Velga

Electronics Time


Massafra: tentato furto, un arresto. San Marzano: minorenni rubano 38 euro dal distributore di bibite, presi

carabinieri

 

Di seguito alcune comunicazioni diffuse dai carabinieri in merito a operazioni dei giorni scorsi:

Nella serata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Massafra hanno arrestato, per tentato furto aggravato, un 19enne originario della Provincia di Bari, incensurato.

Nel pomeriggio del 21.10.2013, il ragazzo, unitamente ad un complice, si era introdotto all’interno di una ditta, attualmente inattiva e sottoposta a procedura fallimentare, situata in Massafra, mediante effrazione della porta di ingresso. I due, muniti di utensileria completa per lo scopo (martelli, chiavi di vario genere, cacciavite, tenaglia, palanchino, seghetto per metalli, torcia elettrica ed altro), smontavano diversi rubinetti dai bagni dell’edificio nonché alcuni metri di cavi elettrici contenenti il prezioso rame. Nel frattempo, transitava sul posto una guardia giurata che, durante l’ispezione di routine, notava che la porta d’accesso ai locali era stata forzata. Decideva quindi di accedere per un controllo scoprendo i due giovani intenti a “lavorare” su un quadro elettrico per impossessarsi di altri cavi, oltre a quelli già divelti. Nell’immediatezza, la Centrale Operativa dei Carabinieri, prontamente allertata dal vigilante, inviava immediatamente una Pattuglia sul posto, che provvedeva a bloccare definitivamente uno dei due giovani con la collaborazione della guardia giurata, mentre il complice riusciva a dileguarsi nelle campagne circostanti, facendo perdere le proprie tracce.

Durante il successivo sopralluogo, oltre alla predetta refurtiva veniva rinvenuta, sul lato posteriore dell’immobile, occultata tra la vegetazione, un’autovettura utilizzata nell’occasione dai malviventi e sul cui possesso sono in corso ulteriori indagini anche per verificarne l’avvenuto furto, verosimilmente non ancora denunciato dal proprietario.

Il veicolo e gli utensili rinvenuti venivano sottoposti a sequestro, mentre tutto il materiale asportato veniva lasciato nella disponibilità del curatore fallimentare.

Il giovane bloccato veniva quindi dichiarato in stato d’arresto e successivamente tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto a disposizione dell’A.G.

—–Durante la nottata del 20 ottobre 2013, due minorenni dopo aver rotto il distributore di bevande ubicato all’interno dell’istituto comprensivo statale “Casalini” di San Marzano di San Giuseppe, si impossessavano del magro bottino, di circa 38,00 euro in monete, ma mentre tentavano di dileguarsi uno di essi veniva immediatamente fermato. L’altro invece dopo aver guadagnato la fuga veniva raggiunto e bloccato dai carabinieri della stazione di San Marzano di San Giuseppe.I giovani su disposizione dell’autorità giudiziaria dei minori di Taranto venivano accompagnati presso le rispettive abitazioni e affidati in custodia ai propri genitori.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *