Velga

Electronics Time


Mola di Bari: “Le tre melarance”, oggi Rassegna per l'infanzia "La magia delle storie". E stasera inizia la programmazione primaverile del jazz

Deianira Dragone

Di seguito un comunicato diffuso dagli organizzatori:

Con Deianira Dragone e «Le tre melarance» tratto dalla tradizione popolare, sabato 23 marzo (ore 17.30), nella Casa delle Culture (Palazzo San Domenico) di Mola di Bari, prosegue la rassegna di letture animate delle fiabe «La magia delle storie» promossa dalla Compagnia Diaghilev. È il secondo di nove appuntamenti dedicati all’infanzia in programma sino al 18 maggio. L’ingresso è libero sino ad esaurimento dei posti. Info e prenotazioni 347.1788446.

Di seguito un comunicato di Agìmus:

Si parte sabato 23 marzo con il Trio Mezzena-Patria-Ballario. Tra gli appuntamenti, l’evento internazionale con Michel Camilo, gigante del latin jazz. E poi, concerti di musica da camera, un omaggio ai castrati pugliesi Farinelli e Caffarelli e una finestra sullo humor con la Banda Osiris

 

Gli autori e gli interpreti del grande repertorio da camera, la rievocazione dei fasti barocchi di due celebri castrati pugliesi, Farinelli e Caffarelli, lo humour della Banda Osiris(foto a destra, ndr.). E poi, un gigante del latin jazz, Michel Camilo, l’ospite di punta della sezione primaverile delle Stagioni 2019 dell’Agìmus diretta da Piero Rotolo nella Rete di musica d’arte Orfeo Futuro, in programma dal 23 marzo al 18 maggio. Dopo i cubani del Buena Vista Social Club e il percussionista portoricano Ray Mantilla, l’Associazione Giovanni Padovano Iniziative Musicali prosegue con l’esplorazione del mondo latino-americano e ospita il celebre pianista di Santo Domingo in un omaggio a Leonard Bernstein, campione di contaminazione tra classica, jazz e ritmi caraibici.

È l’evento internazionale di chiusura della programmazione di primavera, che si apre sabato 23 marzo (ore 21), al Teatro van Westerhout, con un confronto ravvicinato tra Schubert e Brahms nella scrittura per trio con pianoforte: parallelo affidato nel concerto La “camera” delle meraviglie ad un ensemble di grande esperienza composto da Franco Mezzena (violino), Sergio Patria (violoncello) ed Elena Ballario (pianoforte), impegnato nell’esecuzione del Trio op. 99 di Schubert e il Trio op. 8 di Brahms.

Nel segno della musica da camera si prosegue domenica 7 aprile (ore 20.15), al Castello Angioino, con l’omaggio a Chopin dei pianisti Filippo Balducci e Piero Rotolo che, con l’Agìmus String Quintet, si propongono di esaltare la parte solistica dei due Concerti per pianoforte e orchestra proponendone le versioni per organico ridotto più consone alle inclinazioni pianistiche del compositore polacco.

Due anche i cantanti a confronto nella successiva serata, in calendario il 25 aprile (ore 20.15), al Teatro van Westerhout, interamente dedicata a due divi dell’era degli “evirati cantori”, i pugliesi Farinelli e Caffarelli, che rivivono attraverso le voci del contraltista Gianluca Belfiori Doro e del controtenore Alessandro Giangrande, protagonisti di un duello canoro immaginato dal regista Maurizio Pellegrini in uno spettacolo musicale di grande fascino.

Un tocco di umorismo lo offre il 5 maggio (ore 20.15), sempre al Teatro van Westerhout, la Banda Osiris con lo show Le Dolenti Note, racconto dissacrante del mondo della musica e dei musicisti, al quale guarda, invece, con l’idea del viaggio il Duo des Alpes di scena il 10 maggio (ore 20.30) nella Chiesa della Natività di Polignano a Mare e l’11 maggio (ore 21) nel Teatro van Westerhout. Il duo è formato dal violoncellista Claude Hauri e dal pianista Corrado Greco, esploratori di vette musicali – ma anche di repertori meno frequentati – lungo le strade che da San Pietroburgo portano a Vienna, Praga e altri luoghi simbolo della tradizione musicale occidentale.

Chiusura il 18 maggio (ore 21), nel Chiostro di Santa Chiara, a Mola di Bari, con la leggenda vivente del latin jazz Michel Camilo, il pianista di Santo Domingo premiato con diversi Emmy e Grammy che nel proprio Paese è considerato una specie di eroe nazionale, anche per il suo straordinario impegno nella promozione del valore formativo della musica. Con l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Piero Romano renderà omaggio a Leonard Bernstein, del quale si è appena celebrato il centenario della nascita, con le Danze sinfoniche da West Side Story e il Divertimento for piano and orchestra nella versione di Valter Sivilotti. Nel mezzo della serata una composizione dello stesso Camilo, la Suite per pianoforte, arpa e orchestra d’archi.

Tra le attività collaterali, guide all’ascolto poco prima dei concerti, concerti-matinée e lezioni-concerto.

Info tel. 368.568412 – www.associazionepadovano.it.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *