Velga

Electronics Time


Arti al Borgo, a Specchia la serata di performance Il 30 giugno

immagine anto Arti al Borgo

Di seguito il comunicato:

 

Nella serata di sabato 30 giugno 2018 alle 20.30, a Specchia si avrà il primo incontro di Arti al Borgo, un festival d’arte itinerante nei borghi salentini,finanziato con risorse del FSE – P.O. Puglia 2014-2020 e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione dalla Regione Puglia. “RIPPLE” la performance didanza-Contact Improvisation, metterà in scena le danze estemporanee di Mirva Mäkinenn, danzatrice e ricercatrice finlandese, Camilla Zecca, danzatrice-interprete salentina accompagnate dalle piacevoli note di influenza mediterranea, suonate dal vivo nella suggestiva ambientazione del Castello Risolo di Specchia, da alcuni tra i più attivi e promettenti musicisti del panorama salentino: Giovanni Chirico, plurivincitore del Contest Locomotive Giovani; Antonio Alemanno compositore pugliese attivo nei contesti musicali internazionali. Il tutto abbinato alla degustazione di vini di alcune delle più pregiate cantine locali.

Arti al Borgo artistic itinerant festival è un progetto che si interessa della divulgazione di alcune discipline artistiche come la musica mediterranea, la danza d’improvvisazione e di contatto ed altre discipline della consapevolezza del sé come lo yoga, immettendole in un contesto urbano che ne influenzi l’esperienza. Il progetto vincitore del bando PIN Giovani (Pugliesi Innovativi) prevede che nelle quattro tappe previse nei mesi di giugno, settembre, dicembre 2018 e marzo 2019 esterno ed interno si fondano. A tale scopo artisti internazionali vengono chiamati a prendere parte al festival che radica la sua riconoscibilità nello scambio tra elementi autentici della propria terra, luoghi, alimenti, storia, e particolarità ed innovazioni di un altro dove. Le attività laboratoriali verranno svolte presso “Ex Fadda”, un laboratorio urbano situato a San Vito dei Normanni, al cui interno è posto “Xfood” il ristorante che si avvale di personale con disabilità. Tramite la collaborazione con tale struttura il festival Arti al Borgo si prefigge di dare luogo ad una realtà in cui convogliano integrazione sociale, interscambio artistico, e multiculturalità. Altri momenti del festival verranno trascorsi in alcuni tra i più caratteristici borghi salentini, quali Otranto, Lecce, Specchia, dove saranno realizzate serate performative aperte al pubblico in cui si propone la ricerca artistica fatta nei giorni di residenza. Tali occasioni verranno tradotte in serate di incontro e condivisione in cui note di vino locale allieteranno il trascorrere del tempo.

«Siamo estremamente entusiasti di compiere questi passi» affermano Antonio Alemanno musicista e performer e Camilla Zecca danzatrice ed interprete, ideatori del progetto, entrambi salentini. «A seguito di diversi anni di ricerche e attività passati lontano da casa, crediamo sia necessario e appassionante valorizzare la nostra terra natia mediante le influenze che i viaggi e gli incontri all’esterno hanno avuto su di noi».

La neo associazione culturale no profit MARAMA compie la sua prima attività tramite la realizzazione del festival Arti al Borgo, progetto di formazione e rappresentazione artistica. I componenti dell’associazione si prefiggono di creare una serie di eventi che permettano il verificarsi di uno scambio culturale dato dalla commistione tra le tradizioni di un luogo e le innovazioni estere. Per poter avere maggiori informazioni riguardo al festival, le sue tappe, è possibile consultare il sito web www.artialborgo.it e la pagina facebook https://www.facebook.com/ArtiAlBorgo/




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *