L'arca

vendesib

Tag: sentenza

Occhio alle liti con i superiori: possono portare al licenziamento. Anche per la chiavetta del distributore di caffè Sentenza di Cassazione per una vicenda in Piemonte

sentenza 1
Di Enrico Pellegrini: La superiore, in azienda, aveva disposto che il lavoratore restituisse la chiavetta per il distributore automatico del caffè. Il lavoratore la prese male e, secondo la denuncia, minacciò la donna additandola con la frase “prima o poi, in sede più consona, dovrò farti un discorso”. La sospensione dell’uomo e la constatazione, secondo l’azienda, dell’impossibilità di proseguire quel rapporto di lavoro, sono poi sfociate nel procedimento. In appello la Corte di Torino considerò fondata la misura del licenziamento… Leggi tutto »

Corte Costituzionale, storica sentenza: invalidi civili totali, “la legge non assicura i mezzi necessari per vivere” Insufficienti 285,66 euro mensili. Grave che non se ne fosse accorto prima il legislatore

IMG 20200624 WA0004
Di seguito un comunicato diffuso dall’ufficio stampa della Corte Costituzionale: 285,66 euro mensili, previsti dalla legge per le persone totalmente inabili al lavoro per effetto di gravi disabilità, non sono sufficienti a soddisfare i bisogni primari della vita. È perciò violato il diritto al mantenimento che la Costituzione (articolo 38) garantisce agli inabili. Lo ha stabilito la Corte costituzionale nella camera di consiglio svoltasi ieri, 23 giugno 2020, esaminando una questione di legittimità costituzionale sollevata dalla Corte d’a ppello di… Leggi tutto »




Banca popolare di Bari: disposto il reintegro del dirigente che denunciò irregolarità Decisione del giudice del lavoro: Luca Sabetta torna al suo posto

sentenza 1
Direttore centrale area gestione rischio. Scoprì quelle che riteneva cose non chiare. Le evidenziò. Fu licenziato, nel2016. Oggi il.giudice del lavoro ha disposto il reintegro, nel suo posto alla Banca popolare di Bari, di Luca Sabetta.… Leggi tutto »




Taranto: il Tar ridà quattro aule al Pitagora. Alla fine dell’anno scolastico La Provincia le aveva assegnate al Battaglini all'inizio del 2019-2020

sentenza 1
La Provincia di Taranto, all’inizio dell’anno scolastico, provvide a ridistribuire le aule per l’anno scolastico 2019-2020. Quattro aule al terzo piano del Palazzo degli Studi, prima nella disponibilità della scuola Pitagora, vennero assegnate alla scuola Battaglini. Quelli del Pitagora non la presero bene. La vicenda è infatti finita davanti ai giudici amministrativi. Vicenda che, appunto relativa all’inizio dell’anno scolastico, ha fatto registrare ieri il pronunciamento del Tar Lecce, dunque ad anno scolastico praticamente finito, esami di Stato a parte. Quelle… Leggi tutto »

taras

Decretato il fallimento della Gazzetta del Mezzogiorno Esercizio provvisorio per evitare la chiusura

sentenza 1
Fallimento per Edisud e per la controllata Mediterranea. Sommersa da 46 milioni di euro di debiti, l’editrice della Gazzetta del Mezzogiorno è dunque fallita. Provvedimento del tribunale di Bari. Esercizio provvisorio per la testata barese, al fine di evitare la chiusura di un patrimonio del sud come riconosciuto dagli stessi magistrati. I giornalisti costituitisi in cooperativa si dicono pronti a dare luogo alla gestione. Si guarda dunque al futuro. Ma nei 130 anni di storia, questo è il giorno nero.… Leggi tutto »

Lecce: sei mesi ai domiciliari per rapina, 39enne scagionato dalla vittima Il 77enne era stato strattonato e derubato

sentenza 1
Clamoroso esito di un’inchiesta per rapina a Lecce. Il 39enne arrestato circa sei mesi fa era stato posto ai domiciliari con l’accusa di avere rapinato, strattonandolo, un uomo di 77 anni. L’anziano, nella sua deposizione, ha però detto che non era Andrea Perulli l’autore della rapina. Il 39enne è stato assolto con formula piena. Il legale dell’arrestato ha prospettato, stando al resoconto del tgnorba, una causa di risarcimento per ingiusta detenzione.… Leggi tutto »




Una giudice pugliese ha pronunciato la sentenza di assoluzione in appello per la morte di Martina Rossi, assolti due imputati Verdetto ieri

sentenza 1
Il fatto non sussiste. In corte d’appello ribaltato il verdetto del primo grado. Due imputati, dunque, sono stati assolti ieri al termine del processo d’appello a Firenze. Processo per la morte, in Spagna, di Martina Rossi. Decesso nel 2013. La ragazza fece un volo nel vuoto dal balcone. Secondo l’accusa stava sfuggendo ad un tentativo di violenza sessuale ad opera di due ragazzi. Il fatto non sussiste. Polemiche, da ieri, per il giudizio pronunciato dalla corte presieduta da Angela Annese,… Leggi tutto »

Bari: sospesa la revoca delle concessioni per Pane e Pomodoro e Torre Quetta Provvedimento del Tar

sentenza 1
Il tribunale amministrativo regionale della Puglia ha sospeso la revoca delle concessioni per la gestione del bar della spiaggia di Pane e Pomodoro e per lo stabilimento di Torre Quetta. Il Comune di Bari aveva dato luogo a tald revoca sulla base di un atto del prefetto di interdittiva antimafia nei confronti della società “Il Veliero” per fatti risalenti al passato. Giudizio di merito il 7 luglio. Ne dà notizia Repubblica.… Leggi tutto »

Puglia: bando operatori sociosanitari, il Tar respinge altri ricorsi Policlinico Riuniti di Foggia: respinto "qualsiasi sospetto di discriminazione"

sentenza 1
Di seguito un comunicato diffuso dal policlinico Riuniti di Foggia: In data 27 maggio u.s. il plenum del Tar Puglia Bari è nuovamente tornato a discutere e decidere alcuni ricorsi promossi da concorrenti al Concorso OSS i quali lamentavano la mancata attribuzione di punteggi in relazione ai titoli di servizio asseritamente vantati e non riconosciuti. Anche in questa occasione il Giudice amministrativo regionale ha accolto le argomentazioni proposte dalla difesa della Azienda sanitaria ed ha respinto tutti i ricorsi (cinque)… Leggi tutto »

Violenze su Antonio Stano, poi morto: tre condanne. Minori rispetto alle richieste Tribunale di Taranto, sentenza di primo grado nel pomeriggio

sentenza 1
Il reato di tortura è stato escluso. Gregorio Lamusta e Antonio Spadavecchia condannati a dieci anni ciascuno. Vincenzo Mazza condannato a otto anni e otto mesi di reclusione. Per tutti, tre anni di libertà vigilata dopo il carcere. Sentenza di primo grado, tribunale di Taranto. L’accusa aveva chiesto venti anni di reclusione per ciascuno dei tre. Antonio Cosimo Stano, 67 anni, morì 13 mesi fa. Gli atti di bullismo nei suoi confronti da parte di un gruppo di minorenni e… Leggi tutto »

Dipendente dell’arsenale di Taranto ucciso dal mesotelioma, condannato il ministero della Difesa Sentenza di primo grado: nel 2011 la morte a causa dell'amianto

sentenza 1
Di seguito il comunicato: Un emozionato Emidio Deandri, presidente Territoriale Anmil di Taranto, commenta la notizia di una importante sentenza relativa a un giudizio promosso, dinanzi al Tribunale del Lavoro di Taranto, dagli Avvocati Maria Luigia Tritto e Cataldo Tarricone, Consulenti Legali Anmil, avverso l’Amministrazione statale. «Dopo anni di udienze questa esemplare sentenza – ha detto Emidio Deandri – rende finalmente giustizia a un lavoratore che ha contratto sul posto di lavoro una terribile patologia, il mesotelioma polmonare. Peccato che… Leggi tutto »

Riuniti di Foggia: concorso regionale per 2445 operatori sociosanitari, respinti sei ricorsi Tar della Puglia

IMG 20200403 151332
Di seguito un comunicato diffuso dal policlinico Riuniti di Foggia: All’esito della Camera di Consiglio del 13 u.s. il TAR Puglia si è espresso su di una serie di ricorsi aventi ad oggetto l’impugnativa della graduatoria finale di merito del Concorso pubblico regionale, per titoli ed esami, indetto dagli OO.RR. Foggia per la copertura di n. 2445 posti di operatore socio sanitari. Nessuno dei ricorsi (sei al momento) ha trovato il favore del Collegio che anzi, a più riprese, ha… Leggi tutto »

Cassazione, confermata sanzione Csm ad Emiliano per l’impegno nel Pd Nel 2019 il provvedimento del Consiglio superiore della magistratura

sentenza 1
Lo scorso anno il Consiglio superiore della magistratura sanzionò Michele Emiliano. Da magistrato non poteva esercitare l’impegno in un partito, nel caso specifico il Pd. Emiliano ricorse avverso quel provvedimento alla Corte di Cassazione. Che lo ha confermato.… Leggi tutto »

Puglia, agricoltura: la sentenza del Tar boccia la graduatoria Psr sugli investimenti Piano di sviluppo rurale, che storia infelice

puglia campo
Esclusi, dal ricalcolo, gli oltre duemila che erano già stati esclusi in prima battuta. E il ricalcolo della graduatoria, fatto su 652 istanze, rielaborato dopo alcune opposizioni, è stato sbagliato. In sintesi è questa la motivazione per cui il tribunale amministrativo regionale di Bari ha annullato la graduatoria della sottomisura 4.1.A del piano di sviluppo rurale (Psr) varato dalla Regione Puglia. La sottomisura 4.1.A, con dotazione di 182 milioni di euro, è fra le più corpose del Psr e riguarda… Leggi tutto »

Femminicidio in Liguria: ergastolo per il 55enne originario di Gravina in Puglia Sentenza di primo grado: Domenico Massari uccise l'ex moglie in un locale, lo scorso luglio

IMG 20190714 133147
Deborah Ballesio fu uccisa nel suo locale di Savona, mentre era in corso il karaoke, la sera del 13 luglio scorso. Femminicidio a colpi di pistola. Fu arrestato l’ex marito Domenico Massari, originario di Gravina in Puglia, meccanico. Processo di primo grado a Savona: l’uomo è stato condannato all’ergastolo. L’accusa aveva chiesto ergastolo e isolamento.… Leggi tutto »

Foggia: alienazione fondi bosco Incoronata e Mezzana della Madonna, condanna per il Comune Dal commissario usi civici della Puglia

IMG 20200512 144021
Di Michele Vigilante: Lo scorso 29 aprile 2020, con sentenza definitiva il Commissario degli Usi Civici della Puglia, Maria Grazia Caserta, ha stabilito la condanna del Comune di Foggia per l’alienazione dei fondi relativi al “Bosco Incoronata” di Carra e quello denominato “Mezzana della Madonna”. Il Comune, nel 2015, aveva provveduto ad alienare i due fondi sopracitati. La questione, come chiarisce in una nota stampa l’ex assessore Pino Lonigro risale al 2015 quando l’operazione di alienazione venne effettuata nella convinzione… Leggi tutto »

Piano casa della Puglia, dopo la sentenza della Consulta il parlamento? Questione non secondaria: anche per rimodulare gli spazi in epoca di emergenza corona virus

IMG 20200506 WA0022
Di Enrico Pellegrini: Il consiglio regionale della Puglia, approvando la legge cosiddetta Piano casa, deliberava tra l’altro di consentire la diversa dislocazione planovolumetrica negli interventi di demolizione e ricostruzione. Ciò finalizzato a permettere, soprattutto ai più piccoli possessori di volumi, di effettuare opere nel concetto di un’edilizia abitativa rispondente alle esigenze concrete dei cittadini. Tale norma ha finito per confliggere però con la successiva legge nazionale dello scorso giugno, cosiddetta Sblocca cantieri, che prevede la demolizione e ricostruzione solo in… Leggi tutto »

Accolto ricorso commissari Ilva-Arcelor Mittal contro il provvedimento del Comune di Taranto: sospeso per sei mesi Tar Lecce

sentenza 1
Il sindaco di Taranto aveva emanato un’ordinanza. Permanendo le condizioni produttive del siderurgico, con inesistente miglioramento della condizione ambientale, stop alle fonti inquinanti. Ricorso di commissari Ilva in amministrazione straordinaria e Arcelor Mittal avverso il provvedimento comunale: ricorso accolto, nella richiesta di sospensiva, dal tribunale amministrativo regionale di Lecce. Ordinanza sospesa fino ad ottobte in attesa di approfondimenti richiesti al ministero.… Leggi tutto »

Operaio dell’arsenale di Taranto morto per amianto, il Tar riconosce risarcimento Contenzioso con il ministero della Difesa

arsenale taranto
Di seguito un comunicato diffuso da Contramianto: Già nel 2004 i cofondatori di CONTRAMIANTO Luciano CARLEO e Ignazio BARBUTO avevano pubblicato la seconda stesura di ” Voci: L’amianto negli atti e nelle testimonianze dei lavoratori dell’Arsenale MM di Taranto “ il documento-denuncia in cui si ripercorreva la storia dell’amianto killer in navi e officine e l’insorgenza di malattie asbesto correlate sulla base di documentazione e racconti delle vittime. Una delle voci che raccontava l’ingiustizia del suo ” male brutto ”… Leggi tutto »

Moglie diventa omosessuale dopo oltre dieci anni e tre figli: coppia pugliese, matrimonio nullo Cassazione

sentenza 1
Dopo oltre dieci anni dalle nozze e dopo avere dato alla luce tre figli una donna ha scoperto la sua omosessualità. Ciò ha provocato un procedimento che si è concluso con la sentenza della Corte di Cassazione. Situazione tale, secondo i giudici, da ammettersi la delibazione della sentenza ecclesiastica di annullamento delle nozze. La donna pugliese, dalla procura generale che si opponeva a tale esito, era stata definita malata psichica. Procura che riteneva l’annullamento discriminatorio della libertà sessuale ed affettiva… Leggi tutto »