Velga

Electronics Time


Carovigno: incendiato il portone di casa di un ristoratore. Alcune notti fa venne incendiato il portone del municipio Indagano i carabinieri. Droga o evasioni dai domiciliari: arresti

carabinieri

Di seguito alcuni comunicati diffusi dai carabinieri:

I carabinieri della Stazione di San Pancrazio Salentino e del Nucleo Cinofili di Modugno (BA), nell’ambito di servizi finalizzati al contrasto del fenomeno dell’uso e spaccio della droga, hanno tratto in arresto in flagranza di reato GENNARI Cristian, classe 1987 del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il giovane in seguito a una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 220 gr. di marijuana, suddivisa in 4 panetti sigillati, e vario materiale per la pesatura e il confezionamento, il tutto sottoposto a sequestro.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, GENNARI Cristian è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

—–

I carabinieri della Stazione di San Pietro Vernotico hanno tratto in arresto in flagranza di reato ZEZZA Melissa, classe 1977 del posto, per evasione.

La stessa, in atto sottoposta agli arresti domiciliari, è stata sorpresa senza autorizzazione per le vie del centro, in violazione alle prescrizioni imposte con la misura in espiazione.

ZEZZA Melissa, dopo le formalità di rito, è stata associata alla casa circondariale di Lecce.

—–

A Oria, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana hanno tratto in arresto in flagranza di reato DIMITRI Teresa, classe 1971 residente a Manduria (TA), per inosservanza degli obblighi.

La donna, in atto sottoposta alla sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, è stata sorpresa senza giustificato motivo per le vie di Oria, priva della carta precettiva, intenta alla guida della propria autovettura sprovvista della copertura assicurativa e della patente di guida, revocata.

DIMITRI Teresa, dopo le formalità di rito, è stata associata alla casa circondariale di Lecce.

—–

I carabinieri della Stazione di Brindisi Principale hanno tratto in arresto in flagranza di reato ANDRIOLA Francesco, classe 1986 del posto, per evasione.

Costui, in atto sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso senza autorizzazione per le vie del centro, in violazione alle prescrizioni imposte con la misura in espiazione.

ANDRIOLA Francesco, dopo le formalità di rito, è stato condotto nel carcere di Brindisi.

—–

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Vito dei Normanni e della Stazione di Carovigno hanno avviato le indagini tese all’accertamento del movente e all’identificazione degli ignoti malfattori che, nella tarda serata del 12 settembre, hanno dato fuoco, mediante liquido infiammabile, al portone d’ingresso di un ristoratore del luogo, danneggiando il manufatto e annerendo le pareti intorno.

L’entità del danno arrecato è tuttora in via di quantificazione.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *