L'arca

Electronics Time


Cannole: sette ladri in casa, anziana picchiata. Ma i vicini chiamano i carabinieri e il colpo va a vuoto Rocambolesca fuga dei malviventi

carabinieri auto

Si sono introdotti in casa pensando di non trovare nessuno, ma l’anziana proprietaria era lì. È finito male il tentato “colpo” di una banda di malviventi, sette persone entrate nell’abitazione di una signora di Cannole domenica mattina. La banda è stata sorpresa dalla donna rientrata dal giardino: è stata strattonata, minacciata e colpita alla testa per farsi consegnare il denaro. In un attimo di distrazione dei balordi è scappata dai vicini che nel frattempo avevano chiamato il 112. La pattuglia proveniente da Bagnolo è arrivata in pochissimi istanti e mentre i malviventi salivano a bordo della macchina, uno di questi è stato afferrato da un carabiniere per i piedi, riuscendo però a salire in macchina attraverso il finestrino. Sono riusciti a fuggire senza portare via nulla. La signora ha avuto 15 giorni di prognosi.

Le indagini sono curate dai carabinieri della Compagnia di Maglie che hanno raccolto indizi e testimonianze, prima di mettersi alle costole della banda.

Anche a Melendugno messo a segno un colpo: presa di mira la famiglia di un medico che, al rientro a casa, ha trovato la cassaforte alleggerita dei gioielli. Le indagini sono in corso. (leccesette.it)




endsac noinotizie2

allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *