Velga

Electronics Time


Giulio Dilonardo rieletto presidente Agis Puglia-Basilicata

Sarà in carica fino al 2022

Di seguito un comunicato diffuso da Agis:

Giulio Dilonardo è stato rieletto Presidente dell’Unione Interregionale Agis di Puglia e Basilicata. Ieri mattina a Bari l’assemblea dei soci, che comprende tutte le categorie dello spettacolo dall’esercizio cinematografico e teatrale allo spettacolo dal vivo con prosa, danza e musica, e lo spettacolo viaggiante, ha confermato per acclamazione il Presidente, in carica dal 2016, che resterà alla guida dell’Associazione di categoria sino al 2022.

Ieri mattina sono state anche rinnovate le cariche sociali con i vicepresidenti Vincenzo Marco Cipriano (vicario) e Paolo Francesco Ciccolella (per la Basilicata). Tesoriere, Giuseppe De Cristofaro.

“Siamo molto soddisfatti di essere riusciti a instaurare un dialogo proficuo con la Regione Puglia che ha condotto a ottimi risultati di collaborazione a più livelli – ha dichiarato Dilonardo, nell’ampia relazione che ha preceduto la sua elezione -. Sono stati infatti molteplici gli interventi messi in campo dall’amministrazione regionale pugliese per sostenere le attività e lo sviluppo del settore. Dall’avviso triennale per le attività di spettacolo dal vivo, al bando sulla riqualificazione degli attrattori culturali e delle sale cinematografiche e teatrali, fino allo stanziamento di ulteriori risorse per finanziare il programma cultura e spettacolo 2018.
Tuttavia a fronte di questi ingenti investimenti nel settore le imprese culturali mantengono elementi di fragilità per i quali è necessario agire in fretta al fine di rendere le misure di sostegno più efficaci snellendo le procedure e ponendo le imprese nelle condizioni di programmare con anticipo le attività per una maggiore competitività e promozione dell’offerta, nonché per incrementare i livelli occupazionali. Per fare ciò è necessario raggiungere la semplificazione amministrativa per una più celere fase di rendicontazione della spesa ma soprattutto agevolare l’accesso al credito da parte degli operatori attraverso la creazione di un fondo di garanzia previsto dalla L.R. 6 del 2004 e mai attutato, le cui risorse, inizialmente previste da fondi FSC-Patto per la Puglia, non sono state mai destinate e sono indispensabili per varare uno strumento non più differibile che potrebbe vedere Governo Regionale, Istituti bancari e imprese, unite per lo sviluppo del settore”.
L’Assemblea ha poi posto la sua attenzione sull’assenza in questa legislatura delle misure di sostegno in favore alle attività delle sale cinematografiche, che hanno avuto il diretto effetto di chiusure di storiche sale e l’assenza di interventi in favore dello spettacolo viaggiante tesi a favorire investimenti strutturali e messa in sicurezza delle attrazioni. Misure previste dal PIIIL Cultura e sulle quali è stata da tempo avviata la concertazione con le imprese ma che a tutt’ oggi non sono state varate con ritardi dovuti anche alla difficoltà del Dipartimento di gestire le procedure con un organico ridotto che sarebbe auspicabile rafforzare.
Altro obbiettivo fondamentale è rappresentato dalla necessità di sinergia tra interventi strutturali sui luoghi e pianificazione della gestione degli stessi. Il Bando di prossima pubblicazione “Radici e Ali” destinerà 35 milioni al settore comprendendo anche risorse per le attività.

Dilonardo ha poi ricordato, viste le istanze pervenute in tal senso dalle imprese associate, della necessità di porre l’attenzione sui luoghi destinati allo spettacolo nella città di Bari per i quali è improcrastinabile una cabina di regia unica tra Comune, Regione e operatori, in considerazione degli spazi che verranno restituiti alla collettività (dal Piccinni al Kursaal) senza dimenticare il Cinema Abc, che come è noto, ha sospeso l’attività, e gli spazi interni al vicino ente Fiera.

Il neo Vicepresidente vicario Cipriano (direttore dei Teatri di Bari) ha poi dichiarato: “Il nostro auspicio è che la Regione vada avanti nella strada intrapresa confermando le linee di finanziamento dei vari bandi di cultura e spettacolo. È stato fatto un gran lavoro che deve essere portato a termine e devono essere impostate le linee del futuro prossimo. È inoltre fondamentale che vengano definite le visioni e le prospettive del progetto di sviluppo dell’intera regione dove tutti gli enti coinvolti (Enti pubblici, Agenzie ragionali e privati) sappiano in che direzione andare e remino tutti insieme nel rispetto dei ruoli e delle competenze”.

Dilonardo, 54 anni, storico esercente teatrale e cinematografico di Martina Franca (Ta), barese di nascita, riveste anche la carica di Presidente ANEC Puglia e Basilicata che comprende circa 200 schermi tra le due regioni.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *