Festival Valle d'Itria

Electronics Time


Stefania Spagnolo, 35 anni, di Porto Cesareo, morta carbonizzata nell’incidente di Lequile

Rimasta intrappolata nella sua Fiat 600 incendiatasi. Deceduto anche il cane a bordo dell'auto, ferito il 27enne conducente della Saab coinvolta nel tamponamento sulla statale 101 Gallipoli-Lecce

È quello di Stefania Spagnolo, 35 anni, nata a Campi Salentina ma residente a Porto Cesareo, il cadavere carbonizzato trovato nella macchina. Ci sono volute ore per l’identificazione. Una fine atroce per la giovane donna e per il suo cane, Fra l’altro, soltanto grazie al microchip del cane si è riusciti a risalire all’identità della donna. Stefania Spagnolo e il cane sono morti bruciati in conseguenza del tamponamento che ha viste coinvolte la Fiat 600 della giovane donna e la Saab 900 del 27 enne G. F., rimasto ferito. L’utilitaria ha preso fuoco, la donna e l’animale sono rimasti intrappolati. Lo schianto è avvenuto in territorio di Lequile, sulla Gallipolu-Lecce, strada statale 101.




allegro italia

Articoli correlati

3 Comments

  1. Ho letto precedentemente in altra fonte media che il medico legale Dott. Roberto Vaglio ha effettuato solo un esamo esterno necroscopico! Non so se risulta al vero ma, senno’, su che cosa avrebbe dovuta farla l’autopsia necroscopica completa? Sulle ceneri o su gli organi ormai carbonizzati, penso! Bisogna vedere il corpo a che livero era carbonizzato o ustionato! Quindi, secondo me, non vi era bisogno di specificarlo che tipo di perizia necroscopica sia stata fatta!

    1. Grazie per il suo intervento. Non ne abbiamo parlato noi ma l’approfondimento di quel tipo è necessario, per esempio, per cercare di capire una cosa peraltro difficilissima, il rapporto fra il tamponamento e l’incendio della macchina (se prima o dopo, cioè). (agostino quero)

  2. A distanza di un anno dall’avvenuta disgrazia desidero fare ulteriore commento in merito non alla dinamica, in quanto non molto specificata e quindi quasi non conducibile ad ulteriore conoscenza in merito, ma in riferimento alle condizioni del ferito della Saab 900, con sole le iniziali di generalità postate anche non essendo minorenne, non specificate e mi chiedevo se egli stesso non abbia potuto soccorrere per eventuale liberazione dell’intrappolamento della vittima e del suo animale microcippato con il quale , a vs. diee, e stato solo possibile il riconoscimento, a mio avviso vi erano altri modi, che non sto qui ad elencare, per effettuarlo, e quando e da chi sono stati avvisati e se lo siano stati e quanto tempo i Vv.d. FF. abbiamo impiegato per l’arrivo sul posto e quanto tempo sia intetcorso fra lo spegnimento, credo, dell’incendio e l’identificazione della Spagnolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *