Velga

Electronics Time


Torneo nazionale di retorica forense: vince Taranto

In finale superata la rappresentativa di Brindisi

Di seguito il comunicato:

Gli allievi della Scuola Forense di Taranto vincono la quinta edizione del torneo di retorica forense “Scacco d’Atto” che si è tenuta nelle aule del tribunale di Viterbo il 21 e 22 giugno scorsi. I futuri avvocati tarantini hanno battuto in finale i bravi colleghi di Brindisi grazie a una discussione modulata a ritmo di ethos, logos e pathos.
Il torneo è una sfida a colpi di parole, l’arte di dire e contraddire secondo le regole della retorica classica, nato da un’idea dell’avvocato Vincenzo Di Maggio, consigliere nazionale forense. All’edizione 2019 hanno partecipato giovani che si preparano a diventare avvocati di 12 scuole forensi, Alto Tirreno, Bari, Brindisi, Castrovillari, Cosenza, Monza, Palermo, Taranto, Trani, Venezia, Viterbo e un team misto. Per dare “scacco d’atto” all’avversario seguendo le regole dell’ars oratoria, gli scacchisti hanno rispettato tempi imposti dalla giuria, dieci minuti per la discussione e cinque minuti per le repliche.

La scuola di Taranto si è distinta con gli scacchisti: Andrea Bruno, Angela Masella, Lorenzo Zelletta per l’area civile. Claudia Chiloiro, Katia Di Leo e Sabrina Rizzo per l’area penale.
Il team è stato supportato dai tutor avvocati Giovanni Fiorino, Daniele D’Elia, Imma Caricasulo, Mario Esposito e Loredana Ruscigno.

Lo scorso anno il torneo si tenne a Messina e la squadra tarantina si piazzò al secondo posto del proprio girone mentre in finale Viterbo ebbe la meglio su Trani.

«Sono stati tutti molto bravi e motivati. Sono pronti a raccogliere le numerose sfide che la nostra professione ci offre» commenta la presidente della Scuola Forense Paola Donvito. « La passione e l’entusiasmo dimostrato da tutti i partecipanti fa ben sperare per l’avvocatura dei giorni a venire» aggiunge il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Taratno Fedele Moretti.




allegro italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *