Velga

Electronics Time


Regione Puglia-Aci, convenzione Per ora dilazionato il contratto al 31 maggio

regione puglia

Di Nino Sangerardi:

La Giunta regionale ha deciso di dilazionare il contratto con ACI(automobile club d’Italia) sino al 31 maggio 2019,fatto salva l’approvazione entro tale data della nuova convenzione. “Nel confermare la disponibilità—scrivono i responsabili di ACI—alla prosecuzione del rapporto con la Regione Puglia si evidenzia la necessità di una proroga tecnica nelle more del consolidamento del nuovo sistema(Progetto pagobollo) anche al fine di valutare le conseguenti ridefinizioni delle attività che saranno oggetto del nuovo protocollo”.
L’accordo stipulato tra Regione e Aci è stato valido dal 1° marzo 2017 al 28 febbraio 2019. Per fare? Riscuotere e controllare le tasse automobilistiche e fornire servizi quali, tra gli altri, gestione esecuzioni e archivi,verifica di merito,predisposizione di messaggistica informatica “Ricorda scadenza” per i soggetti accreditati sul sito internet di Regione Puglia e/o ACI,creazione del servizio on line denominato Portale del contribuente.
Il costo? Nel documento che è stato possibile visionare si legge : “ La presumibile spesa è di euro 15.451.703,00 anno 2017, 10.749.000,00 anno 2018 e 2.500.000,00 anno 2019”.
Un gruppo di automobilisti,obesi e semianalfabeti, che stazionano nottetempo nei pressi di Piazza Umberto( Bari) appresa la notizia su Regione/ACI si domanda: “ Vista questa somma interessante perchè non si è scelto di fare una gara d’appalto non diciamo europea ma nazionale? E poi: avendo la Regione in carico tra dipendenti e precari e collaboratori più di 4 mila persone risulta difficile,al tempo dell’informatica, mettere in atto un servizio di incasso della gabella automobilistica pagata,in Europa,annualmente solo dagli italiani?”.
“Targa Fleet Management srl può esporre il progetto definitivo”, è scritto nell’atto deliberato ultimamente da presidente e assessori regionali pugliesi.
Iniziativa ritenuta ammissibile,dopo la valutazione compiuta da Puglia sviluppo spa(100% proprietà della Regione Puglia), per un importo di 8.698.748,60 euro.
Quindi la Regione prevede di concedere l’aiuto pari a 4.898.425,00 euro,riconducibili al programma investimenti in favore di grandi imprese.
L’idea di Targa Fleet Management srl punta allo sviluppo del sistema di valutazione usura di un veicolo tramite tecnologie informatiche, all’evoluzione di struttqure chimico-analitiche applicate delle officine specializzate. Pertanto : “ … si potranno garantire le specifiche del veicolo permettendo all’acquirente una generale fiducia nell’acquisto stesso”.
Piano industriale da realizzare dentro l’immobile che si trova a Lecce,proprietà di I.Key srl.
Obiettivo della società romana è quello di raggiungere la leadership nel mercato di gestione delle flotte di proprietà e di noleggio/leasing, mirando a una clientela con un parco auto superiore alle 10 unità operante su tutto il territorio italico,isole comprese.
Il portafoglio servizi dell’azienda consta di 550 officine meccaniche,300 centri di revisione,330 carrozzerie,610 gommisti,470 autolavaggi.
Targa Fleet Management srl nasce nel 2001,deriva dalla preesistente Sava rent fleet services srl, sede legale in Roma,socio unico è Targasys srl che a sua volta appartiene a ACI Global spa compagine posseduta,100%, da Automobile Club d’Italia.
Cinquanta mila euro di capitale sociale,versato da Targasys srl, 59 dipendenti,filiali a Roma, Milano e Lecce. Oggetto sociale : gestione parchi autoveicoli e fornitura assistenza,soccorso stradale,perizie giurate,manutenzione,etc.
Dai bilanci si evince che il fatturato ammonta a 2.116.786,00 euro mentre il totale a Bilancio euro 14.533.909,00.
Presidente del consiglio di amministrazione Alessandro Cocconcelli,consiglieri Cristina Pagliera e Roberto Monciatti e Giovanni Trinca Colonel, amministratore Italo Mongelli, collegio sindacale Guido Del Bue presidente e sindaco Claudio Le Noci.
La Regione pugliese ha firmato una convenzione con ACI per il biennio 2016-2017.
L’ammontare a forfait dell’offerta ACI alla Regione—per la riscossione e controllo tasse automobilistiche e servizi ausiliari—totalizza,ogni 365 giorni, euro 5.133.400,50 oltre Iva.
Si rileva qui un potenziale conflitto d’interessi tra ACI e Regione Puglia visto che quest’ultima ha dato via libera al progetto(da finanziare) inviato da Targa Fleet Management srl,il cui assetto proprietario dipende interamente da Automobile Club d’Italia la quale ha sottoscritto con la Regione un accordo per fornire, a pagamento, l’attività sopradetta in scadenza a febbraio 2019 e prorogata al 31 maggio 2019?




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *