Velga

Electronics Time


Traffico di droga, rapporti con la ‘ndrangheta: tre arresti in Puglia Fra Barletta e Trani

polizia foto dietro

Tre persone sono state arrestate per traffico internazionale di droga dalla Polizia di Stato, che ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Bari su richiesta della Direzione Distrettuale
Antimafia. Si tratta di Davide Daddato, di 51 anni, di Barletta, Umberto Di Benedetto, di 43 anni, di Trani e Emiljano Mustafa, cittadino albanese di 30 anni. L’indagine ha preso spunto dall’arresto, in flagranza di reato, il 27 settembre 2017 un uomo di 66 anni di Molfetta trovato in possesso di 12 panetti di eroina, dopo essere sbarcato, a Bari, da un traghetto proveniente da Durazzo. Un panetto di eroina era nascosto nella cabina del traghetto, mentre gli altri 11 sono furono trovati nella sua abitazione a Molfetta.

Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettale Antimafia di Bari, hanno individuato un’organizzazione transnazionale che utilizzava insospettabili ‘corrieri’ per trasportare eroina e marijuana dall’Albania in Italia. Nel corso delle attivita’ sono stati sequestrati importanti carichi di drog a destinati ad esponenti della criminalita’ calabrese e siciliana. Il 30
gennaio 2018, un 54enne di Barletta venne arrestato mentre trasportava con un auto oltre 100 kg di marijuana destinata ad acquirenti siciliani. L’ 11 aprile 2018 a Bari, nei pressi dello svincolo di Mungivacca, lungo la Statale 16, fu
intercettata una vettura con un uomo di 35 anni di Cassano allo Jonio (Cs) che trasportava 15 kg di eroina destinati ad
acquirenti calabresi. La droga, giunta in Italia, veniva momentaneamente stoccata all’interno di alcuni box nel
quartiere Superga di Trani. Gli investigatori hanno documentato come gli indagati fossero in contatto con un’organizzazione criminale della ‘ndrangheta, operate nel territorio di Cassano allo Jonio, che acquistava eroina fornendo in cambio cocaina. (tgnorba)




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *