Taras
Flashnews: 20 settembre 2018
Sarte pagate un euro all’ora. In Puglia. La denuncia del New York Times che accusa colossi italiani della moda

"Made in Italy, ma a che prezzo?" e condizioni di lavoro paragonate a quelle in India, Bangladesh, Cina e Vietnam


Veglie: arrestato 50enne. Accusa: violentata ripetutamente la figlia 14enne di amici di famiglia

Secondo gli inquirenti, gli abusi andavano avanti da tempo e la ragazza era stata costretta anche all'uso di alcool e droga

L’adulto amico di famiglia. Aveva anche sostenuto i genitori come figura di riferimento morale per la bambina. Che nel frattempo è diventata adolescente. Lui andava anche a prenderla a scuola e, carpendo la fiducia dei genitori e della ragazza, ha abusato di lei. Questa l’accusa nei confronti di un cinquantenne di Veglie, arrestato (ai domiciliari). Secondo la contestazione che gli è stata mossa, le violenze sono andate avanti a lungo e ripetutamente. Di tipo sessuale e anche psicologico, nonché fisico in senso ampio, comprese le botte perché faceva pure il geloso. Compreso il costringere la ragazzina a fare uso di alcool e droga. A scuola, fra ragazzi e docenti qualcuno si è accorto di un disagio della quattordicenne, dando alla ragazza il coraggio di denunciare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Secondo gli inquirenti, gli abusi andavano avanti da tempo e la ragazza era stata costretta anche all'uso di alcool e droga

">