L'arca

vendesib


Grottaglie, chiusura ospedale: “come ampiamente previsto”, denuncia il coordinatore locale CoR Piano di riordino ospedaliero della Regione Puglia: chiusura anche per gli ospedali di Canosa di Puglia, Fasano, Lucera, Mesagne, San Pietro Vernotico, Terlizzi, Trani e Triggano

ospedale grottaglie

La chiusura dei nove ospedali in Puglia è anche una questione di gara fra tv. Singolare che, ad esempio, il conduttore del telegiornale regionale Rai, oggi alle due del pomeriggio, abbia parlato di “anticipazioni” di quel tg, quando il tgnorba lo va dicendo da ieri sera: chiuderanno gli ospedali di Canosa di Puglia, Fasano, Grottaglie, Lucera, Mesagne, San Pietro Vernotico, Terlizzi, Trani e Triggiano. L’anticipazione (forse) 15 ore dopo non si era mai sentita, oggettivamente.

Come è ovvio che sia, si scatena il caso politico, in relazione alle chiusure. Eccone un esempio, arriva da Grottaglie.

Di seguito un comunicato diffuso da Davide Chiovara, consigliere comunale di Grottaglie e coordinatore locale Conservatori e riformisti:

Come ampiamente previsto la ipotesi di riordino ospedaliero chiude di fatto l’ospedale di Grottaglie. Ci auguriamo che si tratti in effetti solo di una ipotesi, quella presentata ieri da Emiliano e Gorgoni, anche se la possibilità che si torni indietro è oggettivamente molto remota. E’ la conclusione naturale di un percorso che è durato dieci anni, quanti sono quelli della amministrazione Vendola+Partito Democratico. Quello stesso  Partito Democratico che oggi sconfessa Alabrese, ma con il quale ha governato Grottaglie in questi anni, omologandosi a tutto ciò che la regione ha deciso per il nostro territorio. Troppo facile dire oggi “lo avevamo detto!”, ma da tempo abbiamo segnalato il rischio di una ennesima penalizzazione ai danni dei grottagliesi, smascherando anche quanti, pienamente sodali con chi assumeva decisioni a Bari, ha dato vita solo a manifestazioni formali di facciata prive di qualunque reale efficacia. Auspichiamo solo, a questo punto, che si possa ancora intervenire in sede di valutazione del consiglio regionale; Grottaglie non può perdere un presidio sanitario così importante. Non possiamo consegnare ai nostri figli una città ridotta ad essere una sorta di depandance. Per questo come Conservatori e Riformisti non ci rassegneremo continuando la nostra battaglia fino in fondo.




sforno

allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *