Flashnews: 21 giugno 2018
Migranti: navi Ong, archiviata indagine. Accolte le conclusioni della direzione distrettuale antimafia

Tutto quanto detto a carico di Proactiva e Sea Watch e ipotizzato da un giudice di Catania non è vero: provvedimento del gip di Palermo. Ora i politici che alimentano polemiche nei confronti delle organizzazioni non governative si comportino correttamente, sulla base del provvedimento giudiziario

Flashnews: 20 giugno 2018
Taranto: rapina al centro commerciale

Due arrestati: uno ha 16 anni. Tre ricercati


Brindisi: sei condannati e quattro assolti per l’interramento dei fanghi tossici prodotti a Taranto

Sentenza di primo grado

Gli assolti, devono tale giudizio al fatto che erano inconsapevoli. Si tratta di Antonio Montanaro, Gino, Maria Francesca e Alessandro Campana. Proprietari dei terreni in cui i fanghi industriali, prodotti alla Belleli di Taranto (o meglio, scarti di produzione) venivano interrati. Sono stati invece condannati in sei: rancesco e Massimiliano Vinci; Anthony Gatti, Maurizio Carlucci, Vito Messi e Vincenzo Montanaro. Loro, ritenuti responsabili di quegli interramenti, in quantità considerevoli oltretutto. Negli uliveti del brindisino. La sentenza di primo grado è stata pronunciata in tribunale a Brindisi.

 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *