Festival Valle d'Itria

Electronics Time


Benedetto Lupo in concerto a Lucera il 18 maggio

Uno dei più importanti pianisti del mondo per "Fatti ad Arte"

Di seguito un comunicato diffuso dagli organizzatori:

Per il decimo appuntamento della stagione “Fatti ad Arte” torna a Lucera Benedetto Lupo, uno dei più famosi pianisti italiani al mondo.
Il 18 maggio alle 20.30 il Teatro Garibaldi ospiterà l’evento più atteso dell’intera rassegna 2019, la terza targata “Musicalis Daunia”, progetto dell’associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello” di Lucera e dall’Opera bvs di Foggia.
“L’ultima esibizione del grande interprete di origini baresi nella città federiciana risale a 14 anni fa – racconta Francesco Mastromatteo, direttore artistico di Musicalis Daunia – e ne serbiamo tutti un prezioso ricordo di artista la cui generosa umanità abbraccia ogni nota ed ogni persona che lo ascolta. Lupo è anche uno straordinario didatta, un artista che ‘sta facendo scuola’, poiché tanti sono i talenti da lui formati in in questi anni in Italia e all’estero”.
Sabato sera Lupo regalerà un’autentica esperienza di poesia e misticismo. Proporrà  due lavori giovanili di Schumann (Kinderszenen op.15 e  Kreisleriana op.16), autore di cui il celebre pianista è tra i massimi interpreti contemporanei. Nella seconda parte del programma suonerà due brani di Brahms, 6 Klavierstücke op.118 e 4 Klavierstücke op.119, conducendo il pubblico in un’esperienza autenticamente trascendente.
Benedetto Lupo si è imposto all’attenzione del mondo musicale con l’affermazione nel 1989, primo italiano, al prestigioso Concorso Internazionale Van Cliburn. Da qui la collaborazione con le più importanti orchestre americane ed europee quali la Philadelphia Orchestra, la Boston Symphony, la Chicago Symphony, la Los Angeles Philharmonic, la Baltimore Symphony, l’Orchestre Symphonique de Montréal, la London Philharmonic, la Gewandhaus Orchester di Lipsia, la Rotterdam Philharmonic, la Deutsches Symphonie-Orchester di Berlino, l’Orquesta Nacional de España, l’Orchestre Philharmonique de Monte Carlo, ed altre, su invito di direttori quali Yves Abel, Vladimir Jurowski, Bernard Labadie, Juanjo Mena, Kent Nagano, solo per citarne alcuni.
La sua intensa attività concertistica lo vede ospite regolare delle principali sale da concerto e festival internazionali fra cui il Lincoln Center di New York, la Salle Pleyel di Parigi, la Wigmore Hall di Londra, la Philharmonie di Berlino, il Palais des Beaux Arts di Bruxelles, il Festival di Tanglewood, il Festival Internazionale di Istanbul, il Festival “Enescu” di Bucarest e il Tivoli Festival di Copenaghen.
Nella stagione 2017-18 si ricordano il debutto con l’Orchestra Nazionale della RTVE di Madrid, la tournée con l’Orchestra da Camera di Mantova nei concerti di Salieri, Mozart e Beethoven; l’acclamato ritorno con la London Philharmonic nel Concerto per la mano sinistra di Ravel, e i recital monografici dedicati a Debussy, in Italia e all’estero, fra cui alla National Gallery di Washington nel giorno del centenario della morte del compositore. Nel 2019 torna, fra l’altro, alla Società del Quartetto di Milano e con l’Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia diretta da Stanislav Kochanovsky.
Oltre alle registrazioni per numerose radiotelevisioni europee e statunitensi, Benedetto Lupo ha inciso per Teldec, Bmg, Vai, Nuova Era, nonché l’integrale delle composizioni per pianoforte e orchestra di Schumann per la Arts. Nel 2005 è uscita una nuova incisione del Concerto Soirée di Nino Rota per Harmonia Mundi che ha ottenuto numerosi premi internazionali, tra i quali il “Diapason d’Or”.
Pianista dal vasto repertorio, Benedetto Lupo ha al suo attivo anche un’importante attività cameristica e didattica; tiene master class presso importanti istituzioni internazionali, è spesso invitato nelle giurie di prestigiosi concorsi pianistici internazionali e, dall’anno accademico 2013/2014, è titolare della cattedra di pianoforte nell’ambito dei corsi di perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, istituzione della quale, dal dicembre 2015, è Accademico effettivo.
Musicalis Daunia è realizzato con il contributo della Regione Puglia – “Patto per la Puglia 2014-2020 – Area di intervento IV – Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”, il sostegno della Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e delle attività imprenditoriali del territorio attente alle iniziative musicali di qualità quali Nonsoloaudio e Clivio pianoforti.
L’ingresso è con abbonamento o biglietto (dagli 8 ai 12 euro) che si può acquistare al botteghino un’ora prima dell’evento. Per informazioni e prenotazioni, si possono contattare i numeri 0881-708013 e 348-6502230 o scrivere a info@musicalisdaunia.com.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *