Velga

Electronics Time


Casarano: tentato omicidio, un fermo Carabinieri

IMG 20191103 WA0002

Giuseppe Moscara, 24 anni, è stato fermato dai carabinieri per il tentato omicidio di Casarano. Alcune sere fa l’agguato nei confronti di un 26enne ritenuto affiliato al clan del.boss ucciso Agustino Potenza. Il 26enne riuscì a salvarsi, venerdì della scorsa settimana, scappando dall’auto in cui era quando la vettura venne colpita dagli spari.

Di seguito un comunicato diffuso dai carabinieri:

A CASARANO (LE), IERI SERA INTORNO ALLE ORE 21.30, I CARABINIERI DEL NUCLEO INVESTIGATIVO DEL REPARTO OPERATIVO DEL COMANDO PROVINCIALE DI LECCE DAVANO ESECUZIONE AL FERMO EMESSO DALLA DDA DI LECCE NEI CONFRONTI DI
• MOSCARA GIUSEPPE (CL. 1995),
PLURIPREGIUDICATO DEL LUOGO, AFFILIATO ALLA COSCA “MONTEDORO”, IDENTIFICATO ESSERE L’ESECUTORE MATERIALE DEL TENTATO OMICIDIO PERPETRATO A CASARANO IL 25 OTTOBRE U.S. IN DANNO DI AFENDI ANTONIO AMIN, ASTRO NASCENTE DEL CLAN AVVERSO DEI “POTENZA”, EREDITANDONE LA REGGENZA IN SEGUITO ALL’OMICIDIO DEL CAPO INDISCUSSO, AUGUSTINO POTENZA, ASSASSINATO NEL 2016. IL PROVVEDIMENTO RECA ALTRESÌ CONNESSE FATTISPECIE DELITTUOSE, DATE ESSENZIALMENTE DALLA DETENZIONE DI ARMI (KALASHNIKOV E FUCILE A PALLETTONI UTILIZZATI PER COMPIERE IL CENNATO DELITTO), DALL’INCENDIO DEL MEZZO USATO PER IL MEDESIMO FINE, ETC.
IL PREVENUTO, ESPLETATE FORMALITÀ DI RITO, È STATO ASSOCIATO ALLA LOCALE CASA CIRCONDARIALE.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *