L'arca

vendesib


Martina Franca: Aeronautica militare, cambia il comandante del XVI Stormo Stamani l'insediamento del colonnello Giampiero Marin

Il passaggio della bandiera di guerra tra comandante uscente e subentrante.JPG

Di seguito un comunicato diffuso dal XVI Stormo dell’Aeronautica militare:
Mercoledì 27 Settembre, presso il 16° Stormo “Protezione delle Forze” di Martina Franca (Ta), ha avuto luogo la cerimonia di avvicendamento al comando del Reparto tra il Colonnello Giorgio Piccirillo e il Colonnello Giampaolo Marin, comandante subentrante.
Il “passaggio di consegne” è stato presieduto dal Generale D.A. Roberto Boi, Comandante le Forze di Supporto e Speciali, da cui il Reparto dipende.
All’evento ha preso parte il Vice Prefetto Vicario di Taranto, S.E. Dott. Mario Volpe, il Sindaco di Martina Franca, dott. Franco Ancona e le più alte autorità civili, religiose e militari del territorio.
La sobria cerimonia ha avuto vari momenti significativi, culminati nel passaggio della bandiera di guerra del 16° Stormo dalle mani del Colonnello Piccirillo al Colonnello Marin, quale atto simbolico dell’avvicendamento al comando del Reparto.

Il Colonnello Piccirillo, nel suo discorso di commiato, ha ringraziato tutto il personale dello Stormo per la “professionalità, la dedizione e il profondo senso del dovere con cui ha operato quotidianamente, mantenendo alto il prestigio dello Stormo, con esso dell’Aeronautica Militare e delle Forze Armate”. Il Comandante uscente ha inoltre espresso la propria riconoscenza alla comunità martinese, “per l’amicizia manifestata in ogni occasione” nei confronti delle donne e degli uomini in azzurro.
Il Colonnello Marin, dopo aver salutato le autorità convenute, ha espresso il proprio ringraziamento ai vertici della Forza Armata per la fiducia accordatagli. Il nuovo Comandante si è poi rivolto al personale del 16° Stormo, riferendo che “ … le innumerevoli sfide a cui siamo chiamati sono insieme difficili ed entusiasmanti”, sottolineando come il personale sia la risorsa più importante su cui contare.
Nel corso del suo intervento, il Generale Boi si è congratulato con il Colonnello Piccirillo per quanto fatto in questi anni, augurando al neo-comandante, Colonnello Marin, un buon e proficuo lavoro, teso al perseguimento degli obiettivi assegnati dalla Forza Armata.

Il Col. Giampaolo Marin è entrato in Aeronautica Militare nel 1985. Inizialmente assegnato al 5° Stormo Caccia Bombardieri di Rimini e in seguito al 51° Caccia Bombardieri di Istrana (TV), è stato poi trasferito presso lo Stato Maggiore AM (Roma), dove negli anni ha svolto numerosi incarichi.
Successivamente è tornato al 51° Stormo quale Capo Ufficio Comando e poi Vice Comandante della neo costituita Scuola Militare Aeronautica “Giulio Douhet” di Firenze e, nella stessa sede, quello di Capo Ufficio Comando dell’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche, prima di ricoprire l’incarico di Capo Ufficio Relazioni Esterne dello Stato Maggiore Difesa (Roma). Ha quindi diretto il neo costituito Ufficio Strategie di Comunicazione dello Stato Maggiore AM.
Ha partecipato a numerose operazioni all’

________________________________________________________________________________________________

Il 16° Stormo “Protezione delle Forze”, costituito il 25 maggio 2004 presso il sedime di Martina Franca, garantisce sicurezza e protezione terrestre al personale, ai mezzi e materiali, nonché a installazioni e infrastrutture di particolare interesse per la Forza Armata, in ambito nazionale ed internazionale.
Tra le capacità del Battaglione Fucilieri dell’Aria, il Joint Terminal Attack Controller (JTAC), che consente di interagire con piattaforme aeree, navali e terrestri, dirigendo il supporto aereo a favore delle unità amiche operanti sul terreno. Un’attività che può essere svolta da posizioni avanzate, anche in territorio ostile. Lo stesso Battaglione ha altresì acquisito di recente la capacità di Extraction Force, tesa ad assicurare il recupero di personale isolato in contesti operativi particolarmente critici.
Il Reparto martinese funge inoltre da polo addestrativo nazionale di Forza Armata nel settore della Difesa Terrestre (D.T.). Presso il locale Gruppo Addestramento Survive to Operate/Force Protection (STO/FP), vengono tenuti infatti moduli addestrativi per assumere la specialità D.T. a favore di Ufficiali, Sottufficiali e graduati di Truppa provenienti dai vari enti dell’Aeronautica Militare. Gli istruttori del Gruppo Addestramento curano inoltre l’intenso iter che porta all’acquisizione della qualifica di Fuciliere dell’Aria.




allegro italia

Articoli correlati

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *