Flashnews: 19 agosto 2017
Foggia: incidente, morto il 29enne Simone Giuliani di San Severo

Strada statale 90, ferito l'altro occupante dell'auto uscita di strada

Università del Salento, “bilancio in equilibrio. Guardiamo al futuro”

Dichiarazione del rettore

Di seguito una dichiarazione di Vincenzo Zara, rettore dell’università del Salento:

«Alcuni mezzi di informazione hanno diffuso in queste ore la notizia che il bilancio del nostro Ateneo sarebbe in “disavanzo” di 51 milioni di euro. Si tratta di una notizia del tutto priva di fondamento: le informazioni diffuse sono false, e sono state divulgate con leggerezza senza che ne fosse verificata la veridicità. Il danno arrecato alla nostra Istituzione è molto grave, di conseguenza adotteremo tutte le iniziative per tutelarne il buon nome e l’onorabilità. Stiamo procedendo a una denuncia-querela nei confronti dei responsabili e a una richiesta di risarcimento commisurata all’entità del danno subito.

Come già riportato nella nostra nota ufficiale successiva alla seduta del Senato accademico, l’Università del Salento prevede per l’anno finanziario 2017 spese ordinarie (costi per il personale, per i consumi energetici, per i servizi, per la ricerca eccetera) pari a circa 90,5 milioni di euro. Tali spese saranno coperte dal Fondo di Finanziamento Ordinario, da altri finanziamenti del MIUR, da entrate proprie, da risparmi di spesa dell’esercizio 2016 e da altri capitoli di minore rilievo. Accanto alle spese ordinarie, il bilancio della nostra Università prevede l’utilizzo nel 2017 di somme già disponibili, ma non spese nel 2016, per circa 46,3 milioni di euro, riferibili per la maggior parte a fondi ricevuti per lo svolgimento di progetti, e prevede inoltre circa 9,8 milioni di euro di nuove entrate, anche in questo caso riferibili a progetti. Nella sostanza, l’“Utilizzo di riserve di patrimonio netto”, pari a circa 51 milioni di euro (ciò che è stato letto impropriamente come disavanzo che porterebbe al dissesto) si compone di 46,3 milioni di euro di somme già disponibili, ma non spese nel 2016, riferibili per la maggior parte a progetti, e per 4,7 milioni di euro di risparmi di spesa dell’esercizio 2016. In conclusione, l’“Utilizzo di riserve di patrimonio netto” riguarda le economie del 2016, per la maggior parte somme a destinazione vincolata, e non certo l’utilizzo di somme che vengono dalla dismissione del patrimonio mobile e immobile dell’Università.

Insomma, nonostante i continui tagli dei finanziamenti statali al sistema universitario, che in numerose occasioni abbiamo denunciato, il nostro bilancio si mantiene in equilibrio. Guardiamo quindi avanti, continuando a lavorare con impegno e a progettare il nostro futuro».

università salento

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *