Taras
Flashnews: 16 dicembre 2018
È morto Felice Pulici, portiere dello storico scudetto della Lazio

Calcio, avrebbe compiuto 73 anni fra sei giorni


Martina Franca: rifiuti e raccolta differenziata, l’importanza degli ispettori ambientali

Sottolineata da un lettore

Scrive un lettore, che ringraziamo:

 

Gent. mo Direttore,
desidero ringraziarla per l’ultimo pezzo che ha scritto in merito agli incivili che lasciano immondizia dappertutto.
Soprattutto quando scrive: “Queste scoperte si fanno perché l’ispettore ambientale della Monteco coadiuva assessore e vigili urbani nei sopralluoghi e mette letteralmente le mani nelle buste dell’immondizia. Si pensi a quanto possa essere riprovevole (verrebbe da dire: quanto faccia schifo) la gente che obbliga una comunità ad attrezzarsi in questo modo. Ma non vi vergognate a sapere aperta la vostra spazzatura da una ragazza indotta per dovere a farlo, perché voi siete la gente che siete?”
E se fosse la sorella (fratello), la mamma (papà) o la moglie (marito) o se stessi (per caso assunti con quel compito così gravoso) a dover mettere mani nell’immondizia altrui?
In questi mesi, bisogna ammetterlo, l’informazione non è stata adeguatamente sul pezzo. Solo articoli per mettere in evidenza disservizi o presunti tali per enfatizzare solamente le criticità di un servizio che inizia a dare risultati positivi.
Positiva la presenza dei vigilanti presso le isole ecologiche: i cittadini oltre a conferire i propri rifiuti da riciclare, si fermano a fare domande e a parlare fra di loro, discutere, contestare ma intanto conferiscono in maniera adeguata e ricevono anche un saluto.
Positivo il 69,2 per cento di raccolta differenziata ufficializzato nei giorni scorsi.
Positiva la risposta virtuosa della maggioranza dei cittadini a cui bisogna dire grazie per l’impegno quotidiano.
Positivo il bilancio della minore quantità di rifiuti da portare in discarica.
Positiva la cifra risparmiata dalla comunità per non aver pagato il costo di conferimento in discarica.
Positivo l’aver contribuito a ridurre la quantità di immondizia che riempie la nostra terra e i nostri mari.
Positivo il lavoro di Stefano Coletta a cui va detto grazie per il grande impegno profuso da parte di tutte le componenti la comunità cittadina,
Positivo il primo approccio di Valentina Lenoci che va in strada a capire e ad ascoltare i cittadini.
Certo durante la prima amministrazione Ancona ci sono stati tanti gufi che speravano che non si raggiungesse l’obiettivo del nuovo appalto.
In tanti, dentro e fuori del Consiglio Comunale, potevano offrire il loro contributo di idee e di proposte…
Se non fosse stata interrotta l’esperienza amministrativa prima del tempo, avremmo avuto il tempo giusto per preparare meglio i cittadini al nuovo servizio e affrontare tempestivamente le criticità manifestate in questi mesi.
Oggi è utile continuare ad impegnarsi affinché si risolvano le criticità con il buon senso e compatibilmente con il conto economico.
Ognuno faccia la sua parte impegnandosi al massimo per il raggiungimento dell’obiettivo.
Indietro non si torna.

Franco Demita


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sottolineata da un lettore

">