Velga

Electronics Time


“Bari e Bat, niente acqua per aziende agricole e zootecniche”

"Lo stop idrico arriva con la delibera del Consorzio di Bonifica Terre d'Apulia". Ardito, Cia Levante: "Così si aggrava la crisi di agricoltori e allevatori"

Di seguito un comunicato diffuso da Cia Puglia:

Ancora una tegola sull’agricoltura delle province di Bari e Bat, soprattutto per le aziende zootecniche che, a seguito di una specifica delibera del commissario del Consorzio di Bonifica Terre D’Apulia, non potranno più utilizzare l’acqua dell’acquedotto Rurale per uso potabile. “A pagarne le conseguenze saranno le famiglie che vivono nelle zone rurali e gli allevamenti”, ha spiegato Felice Ardito, presidente provinciale di CIA Levante. “Per l’abbeveraggio dei capi di bestiame e per il mantenimento dell’igiene e benessere animale gli allevatori sono costretti a rifornirsi di acqua con mezzi di fortuna”, ha aggiunto Ardito, che in questi giorni ha ascoltato allevatori e agricoltori, le loro preoccupazioni per una situazione che appesantisce le difficoltà del settore e aumenta i costi incidendo sia sull’approvvigionamento che sulla logistica, oltre a rendere necessario un maggiore sforzo organizzativo e un superiore monte di ore-lavoro per provvedere alle necessità di portare avanti tutte le attività necessarie. La realtà è che, a fronte di costi rilevanti per le aziende zootecniche e agricole, il Consorzio di Bonifica permane in una situazione pesantemente deficitaria rispetto sia ai servizi che dovrebbe erogare sia rispetto al ruolo che è chiamato a svolgere.

“Chiediamo ai comuni e alla Regione Puglia di porre rimedio subito, per non aggravare la situazione di un comparto, quello zootecnico, già fortemente provato da costi sempre in aumento, prezzi delle produzioni non remunerativi e burocrazia asfissiante. Nel frattempo il consorzio di Bonifica continua a chiedere soldi alle aziende agricole senza fornire servizi e dare benefici”, ha concluso Felice Ardito.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *