Velga

Electronics Time


Barletta: dopo il terremoto, scuole chiuse anche oggi. Trani: cadute parti di cornicione da una chiesa

PalaMarchitella, centro di assistenza. "Nessuna particolare criticità"

Rimarranno chiuse, in via precauzionale, anche oggi le scuole a Barletta. Ma anche a Trani, Bisceglie, San Ferdinando di Puglia e alcuni altri Comuni. “Resta, pertanto, in vigore l’ordinanza emanata stamani dal sindaco Cosimo Cannito con la quale era stata disposta la chiusura per le necessarie verifiche tecniche” recita una comunicazione del Comune di Barletta.

“Per quanto riguarda le verifiche compiute in città, da stamattina sono 18 i tecnici al lavoro, suddivisi in nove squadre. Hanno controllato 91 immobili fra cui quasi tutte le scuole, gli impianti sportivi, le infrastrutture come i vecchi viadotti, il depuratore, gli immobili storici e i monumenti e anche gli immobili privati nelle due zone più vetuste della città, Santa Maria e Sette Frati. Controlli presso il cimitero. Al momento non si registra nessuna particolare criticità. Sempre in via precauzionale, è stato messo in sicurezza il campanile della cattedrale di Santa Maria Maggiore, nonostante non risulti danneggiato dalla scossa.
Il sindaco ha inoltre ritenuto di fare allestire, presso l’impianto sportivo Pala Marchisella, un centro di accoglienza e ricovero, che sarà eventualmente attivato solo se necessario per quanti avessero l’esigenza di trascorrervi la notte, magari anziani che vivono da soli, che non ritengano di sentirsi al sicuro nelle proprie abitazioni.”

A Trani, sopralluoghi dei Vigili del Fuoco ieri per la caduta di parti del cornicione dalla chiesa di San Domenico. Fra i (pochi) danni della scossa di magnitudo 3,7 (magnitudo definitivamente riclassificata) registrata-alle 10,13.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *