L'arca

vendesib


Veglie: 56enne autista di pullman accusato di truffa con un presunto falso medico lucano Accusa: finte visite mediche per fantomatici posti di lavoro. I candidati dovevano versare duemila euro. Ipotesi: raggirati almeno trenta ragazzi

eur1

I ragazzi, potenziali candidati ai posti di lavoro, dovevano essere sottoposti a visite psicoattitudinali. Così, le visite venivano svolte. In un locale all’interno della stazione ferroviaria di Bari. Le effettuava, secondo l’accusa, il 58enne di Montalbano Ionico. Il medico. Per l’accusa, il falso medico. Per la ricerca del posto di lavoro e per accedere alle visite, i candidati dovevano versare duemila euro. Il procacciatore era un 56enne di Lecce, che in realtà è un conducente di bus. Una trentina, secondo l’accusa, i ragazzi truffati. Il salentino e il lucano sono stati denunciati.




sforno

allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *