Brindisi e provincia: proteggere i minori dall’abuso di alcool, droga e gioco d’azzardo. Operazione dei carabinieri

Francavilla Fontana: conviventi arrestati con l'accusa di furto aggravato di energia elettrica. Nel capoluogo adriatico, denunciato automobilista per essere fuggito all'alt dei militari

Di seguito alcuni comunicati dei carabinieri:

Tutelare i minori è l’obiettivo del servizio coordinato di controllo del territorio disposto dal Comandate Interregionale Carabinieri di Napoli, Gen. di C.A. NISTRI Giovanni.

Lo spirito dell’attività è stato quello di proteggere i minori dall’abuso di alcol, droga e dal gioco d’azzardo, per fare questo i reperti dipendenti dal Comando Provinciale hanno proceduto al controllo di 117 esercizi pubblici notoriamente frequentati da minori, al termine dei quali hanno deferito in stato di libertà 6 persone.

Una – in qualità di presidente di un circolo ricreativo – aveva consentito l’utilizzo di apparecchi da gioco senza essere munito della prescritta autorizzazione, altre 4 si trovavano alla guida sotto l’influenza dell’alcool e una sotto l’influenza di sostanze stupefacenti.

I militari hanno, inoltre, contestato varie violazioni amministrative per un importo complessivo di 18.000 €, procedendo al sequestro di 6 apparecchi da gioco.

Nel corso dello stresso servizio i Carabinieri, a Carovigno,  hanno tratto in arresto un minore del luogo in quanto trovato in possesso, a seguito di perquisizione domiciliare, di 34 dosi di marijuana, un bilancino elettronico di precisone e vario materiale utile per il confezionamento, il tutto sottoposto a sequestro. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso il Centro di prima accoglienza di Lecce.

—–

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brindisi hanno tratto in arresto, nella flagranza di reato, D’ACCICO Alessandro, classe 1988 eD’ACCICO  Aldo, classe 1983, entrambi  del luogo, in quanto sorpresi subito dopo aver forzato un finestrino di un’autovettura Fiat Panda, regolarmente parcheggiata in città, asportando un portafogli ivi custodito.

D’ACCICO Alessandro, dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, mentre D’ACCICO Aldo è stato rimesso in libertà su disposizione della competente A.G.

Il portafogli è stato subito restituito alla legittima proprietaria.

—–

I Carabinieri della Stazione di Francavilla Fontana, al termine dei predisposti servizi finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio, hanno tratto in arrestoLOBELLO Francesco, classe 1973 e la conviventeFILOMENA Leonella,  classe 1986, entrambi del luogo, per aver sottratto energia elettrica per un valore di 4.000 €, previo allacciamento alla rete ENEL, bypassando contatore già disattivato.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati rimessi in libertà su disposizione della competente A.G.

—–

I Carabinieri della Stazione di San Pancrazio Salentino, nell’ambito dei predisposti servizi antidroga, hanno rinvenuto nella periferia di quel comune, occultata tra la vegetazione spontanea, sostanza stupefacente del tipo cocaina, suddivisa in dosi, per complessivi grammi 50, unitamente a materiale utile per il confezionamento, il tutto sottoposto in sequestro.

Indagini in corso finalizzate all’individuazione degli autori del reato.

—–

I carabinieri del NORM della Compagnia di Brindisi hanno denunciato in stato di libertà un giovane, nato a Brindisi classe 1997, poiché responsabile del reato di resistenza a PU e guida senza patente. I carabinieri, nel transitare in questo viale Aldo Moro, hanno intercettato un ciclomotore Piaggio Liberty con a bordo il denunciato, che con un passeggero, non identificato, alla vista dei militari, non si fermava all’alt e ingaggiava un pericoloso inseguimento, fino a quando, a causa della forte velocità, il conducente perdeva il controllo del mezzo, rovinando a terra.

Il fuggitivo, a causa della caduta dal ciclomotore, riportava lesioni ad una caviglia mentre il passeggero correva via.

carabinieri auto

 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *