L'arca

Electronics Time


Agli arresti domiciliari evade per andare a importunare di notte due ex fidanzate: ri-arrestato 27enne di Latiano Ceglie Messapica: spiegazioni non convincenti sui farmaci trasportati, denunciato 56enne

carabinieri giulia nuova

Di seguito alcuni comunicati diffusi dai carabinieri:

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di evasione dagli arresti domiciliari NISI Alessandro 27enne residente in Latiano. Già ieri verso le prime ore della notte, il giovane era stato tratto in arresto poiché dopo essere evaso si era recato nelle adiacenze dell’abitazione della ex compagna e urlando la minacciava tentando di abbattere la porta di casa a spallate. Sottoposto agli arresti domiciliari in Latiano, durante la notte aveva chiesto l’intervento dei sanitari e di un’ambulanza che lo accompagnasse nell’ospedale di Francavilla Fontana, per sottoporsi ad alcune visite mediche che non terminava poiché autonomamente alle ore 05:10 si è allontanato per recarsi nel domicilio di altra sua ex fidanzata. Alla donna svegliata a quell’ora dalle urla del NISI che in strada le chiedeva di entrare, non è rimasto che chiamare i Carabinieri. Alla vista dei militari, l’arrestato ha tentato di dileguarsi approcciandosi a scavalcare un muro di recinzione ivi presente e non riuscendovi è stato tratto nuovamente in arresto. Accompagnato nella caserma di Francavilla Fontana, dopo le formalità di rito su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato ricondotto nuovamente agli arresti domiciliari.

—–

I Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Taranto, nell’ambito delle attività di specifica attribuzione, hanno deferito in stato di libertà in Ceglie Messapica D.M. 56 enne del luogo. All’uomo che effettua attività di corriere di farmaci, nel corso di un controllo all’automezzo da lui condotto, gli sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro farmaci e dispositivi sanitari sul conto dei quali non ha saputo fornire contezza. Il valore di quanto in sequestro è di 1.500 €.

—–

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per tentato furto aggravato, MAROVIC Marinko, classe 1972 di origine montenegrina senza fissa dimora. L’uomo, noto alle Forze dell’Ordine per reati contro il patrimonio commessi in varie parti del territorio nazionale, unitamente a una donna, sono entrati in un negozio di abbigliamento sportivo di Francavilla Fontana. Subito riconosciuti dalla proprietaria quali responsabili del furto di due costosi capi di abbigliamento (del valore complessivo di oltre 1.000 €), evento avvenuto nel novembre scorso e denunciato dalla titolare dell’esercizio che nell’occasione produsse anche le immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza installato nel locale, la stessa ha contattato i Carabinieri. La donna infatti, era sensibilmente preoccupata poiché temeva che la coppia volesse reiterare analogo reato. I Carabinieri, nel frattempo sopraggiunti, hanno sorpreso MAROVIC nell’atto di uscire dal negozio con un giubbino “Woolrich” prelevato dagli scaffali dell’esercizio. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato condotto nel carcere di Brindisi.

—–

I Carabinieri della Stazione di Torre Santa Susanna, al termine degli accertamenti scaturiti a seguito della querela sporta da due coniugi 40enni del luogo, hanno deferito in stato di libertà un loro congiunto 71enne del luogo per il reato di minacce. Quest’ultimo nel corso di vari dissidi avuti con i congiunti e correlati alla suddivisione di alcune proprietà immobiliari, gli avrebbe minacciati di morte. Poiché possessore di 3 fucili da caccia con 66 cartucce e una pistola semiautomatica comprensiva di 41 proiettili, i Carabinieri hanno proceduto al ritiro cautelativo delle armi e del munizionamento.




endsac noinotizie2

allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *