Velga

Electronics Time


Duplice omicidio di Pordenone: oggi ultima udienza, poi il verdetto per l’assassinio di Trifone Ragone e Teresa Costanza Udine, in Corte d'Assise il processo di primo grado: imputato Giosuè Ruotolo, per la morte del militare di Adelfia e della sua fidanzata

Teresa e Trifone ultime news 732x445

Ultima udienza, in Assise a Udine. Unico imputato, Giosuè Ruotolo, per il quale l’accusa ha chiesto la condanna all’ergastolo con due anni di isolamento diurno. Sentenza, fra oggi e domani.

A marzo 2015, nel parcheggio esterno al palazzetto dello sport di Pordenone, vennero uccisi mentre erano in auto, Trifone Ragone e Teresa Costanza. Militare originario di Adelfia, 29enne, lui.

Lei, trentenne siciliana, bocconiana, impegnata nel settore assicurativo. Vennero uccisi con cinque colpi di pistola. Dopo indagini complicatissime, venne individuato dagli inquirenti quale colpevole il campano Giosuè Ruotolo, ex commilitone di Ragone. Motivi di odio personale, alla base dell’assassinio duplice: si può sintetizzare così, la motivazione dell’accusa. Secondo la difesa, testimonianze inattendibile e sistema probatorio lacunoso, sono tali da doversi chiedere l’assoluzione di Ruotolo.

Aggiornamento del 7 novembre a questo link:

Duplice omicidio di Pordenone: la sentenza slitta a domani Udine, giudici di Corte d’Assise in camera di consiglio dal primo pomeriggio di ieri. Rischia l’ergastolo Giosuè Ruotolo per la morte, il 17 marzo 2015, del commilitone 29enne Trifone Ragone, di Adelfia, e di Teresa Costanza, fidanzata del pugliese

 




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *