Festival Valle d'Itria

Electronics Time


I tre lidi balneari migliori d’Italia sono in Puglia (Mondo balneare)

Di Polignano a Mare, Rodi Garganico e Chiatona: stando alle preferenze degli avventori hanno dominato gli oscar delle spiagge. Premiazione a ottobre

Di seguito il comunicato:

È quasi tutta pugliese la classifica del concorso “Best Beach”, la competizione nazionale tra lidi organizzata dall’autorevole portale di settore Mondo Balneare. Gli stabilimenti della regione sono infatti tra i preferiti dagli oltre 100mila turisti che hanno votato fino a stamane alle 12 per assegnare gli oscar delle spiagge.

Al primo posto della categoria “Best Italian Beach” – dedicata ai tradizionali lidi all’italiana – si è piazzato lo stabilimento Cala San Giovanni di Polignano a Mare (Bari), raccogliendo ben 2.123 voti, seguito dal Lido Blu Marine di Rodi Garganico (Foggia), secondo con 1.239 voti. Ottimo anche il risultato del Rilcado Beach di Chiatona (Taranto), che è arrivato terzo nella sezione “Best Beach Bar” dedicata spiagge specializzate in ambito food & beverage: lo stabilimento del tarantino ha raccolto 1.030 voti, cedendo i più alti gradini del podio solo al Singita Miracle Beach di Ravenna (11.178 voti) e al Lido L’Oasi di Pizzo Calabro (9.040 voti). Non ci sono invece pugliesi nella categoria “Best Beach Design”, vinta dal Lido Sabbia d’Oro di Scanzano Jonico (Matera) con 11.354 voti.

Il Cala San Giovanni di Polignano è l’unico stabilimento balneare nella città di Domenico Modugno, che vanta ben 11 bandiere blu consecutive per la qualità della spiaggia, caratterizzata dal mare cristallino e dalla sabbia finissima che la rendono un luogo paradisiaco.

Altrettanto suggestivo è il Lido Blu Marine di Rodi Garganico, attività con 25 anni di storia che è stata apprezzata soprattutto per i suoi numerosi servizi, come l’area attrezzata per cani inaugurata quest’anno, il centro bike per noleggiare mezzi a due ruote e favorire il cicloturismo green, le attività sportive come canoa, nuoto, sup, windsurf e catamarano.

In generale la Puglia è stata la regione più attiva in termini di stabilimenti candidati al concorso “Best Beach”. In particolare, hanno registrato buone performance – pur non essendosi classificati sul podio – anche lo Zeus Beach di Gallipoli (Lecce), La Roca Solarium Beach di Manfredonia (Foggia), il Lido Mancarella di San Cataldo (Lecce), il Lido Cala Pescatore di Savelletri (Brindisi) e il Velo Velo Playa di Vieste (Foggia).

La cerimonia di premiazione del concorso Best Beach si terrà giovedì 11 ottobre alle ore 16 nell’ambito di Sun Beach&Outdoorstyle, 36^ edizione del salone internazionale di riferimento per il mondo balneare, l’outdoor e il camping, a cura di Italian Exhibitiong Group e in contemporanea con TTG Travel Experience e SIA Hospitality Design alla Fiera di Rimini dal 10 al 12 ottobre. I vincitori avranno in premio dei trofei e l’esposizione della gigantografia del loro stabilimento balneare per tutta la durata della fiera.

(foto: Cala San Giovanni)




allegro italia

Articoli correlati

1 Comment

  1. Complimenti commissari o chi altri per la vostra scelta. “Il Cala San Giovanni di Polignano è l’unico stabilimento balneare nella città di Domenico Modugno, che vanta ben 11 bandiere blu consecutive per la qualità della spiaggia, caratterizzata dal mare cristallino e dalla sabbia finissima che la rendono un luogo paradisiaco”. Peccato non aver considerato -non ne fate menzione, quindi non l’avete valutata- che in questa spiaggia vi è una grotta dei monaci Basiliani -dell’anno mille circa- che è utilizzata come deposito di pedalò ed ombrelloni! Se considerata e valutata anche “questa perla” sicuramente la vittoria sarebbe stata più schiaccante! P.S. L’esistenza di questa grotta e le sue condizioni sono state più volte pubblicamente denunciate, sinanche al sovraintendente L. Rocca di Bari -in un convegno pubblico tenuto al museo pascali di Polignano!- che si era impegnato a far fare una ricognizione e, nel caso, sottoporla a rigorosi vincoli di tutela! Cosa a tutt’oggi mai avvenuta, per quanto ne sappiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *