Velga

Electronics Time


Regione Puglia: fondi per la speleologia

francesco laddomada

Di seguito un comunicato diffuso da Francesco Laddomada, consigliere della Regione Puglia:

In qualità di Segretario componente della V Commissione consiliare (Tutela del Territorio e delle Risorse naturali, Difesa del suolo), con Nota odierna, Laddomada ha sottoposto all’Ass Barbanente l’argomento relativo all’utilizzo delle risorse di cui all’art. 45 della Legge di Bilancio di previsione 2013/2014, che ha previsto lo stanziamento di 100.000,00 euro, per lo Studio di fenomeni carsici e attività esplorative di cavità di recente rinvenimento, in particolare per quelli di rilevante interesse scientifico, diretto alla verifica della qualità e della quantità delle acque sotterranee. Sul punto, Laddomada lamenta la mancata audizione  in V Commissione (Seduta del 27.03.2014 – Audizioni), della Federazione Speleologica Pugliese che ha un ruolo importante, previsto anche dalla L.R. 33/2009, che ha affidato la conservazione e l’aggiornamento del “Catasto delle grotte e delle cavità artificiali” dello stesso, mediante apposita Convenzione, alla citata alla Federazione convenzionata con la Regione Puglia. “Sulla base di tale Convenzione e della meritoria attività svolta sul Territorio dai 22 gruppi di speleologi federati (e della Commissione Catasto Cavità Artificiali) – spiega Laddomada -, ho proposto, a suo tempo,  alla Commissione l’invito ad audire il Presidente della Federazione. La FSP infatti è in prima linea nella conoscenza e salvaguardia  del patrimonio carsico di Puglia, mediante servizi di studio e supporto alla ricerca scientifica, attività di censimento e catalogazione del patrimonio speleologico regionale, con la realizzazione di diversi Progetti catastali e di una importante Banca dati.” A tal proposito, oltre all’ incomprensibile quanto ingiustificata ragione per cui non è stata accolta la proposta di Laddomada  di audizione della Federazione in Commissione, il Consigliere chiede all’Assessore con quale criterio avverrà la ripartizione e/o l’utilizzo dei Fondi stanziati dalla legge regionale di Bilancio a favore di interventi per l’esplorazione dei fenomeni carsici, auspicando che le risorse di cui al richiamato art. 45 siano utilizzate e ripartite in una logica di priorità dettata da comprovate esigenze di Studio e da un uso appropriato.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *