L'arca

Electronics Time


Baricentro: fanno un buco nel tetto, rubano in un’azienda 43mila euro. Arrestati Acquaviva: in trasferta per rubare olive

buco tetto baricentro

refurtiva baricentroDi seguito alcuni comunicati diffusi dai carabinieri:

I Carabinieri delle Stazione di Adelfia e di Valenzano, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, hanno arrestato in flagranza di reato, il 37enne N.F. e il 42enne D.S., entrambi pregiudicati rispettivamente di Adelfia e di Acquaviva della Fonti, ritenuti responsabili di resistenza a P.U. e furto aggravato in concorso.

 

I due in ore notturne hanno perpetrato un furto all’interno degli uffici di una ditta di abbigliamento del BARICENTRO di Casamassima asportando la somma di 43mila euro in contanti custoditi all’interno di una cassaforte.

 

In particolare, i malviventi, a bordo di una “Matiz”, intercettati in via Generale Dalla Chiesa di Adelfia da una pattuglia dell’Arma, non si sono fermati all’alt impostogli tentando la fuga ad elevata velocità. Ne è nato un inseguimento per le vie cittadine al termine del quale, dopo vari tentativi di speronare il mezzo dell’Arma, i due sono stati definitivamente bloccati.

Le perquisizioni veicolare e personale hanno consentito di rinvenire una borsa contenente varie banconote e titoli di credito per una somma complessiva intorno ai 43.000 euro, nonché dei passamontagna, una scala a scomparsa, una corda di 10mt circa, due radiotrasmittenti e vari attrezzi utili per lo scasso. Le successive indagini hanno permesso di risalire al luogo dove i due avevano perpetrato il furto ed ai proprietari della ditta ai quali la refurtiva è stata interamente restituita. Tratti in arresto i due, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, sono stati collocati ai domiciliari in attesa di giudizio.

—–

 

olive acquavivaI Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Gioia del Colle, durante un servizio di controllo del territorio mirato a contrastare i reati predatori nelle zone rurali, hanno tratto in arresto un 25enne, due 23enni e un 20enne, tutti di Sannicandro di Bari, con l’accusa di furto aggravato in concorso.

 

All’interno di un fondo agricolo ubicato nella periferia di Acquaviva delle Fonti, i quattro sono stati sorpresi mentre erano intenti a raccogliere olive della pregiata qualità “Cime di Corato”. Gli stessi erano anche muniti di 4 teli in nylon, ove avevano già raccolto circa 80 kg di “merce”, e di vari attrezzi utilizzati per lo scuotimento degli alberi. La refurtiva interamente recuperata è stata restituita all’avente diritto mentre i quattro, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, sono stati collocati  ai domiciliari.

 




endsac noinotizie2

allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *