Taras
Flashnews: 15 novembre 2018
Puglia: maltempo, allerta. Codice giallo per tarantino e Salento

Protezione civile, previsioni meteo


Dopo i danni alla stazione di Brindisi, quelli a Ceglie Messapica: bastonate contro cinque macchine. Con questa accusa, arrestato ventenne

Arrestato 47enne di Fasano: era latitante, accusato di spaccio nella zona di Napoli

Di seguito alcuni comunicati diffusi dai carabinieri:

Aveva trovato rifugio in una stanza a Savelletri di Fasano dall’ottobre scorso, quando si era sottratto a un provvedimento di cattura emesso dal Tribunale di Torre Annunziata per reati inerenti gli stupefacenti.

Il provvedimento era scaturito da una complessa attività d’indagine condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Torre Annunziata per una fiorente attività di spaccio sulla piazza napoletana, nel periodo giugno – dicembre 2015. Così, quando a ottobre 2017 i Carabinieri avevano dato esecuzione al provvedimento, SPAGNUOLO Girolamo, 47 enne di origini Fasanesi, si era sottratto alla cattura, cercando rifugio nella terra d’origine. È così che i Carabinieri della Compagnia di Fasano, ricevuta la notizia della presenza del latitante nella zona di Fasano dai colleghi di Torre Annunziata, hanno avviato immediatamente le indagini riuscendo a individuare il rifugio del latitante e a catturarlo. L’arrestato, che nel frattempo aveva fatto intendere di essere separato e in cerca di una sistemazione momentanea, vistosi scoperto non ha opposto resistenza alla cattura e, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria. Nel corso delle operazioni di arresto, a seguito di perquisizione, il 47enne è stato trovato in possesso di 1,5 gr. di hashish, sottoposta a sequestro e, pertanto, segnalato alla Prefettura di Brindisi.

—–

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di danneggiamento, JIBBA Ibrahim, 20enne originario del Gambia, senza fissa dimora, in possesso di regolare permesso di soggiorno. Il giovane nel pomeriggio di ieri, armato di bastone, in preda a un raptus, ha danneggiato 5 autoveicoli parcheggiati all’interno di un’area di servizio della città. Nel medesimo contesto, ha minacciato i rispettivi proprietari, venendo bloccato dagli operanti giunti tempestivamente sul posto.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Brindisi.

Il 20enne, già qualche giorno addietro, si è reso protagonista di altri gravi danneggiamenti nell’ambito della stazione ferroviaria di Brindisi, poiché, dopo aver asportato un martelletto frangivetro da una carrozza di Trenitalia, aveva danneggiato alcune macchine erogatrici di biglietti ferroviari, una vetrata della biglietteria, due macchine obliteratrici e successivamente all’esterno dell’edificio un vetro laterale di un autobus di linea.

—–

I Carabinieri della Stazione di Carovigno hanno deferito in stato di libertà, per evasione, un 56enne di origine rumena, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per atti persecutori commessi nei confronti della coniuge, poiché all’atto del controllo non è stato trovato all’interno dell’abitazione.

—–

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brindisi hanno deferito in stato libertà un 33enne del luogo, che, fermato alla guida di un’autovettura, si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti sanitari per verificare l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti. La patente di guida è stata ritirata. Nella circostanza, i militari hanno contestato la violazione amministrativa per inosservanza della normativa sugli stupefacenti al passeggero, 35enne di San Vito dei Normanni, che durante le fasi del controllo, ha tentato di disfarsi dello stupefacente gettandolo dal finestrino. Recuperato dagli operanti, si tratta di un involucro contenente 1,1 gr. di “marijuana”, sottoposto a sequestro.

—–

I Carabinieri della Stazione di Latiano hanno deferito in stato di libertà un uomo del luogo, per omessa custodia di armi. I militari, nel corso di specifico controllo domiciliare, hanno accertato che i due fucili regolarmente detenuti non erano custoditi con le necessarie cautele come prescrive la norma, gli stessi erano appoggiati su un mobile in camera da letto. Inoltre, la denuncia relativa alle armi non era stata aggiornata con l’indicazione della nuova residenza del detentore.

—–

I Carabinieri della Stazione di San Vito dei Normanni hanno segnalato per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale un 21enne del luogo, poiché, nel corso della perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 2,7 gr. di hashish, celata nella biancheria intima.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arrestato 47enne di Fasano: era latitante, accusato di spaccio nella zona di Napoli

">