Festival Valle d'Itria

Electronics Time


Brindisi: ponte Bozzano, passante salva la vita a una ventenne

Carovigno: ubriaco provoca incidente e danni a quattro auto. Nel capoluogo, denunciato 53enne: moglie maltrattara e minacce anche alla guardia medica

Non diamo notizia di gesti di autolesionismo, in genere. Questo è un caso diverso: di grande, fondamentale solidarietà. Di seguito alcuni comunicatI diffusi dai carabinieri:

Nel primo pomeriggio di sabato 15 marzo u.s., un ingegnere originario di Bari, ma residente in un comune della provincia di Brindisi, mentre si apprestava a transitare con la sua autovettura sul ponte di via Martiri delle Fosse Ardeatine di Brindisi, rione Bozzano, in compagnia della moglie, ha notato una ragazza che si trovava in piedi al di là del ringhiera dello stesso, mantenendosi in bilico, con il chiaro intento di lanciarsi nel vuoto.

L’uomo senza esitare, avendo percepito la gravità dell’evento ha arrestato la marcia del veicolo ed è accorso verso la giovane, tremante e in evidente stato di agitazione e con slancio di generosità, dopo averla rassicurata, l’ha afferrata ed è riuscito a riportarla sulla strada e con l’ausilio di una passante, intervenuta successivamente, l’ha tratta in salvo. Successivamente sono anche intervenuti i Carabinieri della Stazione di Brindisi Centro, che hanno assistito la giovane fino all’arrivo del 118. L’intervento dell’uomo è stato provvidenziale in quanto avvenuto nel frangente in cui la ragazza stava per compiere l’insano gesto. Il salvataggio ha suscitato tra i passanti piena solidarietà, che hanno apprezzato il gesto dell’uomo.

La giovane, nubile e disoccupata, in preda a una crisi depressiva è stata poi trasportata dall’ambulanza del 118 presso l’Ospedale “A. Perrino” di Brindisi per gli accertamenti sanitari del caso dove è stata ricoverata, non in pericolo di vita.

L’ingegnere, sposato e padre di due figli, ha riferito ai militari della Stazione Carabinieri di Brindisi Centro, intervenuti sul luogo per gli accertamenti del caso, di voler mantenere, per ora, l’anonimato.

—–

In Carovigno, i Carabinieri del NORM della Compagnia di San Vito dei Normanni, a conclusione degli accertamenti, hanno deferito in stato di libertà un 28enne del luogo per guida in stato di ebrezza alcoolica e alterazione psicofisica derivante dall’uso di sostanze stupefacenti.

L’uomo, mentre percorreva la via Napoli di Carovigno alla guida della propria autovettura Fiat Punto, ha perso il controllo del veicolo andando a collidere, frontalmente, contro un’autovettura Fiat Punto condotta da una giovane del luogo. A seguito del sinistro, i veicoli hanno terminato la loro corsa contro altre tre autovetture in sosta sulla pubblica via, causando ingenti danni. Gli accertamenti effettuati nei confronti dei conducenti delle autovetture hanno consentito di accertare che l’uomo è risultato positivo per un tasso alcolico pari a 0,66 g/l e all’assunzione di sostanze stupefacenti del tipo cannabinoidi. I due giovani, dopo le cure mediche presso l’ospedale di Ostuni, sono stati dimessi con lievi ferite giudicate guaribili in gg. 5. L’uomo è stato, inoltre segnalato all’Autorità amministrativa per l’eventuale sospensione della patente di guida.

—–

In nottata, i Carabinieri della Sezione Radiomobile del NORM della Compagnia di Brindisi sono intervenuti presso l’ambulatorio della locale Guardia Medica, dove poco prima si era recata una 44enne, in evidente stato ansioso, informando il medico di turno che poco prima aveva avuto una lite con il marito 53enne di origine albanese. La donna, in compagnia della figlia, ha riferito di aver avuto un attacco di panico in conseguenza della lite con il marito, il quale aveva poi abbandonato l’abitazione senza fare rientro. Mentre erano in corso le prestazioni mediche della donna, è sopraggiunto l’uomo in evidente stato di ebrezza alcolica, il quale ha nuovamente inveito contro la moglie e successivamente ha anche aggredito la dottoressa verbalmente, minacciandola di morte. In tale circostanza, l’uomo ha assunto un atteggiamento violento tanto da sferrare calci alle sedie della sala d’attesa, danneggiandone alcune.

Sul posto i militari operanti, tenuto contro della situazione e del quadro clinico del soggetto, hanno fatto trasportare l’uomo in stato di ubriachezza presso l’ospedale “A Perrino” di Brindisi. Il 53enne è stato quindi denunciato per danneggiamento e minaccia aggravata.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *