivi residente;

– DEL MONTE Gervasio, nato a Brindisi il 05.09.1966, ivi residente;

– CARPARELLI Pasquale, nato il 26.08.1954 a Carovigno ( BR ) e residente a S.Vito dei Normanni ( BR);

– GALASSO Massimiliano, nato il 30.07.1975 a Martina Franca ( TA) , residente a Fasano (BR);

– MORLEO Orlando, nato il 21.06.1975 a Brindisi, ivi residente;

– BATTISTI Lorenzo, nato il 30.09.1954 a Latiano (BR), residente a Brindisi;

– BOCCADAMO Lorenzo, nato a Brindisi il 16.06.1962, ivi residente;

– GIORDANO Simone, nato il 07.03.1978 a Carignano (TO), residente a Ostuni (BR);

– MASTROVITO Lorenzo, nato il 17/09/1971 a Vigevano (PV), residente a Ostuni (BR);

L’intervento è stato condotto dai militari del Nucleo Investigativo di Pordenone coadiuvati nella fase esecutiva dai Reparti dell’Arma territoriale di Brindisi.

L’indagine, avviata nel dicembre 2016 e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pordenone Dott.ssa Maria Grazia ZAINA, condotta con l’ausilio di diversificate attività tecniche, ha consentito lo smantellamento della intera organizzazione criminale, organizzata e diretta da BOCCADAMO Antonio, sistematicamente dedita alla consumazione di rapine in danno di Istituti di credito e Uffici postali in varie zone del Nord– Est Italia, la cui preliminare individuazione veniva organizzata e condotta dallo stesso capo dell’organizzazione, attraverso una accurata ricognizione degli obiettivi da aggredire.

In particolare sono state acclarate le responsabilità a vario titolo dei predetti nelle seguenti episodi criminosi avvenuti in Friuli Venezia Giulia e Veneto nell’arco temporale dicembre 2016/ novembre 2017 :

– Ufficio Postale Casarsa della Delizia (PN), avvenuta in data 31.12.2016 ;

– Banca Monte dei Paschi di Siena filiale di Cessalto (TV) , avvenuta in data 14 Aprile 2017 ;

– Ufficio Postale San Dorligo della Valle (TS) , avvenuta in data 31 Maggio 2017 ;

– Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. di Trieste , avvenuta in data 02.07.2017;

– Ufficio Postale di Duino, frazione Sistiana (TS), avvenuta in data 1.10.2017;

– Ufficio Postale di Ceggia (VE), avvenuta in data 02.11.2017;

– Ufficio Postale San Biagio di Callalta (TV), avvenuta in data 02.12.2017:

– In tale occasione i cinque autori del reato (BOCCADAMO Antonio e Lorenzo, DEL MONTE Gervasio, GIORDANO Simone, unitamente a tale ANDRIULO Damiano ) vennero tratti in arresto in flagranza di reato.

Il modus operandi, tipicizzato e sperimentato, consisteva nell’introdursi alle prime luci dell’alba in una porzione dell’edificio non allarmata, talvolta calandosi dal tetto, attraverso feritoie o finestre alle quale avevano segato nel corso della notte le inferriate; quindi, attendere nascosti l’arrivo del direttore costringendolo a farsi consegnare il denaro contenuto nella cassaforte.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *