L'arca

vendesib


E ora, volgari da tastiera, parlate solo per chiedere scusa. Ad un’anziana e ad una città Martina Franca e una notte frutto del (volutamente) malinteso senso di ripresa dall'emergenza. Chi ha ruoli di responsabilità li eserciti. Sul serio

IMG 20200621 005757

Alcune settimane fa dicemmo degli eccessi che si registravano fra assembramenti, mancanza di mascherine, rumori in piena notte. Ne ricavammo commenti, alcuni davvero infimi (esempio, quell’individuo che rubò perfino la foto da noi pubblicata, per diffamarci anche con parolacce: che comportamentocomportamenti miserevole) come quello impegnato a dire che davamo queste informazioni solo per ottenere cliccate. Esemplare quello che disse mancanti di veridicità le nostre notizie. Una cosa da querela immediata, poi prevale la pietà umana nei confronti di chi non sa parlare e non sa stare zitto e crede di avere nella disponibilità di.una tastiera la soluzione dei succitati problemi (che invece ci sono tutti). Volgari da tastiera. Leoni no. Il leone, animale maestoso, non c’entra niente con questa gente qua.

Gente, fra l’altro, incapace di capire la piega che andavano prendendo le cose. O volutamente disattenta a come le cose si stavano mettendo. A causa della quale gente sono stati in qualche modo sdoganati, di fatto, atteggiamenti indegni di un contesto civile. La gradinata della basilica trattata per un vespasiano, chi risiede lì non ha più la libertà di dormire, il contesto fuori controllo.

Anni fa a Martina Franca si faceva la festa europea della musica, il 21 giugno. Oggi, 21 giugno 2020, la festa della musica si fa nel centro storico di Cisternino. A Martina Franca si fa il caos.

Adesso, tutti i giustificatori di questi atteggiamenti indecenti osservino un dignitoso e doveroso silenzio, semmai esprimano una richiesta di scuse se proprio vogliano aprire bocca, e chi ha ruoli di responsabilità li eserciti come si deve. Il centro storico di Martina Franca non può essere il posto in cui una vecchia, invece di andare a letto, finisce all’ospedale.

Quanto accaduto la scorsa notte richiede risposte. Rigorose. Telecamere e controlli per individuare chi lascia bottiglie di birra o altre porcherie in terra e poi sanzioni tali da far passare la fantasia di rifarlo. Sanzioni per gli schiamazzi. Se incapaci di fare ciò, si passi la mano. Perché ciò è (il minimo di) quanto dovuto alla donna anziana finita, la scorsa notte, all’ospedale.




sforno

allegro italia

Articoli correlati

1 Comment

  1. e non è solo Martina Franca ad essere in balia di imbecilli anche Grottaglie e alle prese con la stessa situazione. Purtroppo le amministrazioni locali non fanno niente di niente,si nascondono dietro il fatto che le polizie urbane sono a corto di personale. Ne vedremo delle belle il prossimo autunno con il ritorno del covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *