Festival Valle d'Itria

Electronics Time


Gravina in Puglia: inaugurato il nuovo quartier generale di Macnil

Innovazione: "Murgia valley" la definisce l'assessore regionale

Di seguito un comunicato diffuso da Cosimo Borraccino, assessore regionale della Puglia:

Ho partecipato, a Gravina in Puglia, alla cerimonia di inaugurazione del nuovo quartier generale della Macnil Srl, società del gruppo Zucchetti leader nel campo delle aziende ICT (Information and Communications Technology), che si occupa di progettazione e realizzazione di soluzioni integrate per le Smart City oltre che di sistemi di telecontrollo nei settori Automotive, Telematics e Telemedicina.

Il nuovo bellissimo stabilimento di 4.500 metri quadrati, nato nel cuore della Murgia grazie ad un investimento complessivo di 6,2 milioni di euro e a un contributo finanziario della Regione Puglia, nell’ambito della misura “Titolo II – PIA Grandi Imprese”, pari a 2,2 milioni di euro a valere sulle risorse del P.O. FESR 2014/2020, ospiterà al suo interno un vero e proprio “Vivaio Digitale”, un laboratorio di innovazione e di ricerca nel campo delle applicazioni, con l’obiettivo di accogliere start up, micro imprese e giovani innovatori che avranno voglia di crescere e di sperimentare le proprie idee, utilizzando anche il know how tecnologico, l’esperienza e il network della Macnil Srl.

Si tratta, evidentemente, di una iniziativa molto importante sotto il profilo imprenditoriale per questa azienda che rappresenta già una eccellenza per il nostro territorio avendo alle sue spalle una ben nota storia di successi e che così potrà ulteriormente ampliare le sue attività dando nuova e buona occupazione soprattutto ai più giovani, ma anche di una grandissima opportunità per il territorio murgiano che sta puntando, accanto alle attività tradizionali (quali agricoltura e manifatturiero), all’innovazione e alle nuove tecnologie come leve importanti per il proprio sviluppo economico e per la riconversione di settori in crisi come quello del salotto, storicamente legato a questa zona.

Tra l’altro quello della Macnil è l’unica iniziativa agevolata, in quest’area, con i Contratti di Programma per le Grandi Imprese, mentre tra Gravina e Altamura sono 18 gli interventi che hanno beneficiato di agevolazioni grazie allo strumento dei P.I.A. per le piccole e per le medie imprese, per complessivi 50 milioni di euro di investimenti. Se a questo aggiungiamo le 215 iniziative agevolate tra Gravina e Altamura con lo strumento del Titolo II per quasi 80 milioni di euro, e le 227 iniziative finanziate nelle stesse due città con lo strumento NIDI, per complessivi ulteriori 18,5 milioni di euro, arriviamo ad un totale di quasi 155 milioni di euro di investimenti agevolati con queste misure regionali e in corso di realizzazione in quest’area strategica della Murgia barese.

Questo a ulteriore conferma della grande attenzione che il Governo regionale riserva anche a questo territorio e, più in generale, al sostegno nei confronti del sistema produttivo pugliese soprattutto nello sforzo che quotidianamente compiono tante aziende pugliesi per crescere e aprirsi a nuovi mercati, puntando all’innovazione e alla ricerca nel campo delle nuove tecnologie come volano per lo sviluppo economico, con importanti ricadute in termini occupazionali.

Proseguiremo, come Governo regionale, con forza e con convinzione in questa strategia non lesinando alcuno sforzo per sostenere e incentivare le imprese pugliesi con i molti strumenti che l’Assessorato allo Sviluppo Economico ha attivato per aiutare il nostro sistema produttivo e il nostro territorio ad essere sempre più attrattivo e competitivo, continuando ad utilizzare al meglio (come già ci viene unanimemente riconosciuto), per questo scopo, le risorse economiche che provengono dalla programmazione comunitaria.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *