L'arca

vendesib


Istituzione del ministero del Turismo, audizione alla Camera per avvocato pugliese Angelo Lucarella in tema di competenze Stato-Regioni secondo la Costituzione

87835953 10221007115837404 6041176538991296512 o

Il 28 maggio scorso la X Commissione – Attività produttive, commercio e turismo della Camera dei deputati – ha avviato l’esame in sede referente del provvedimento C. 1743 avente ad oggetto la “Istituzione del Ministero del turismo e altre disposizioni per la promozione del turismo e il sostegno del lavoro e delle imprese operanti nel settore turistico, nonché deleghe al Governo per l’istituzione della Scuola nazionale di alta formazione turistica e la disciplina dell’attività delle piattaforme tecnologiche di intermediazione di servizi turistici ”.
Disegno di Legge proposto da un gruppo di cinque parlamentari tra cui, oltre al primo firmatario On.le Zucconi, v’è anche la leader di FdI Giorgia Meloni.
La predetta Commissione della Camera, apertasi la fase delle audizioni e considerata l’emergenza sanitaria in corso, ha ritenuto l’opportunità di richiedere memorie scritte sostitutive rispetto alla prassi di ascolto orale diretto a Montecitorio; prassi utilizzata dal parlamento al fine di arricchire il quadro conoscitivo su temi specifici e delicati da trattare come, ad esempio, quello relativo alla istituzione del Ministero del Turismo (va ricordato che tale entità ministeriale è, di fatto, esistita in Italia sino al 1993 allorquando tramite Referendum è stata approvata la abrogata della legge istitutiva).
Quadro a cui va aggiunto di considerare il famoso Titolo V della Costituzione: precisamente la revisione dell’art. 117 Cost. ha consegnato la competenza in materia turistica, in via residuale, alle Regioni dello stivale.
Tra i professionisti in audizione c’è l’Avv. Angelo Lucarella, da anni impegnato nello studio delle questioni che riguardano la Costituzione: cultore di cattedra all’Università di Bari (sede ionica di giurisprudenza), da poco docente dell’Università Federiciana nell’ambito del Dipartimento di criminologia finanziaria, vittimologia e sicurezza economica, Presidente della Consulta Nazionale di AssoConsum e Vice Coordinatore della Commissione Giustizia del MISE (Ministero Sviluppo Economico).
L’Avv. Lucarella spiega il suo intervento alla Camera dei Deputati con un breve commento:
“Il parere verrà depositato entro la giornata di domani quale termine indicato dalla segreteria della Camera.
L’intervento è stato chiesto direttamente dalla Commissione X poiché, in sede referente, ritenutosi necessario ascoltare associazioni di categoria ed esperti. La richiesta di audizione è giunta, quindi, al Ministero Sviluppo Economico tramite cui, in forza della designazione fatta da AssoConsum per la Commissione Giustizia qualche mese fa, è poi a me pervenuta.
Il fulcro principale della questione è certamente relativo all’inquadramento costituzionale della proposta di legge, per come strutturata dai proponenti, ponendosi allo stesso tempo il problema, in via preliminare, se occorra una revisione dell’art. 117 (che affida alle Regioni la materia del Turismo).
Ovviamente il mio intervento ha solo connotato tecnico-giuridico; contributo, quest’ultimo, che spero possa risultare utile e funzionale rispetto alle scelte politiche qualunque esse siano.
È in gioco pur sempre l’interesse del Paese.
Perciò lo spirito è cercare di contribuire al miglioramento del procedimento legislativo a prescindere dai ruoli: siano essi istituzionali o meno”.




sforno

allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *