Taras
Flashnews: 13 dicembre 2018
Puglia: maltempo, allerta. Possibili temporali

Protezione civile, previsioni meteo: codice giallo per le zone centromeridionali della regione


Martina Franca: Halos, la grotta del sale fa quattro anni

Di Angela Maria Centrone:

A volte nella vita le scoperte si fanno per caso, a volte gli incontri accidentali diventano passioni e a volte le necessità diventano una missione. È così che Anna Ruggieri, individuate le inestimabili proprietà del sale rosa dell’Himalaya, si è avvicinata all’haloterapia e ha deciso di inaugurare, oggi di ormai 4 anni fa, Halos, un luogo in cui proprio grazie alle proprietà di questo antichissimo minerale, bambini e adulti possono trovare sollievo dai malanni stagionali che colpiscono l’apparato respiratorio, ma non solo. Infatti, quello che praticamente viene ricreato è l’ambiente marino, di cui purtroppo non possiamo godere d’inverno e che, essendo ricco di iodio, giova così tanto alla pelle e alle vie respiratorie. A differenza del sale bianco, il sale rosa è privo di cloruro di sodio e non è raffinato, di fatto è incontaminato, per questo è anche denominato “oro bianco”. Se non si hanno problematiche particolari, un ciclo di sedute da 40 minuti l’una, per una volta a settimana, è utile a scopo preventivo. Invece per esigenze particolari è necessario seguire un protocollo, essere costanti, per ottenere dei risultati. “Proprio questo impegno” – spiega Anna “ è l’altra faccia terapeutica delle sedute in grotta: godersi quel tempo con sé stessi, allontanandosi dalle incombenze della routine e dall’essere sempre connessi allo smartphone o passare del tempo con i propri figli, senza essere distratti dalla televisione, ma vivendo quei momenti con loro in maniera reale, sono elementi che hanno sicuramente un azione benefica anche sulla psiche.” Ed è ampiamente dimostrato quanto il benessere psicofisico abbia un impatto determinante sul corretto funzionamento del sistema immunitario. Oltre alla grotta, da Halos è possibile trovare la vasca di sale, un valido alleato della pelle in caso di dermatiti, ha un effetto drenante e allevia le infiammazioni del tratto cervicale, del nervo sciatico, ecc…Inoltre è possibile portarsi a casa delle bellissime lampade di sale rosa (da Anna ne troverete di diverse dimensioni) che sono un suggestivo elemento d’arredo e al tempo stesso fungono da deumidificatori naturali. Oggi grazie all’impegno e al piglio empatico di Anna, –  che specifica di non volersi sostituire al parere dei medici e alla medicina tradizionale, ma allo stesso tempo che il suo non è un centro estetico – Halos rappresenta una terapia coadiuvante per alcune patologie del tratto respiratorio e dell’epidermide, oltre ad essere un punto di riferimento per molte famiglie che qui ritrovano anche la serenità dello stare insieme. Halos, la grotta di Sale Rosa dell’Himalaya è a Martina Franca in via Guglielmo 9/bis.

A volte nella vita le scoperte si fanno per caso, a volte gli incontri accidentali diventano passioni e a volte le necessità diventano una missione. È così che Anna Ruggieri, individuate le inestimabili proprietà del sale rosa dell’Himalaya, si è avvicinata all’haloterapia e ha deciso di inaugurare, oggi di ormai 4 anni fa, Halos, un luogo in cui proprio grazie alle proprietà di questo antichissimo minerale, bambini e adulti possono trovare sollievo dai malanni stagionali che colpiscono l’apparato respiratorio, ma non solo. Infatti, quello che praticamente viene ricreato è l’ambiente marino, di cui purtroppo non possiamo godere d’inverno e che, essendo ricco di iodio, giova così tanto alla pelle e alle vie respiratorie. A differenza del sale bianco, il sale rosa è privo di cloruro di sodio e non è raffinato, di fatto è incontaminato, per questo è anche denominato “oro bianco”. Se non si hanno problematiche particolari, un ciclo di sedute da 40 minuti l’una, per una volta a settimana, è utile a scopo preventivo. Invece per esigenze particolari è necessario seguire un protocollo, essere costanti, per ottenere dei risultati. “Proprio questo impegno” – spiega Anna “ è l’altra faccia terapeutica delle sedute in grotta: godersi quel tempo con sé stessi, allontanandosi dalle incombenze della routine e dall’essere sempre connessi allo smartphone o passare del tempo con i propri figli, senza essere distratti dalla televisione, ma vivendo quei momenti con loro in maniera reale, sono elementi che hanno sicuramente un azione benefica anche sulla psiche.” Ed è ampiamente dimostrato quanto il benessere psicofisico abbia un impatto determinante sul corretto funzionamento del sistema immunitario. Oltre alla grotta, da Halos è possibile trovare la vasca di sale, un valido alleato della pelle in caso di dermatiti, ha un effetto drenante e allevia le infiammazioni del tratto cervicale, del nervo sciatico, ecc…Inoltre è possibile portarsi a casa delle bellissime lampade di sale rosa (da Anna ne troverete di diverse dimensioni) che sono un suggestivo elemento d’arredo e al tempo stesso fungono da deumidificatori naturali. Oggi grazie all’impegno e al piglio empatico di Anna, –  che specifica di non volersi sostituire al parere dei medici e alla medicina tradizionale, ma allo stesso tempo che il suo non è un centro estetico – Halos rappresenta una terapia coadiuvante per alcune patologie del tratto respiratorio e dell’epidermide, oltre ad essere un punto di riferimento per molte famiglie che qui ritrovano anche la serenità dello stare insieme. Halos, la grotta di Sale Rosa dell’Himalaya è a Martina Franca in via Guglielmo 9/bis.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *