L'arca

vendesib


Sannicandro di Bari: sequestrata un’area di circa quindicimila metri quadrati. Accusa: discarica abusiva "Materiale ferroso, materiale proveniente da lavori di demolizione edile, mobilio di arredo ed altro". Denunciato il titolare

19181 foto1

Di seguito un comunicato diffuso dalla Guardia di finanza:

Finanzieri della Tenenza di Gioia del Colle, nell’ambito del più ampio contesto d’intensificazione dell’attività di controllo del territorio, finalizzata a contrastare ogni forma di economia illegale, hanno scoperto, in agro di Sannicandro di Bari, un area di circa 15 mila metri quadrati utilizzata illegalmente per la gestione dei rifiuti (raccolta, trasporto e stoccaggio). Il gestore privo di qualsivoglia autorizzazione, oltre a smaltire illecitamente i rifiuti costituti principalmente da materiale ferroso, materiale proveniente da lavori di demolizione edile, mobilio di arredo ed altro, si è reso responsabile di gravi reati ambientali in quanto, nella stessa area avrebbe occultato, interrandoli, rifiuti ancora da accertare. Seguiranno approfondimenti qualificati per poter valutare la natura dei rifiuti “tombati” e l’eventuale danno ambientale. L’intera area sequestrata è stata interdetta e messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria con la contestuale denunzia del responsabile.




sforno

allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *