Flashnews: 22 agosto 2017
Incidente in autostrada A14: morte tre donne fra cui la 75enne Concetta Irmici di San Severo

Decedute anche la 35enne Raffaella Cotechini di Porto Sant'Elpidio e la 59enne Annunziata Caforni di Valle Castellana. Cinque feriti. Coinvolti undici veicoli, inchiesta della procura di Pescara

Flashnews: 22 agosto 2017
Fasano: incidente nella notte, morto il 19enne Lorenzo Cardone di Pezze di Greco

Scontro tra due Fiat Panda

Comune di Martina Franca: l’appalto dei lavori per il parcheggio nel mirino dell’anticorruzione

Via Pietro del Tocco, istruttoria Anac che ipotizza vizi e incongruenze nella procedura dell'assegnazione

Le procedure, nel migliore dei casi, andranno chiarite. Nel peggiore dei casi, saranno considerate in maniera negativa, dall’Autorità nazionale anticorruzione. Insomma, Cantone e i suoi si occupano del Comune di Martina Franca e lo fanno per un’ipotesi di opera pubblica, il parcheggio di via Pietro del Tocco.
Enrico Pellegrini, avvocato che con un partecipante alla procedura di gara per la realizzazione dello stesso ha rilevato “una serie di incongruità e vizi”, dice che “oggi il Comune dovrà renderne conto. L’Autorità ha rilevato l’incongruità dei termini assegnati dal Comune per consentire a tutti di partecipare a parità di condizioni alla gara, l’assenza e la irregolarità di elaborati tecnici essenziali, la violazione delle regole sulla competenza nella emanazione degli atti della procedura di variante, il conflitto di interessi dei R.U.P., la mancata richiesta del parere della Soprintendenza per i Beni Archeologici, la mancata previsione di un sistema di raccolta delle acqua piovane, ed altro. Insomma, una sonora bocciatura dell’intero operato dell’Amministrazione che tanto ha voluto quest’opera, bandita, approvata ed aggiudicata notte tempo, nonostante i rilievi mossi dall’ANAC fossero già stati oggetto di un preavviso di ricorso” notificato dallo stesso avvocato Pellegrini, al quale “l’Amministrazione non ha dato neppure riscontro”. Molti rilievi che “sono ora oggetto anche di un ricorso amministrativo giurisdizionale” promosso dagli avvocati Pellegrini e Alberto Maria Durante “nell’interesse di alcuni proprietari dell’area. Ora non c’è che da attendere la conclusione di tutti questi procedimenti e presumibilmente di altri da parte di altre Magistrature con una immediata certezza: sono state e dovranno essere impegnate e spese ingenti risorse pubbliche probabilmente per niente o meglio per questioni politiche estranee alle reali esigenze e bisogni della cittadinanza di Martina Franca”.
(foto home page: l’area destinata al parcheggio, secondo il progetto)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *