Taras
Festa del cioccolato
21 gennaio 2019
Specchia: caduto dal tetto del capannone, morto 72enne

Donato Lucatelli stava ispezionando infiltrazioni d'acqua

San Marco in Lamis

Elezioni comunali 2016 di San Marco in Lamis, un rinvio a giudizio

E un'assoluzione. Cera: perplessità

Di seguito un comunicato diffuso dall’onorevole Angelo Cera, segretario Udc per la provincia di Foggia: “Si è conclusa l’udienza preliminare che vedeva imputato l’avv.Michelangelo Lombardi, accusato del reato di falso ideologico continuato, commesso da pubblico ufficiale nell’autenticazione di 33 firme di sottoscrizione della lista “Per San Marco”, che sosteneva il candidato Merla nell’elezione del sindaco e del consigli comunali di San Marco in Lamis dello scorso giugno 2016. Il Gip, all’esito dell’udienza, riconosciuta fondata l’ipotesi accusatoria formulata dalla Procura della…


Pascal Barbato, il mastro fornaio di San Marco in Lamis da Carlo Cracco. Per beneficenza

Ambasciatori del gusto, a Milano l'iniziativa che ha raggruppato il gotha della ristorazione italiana

Di seguito il comunicato: Il senso di Pascal Barbato per il gusto. La buona Puglia a Milano, il mastro fornaio di San Marco in Lamis dallo chef Carlo Cracco per beneficenza nel gotha della ristorazione italiana Orgoglio pugliese, il nostro “Ambasciatore del Gusto” Pascal Barbato da San Marco in Lamis è stato accolto alla “corte” dello chef stellato Carlo Cracco nel ristorante “Carlo e Camilla in Segheria” a Milano per una cena di beneficenza. Il giovane imprenditore è stato tra…

Agguato di San Marco in Lamis, morirono due innocenti: i fratelli Aurelio e Luigi Luciani. Contestazione a uno dei due arrestati

Quattro trucidati complessivamente nella strage. Fermi a Manfredonia

Da prime informazioni, esecutore materiale fu Giovanni Caterimo,di Manfredonia. Arrestato per la strage di San Marco in Lamis il 9 agosto 2017. Misura cautelare anche per un altro uomo (ma non per la strage), eseguita dai carabinieri. Morirono quattro persone, in una strada di aperta campagna non lontano da una vecchia stazione. Fra gli uccisi, due innocenti, Aurelio e Luigi Luciani, fratelli agricoltori non coinvolti in alcuna attività malavitosa. Si trovarono, nel momento sbagliato, nel posto sbagliato, quello di un…

Foggia: alla marcia anche gli agricoltori. Come lo erano i fratelli Luciani di San Marco in Lamis, vittime innocenti della mafia

Coldiretti: 2489 terreni in Puglia in mano alle mafie. Quasi due miliardi e mezzo di euro in fumo per mancato utilizzo

Di seguito un comunicato diffuso da Coldiretti Puglia: Dei 26.200 terreni su tutto il territorio nazionale nelle mani di soggetti condannati in via definitiva per reati che riguardano, tra l’altro, l’associazione a delinquere di stampo mafioso e la contraffazione, in Puglia ben 2.489 (il 9,5%) sono in mano alla mafia, anche perché il processo di sequestro, confisca e destinazione dei beni di provenienza mafiosa si presenta lungo e confuso, spesso non efficace e sono numerosi i casi in cui i…


Maltempo: cancellati tutti gli intercity da e per Roma Termini

Decisione che riguarda anche i treni di collegamento con la Puglia. Emergenza neve: nella capitale scuole chiuse anche domani. Valle d'Itria: chiusura delle scuole a Martina Franca e Locorotondo

La decisione riguarda, ovviamente, i treni intercity di collegamento fra la Puglia e Roma Termini. Tutti cancellati, come gli altri da altre zone di Italia in collegamento con la capitale. Conseguenza dell’emergenza neve che, per Roma, significa anche chiusura delle scuole domani. La capitale è proprio in tilt e la giornata dei trasporti, ferroviari soprattutto, è difficilissima. In Puglia un numero crescente di Comuni emette ordinanze di chiusura delle scuole per la neve: a Locorotondo e Martina Franca per esempio,…

Parco del Gargano, quasi quattrocento querce secolari tagliate per farne legna da vendere. Tre arrestati

Con zio e nipote di San Marco in Lamis, anche un presunto appartenente alla mafia. Sfregio ambientale, 280 tonnellate di legno in un percorso di dieci chilometri rovinato

Sono stati i carabinieri cacciatori di Sardegna a scoprire lo scempio ambientale. Arrestati zio e nipote di San Marco in Lamis e con loro un presunto affiliato alla magia garganica. Proprio nel cuore del parco del Gargano, rinvenute tracce e legna delle circa quattrocento querce tagliate perché se ne ricavasse, illegalmente, legna da vendere. Duecentottanta tonnellate di legno che non ha neanche fruttato chissà quale fortuna ma il danno all’ambiente è stato enorme.…

San Giovanni Rotondo-San Marco in Lamis: incidente, si ribalta auto dei carabinieri

Pericoloso tratto della strada statale 272. A Trieste per la bora si è ribaltato un tir

Appena ieri, una nuova protesta. Da parte del consigliere regionale pugliese Mario Conca. Stamani, in quel pericoloso tratto della strada statale 272 fra San Giovanni Rotondo e San Marco in Lamis, altro incidente: in curva si è ribaltata l’auto dei carabinieri. Non gravi le conseguenze per le persone. Forse l’asfalto viscido ha contribuito al sinistro ma la pericolosità della strada è tale in sé. Si è ribaltato anche un tir, stamani. A Trieste, per la bora. Sul lungomare della città…


Speleologo 35enne del gruppo del Gargano morto in incidente in una grotta del salernitano

Si è spezzata la corda, Roberto Giacobbe di San Marco in Lamis ha fatto un volo di quaranta metri nel vuoto

Vittima, il 35enne Roberto Giacobbe di San Marco in Lamis. Di seguito uno stralcio della notizia di agenzia: Nel pomeriggio di sabato 23 settembre, il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) della Campania è stato allertato dal 118 per un incidente speleologico, presso la Grotta del Falco, nel comune di Corleto Monforte (Salerno), sui Monti Alburni. Durante un’uscita speleologica alla Grotta del Falco un componente di un gruppo di speleologi pugliesi ha avuto un incidente nel corso della progressione…

San Marco in Lamis, strage di mafia: i funerali dei due fratelli contadini uccisi per errore. Lutto cittadino

Autopsia, sono stati inseguiti dai killer. A Manfredonia vietate esequie pubbliche per il boss e il cognato

Nel pomeriggio, a San Marco in Lamis vhe è in lutto cittadino, i funerali di due innocenti. Ammazzati per errore, perché il loro pick-up aveva fatto pensare ai killer, trattarsi di una scorta al boss. Questa l’ipotesi che va prendendo piede. Luigi e Aurelio Luciani erano in quella zona perché stavano lavorando e sono stati ammazzati nell’esecuzione mafiosa. Inseguiti, pure, come emerso dagli esami medico-legali. Il boss Mario Luciano Romito e il cognato Matteo De Palma sono stati ammazzati nella…

San Marco in Lamis: oggi i funerali di Luigi e Aurelio Luciani, fratelli uccisi per errore nella strage di mafia

Lutto cittadino

Luigi e Aurelio Luciani, uccisi perché testimoni scomodi. Oppure perché il loro pick-up è identico a quello di altre persone di San Marco in Lamis e si trovava, fortuitamente, nella zona dell’agguato l’altro ieri mattina. Due fratelli incensurati, famiglia di lavoratori, ammazzati nella guerra di mafia che oltre a loro due, mercoledì mattina, ha fatto altre due vittime: il boss Mario Luciano Romito, cinquantenne di Manfredonia, e il cognato Matteo De Palma che guidava la macchina con a bordo Romito.…


Marco Minniti a Foggia: la risposta dello Stato sarà durissima. Subito 192 uomini di polizia, carabinieri e finanza

Il ministro dell'Interno dopo la strage di San Marco in Lamis: tre filoni d'intervento. Comuni e cittadinanza dovranno essere parte attiva nella rivolta morale

Reparto di prevenzione crimine in pianta stabile a San Severo. Da stasera, i primi arrivi di potenziamento degli organici: 192 uomini di polizia, carabinieri e finanza. Devono presidiare il territorio, ci sono anche 24 membri del corpo dei cacciatori di Calabria, uno dei reparti speciali dei carabinieri. Anche strategie investigative e il meglio delle nuove tecnologie. Il ministro dell’Interno considera “questo quadrante strategico per la sicurezza del Paese”. Marco Minniti ha presieduto a Foggia il comitato nazionale dell’ordine e la…

Mafia del Gargano, emergenza nazionale. Oggi arriva il ministro dell’Interno

Marco Minniti presiede a Foggia il comitato per l'ordine e la sicurezza, dopo la strage di ieri a San Marco in Lamis: uccisi il boss, il cognato e due testimoni dell'agguato

Alle quattro del pomeriggio, il ministero dell’Interno in prefettura a Foggia. Marco Minniti presiede oggi, nel capoluogo dauno, il comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza. Perché con 17 morti ammazzati dall’inizio dell’anno e, in particolare, otto da giugno in poi, con la mafia del Gargano siamo a livello di emergenza nazionale. Il territorio chiede al governo che sia istituita a Foggia la direzione distrettuale antimafia perché così non si va avanti. Ieri, a San Marco in Lamis, nell’agguato sono…

Agguato mortale di San Marco in Lamis: domani a Foggia il ministro dell’Interno

Marco Minniti presiederà una riunione del comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza

Il ministro dell’Interno presiederà donani a Foggia il comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza. Decisione scaturita dall’agguato di stamani a San Marco in Lamis, agguato in cui sono morti il boss Mario Luciano Romito, il cognato Matteo De Palma e due contadini condannati dal solo datto di avere assistito all’agguato. Con la presenza di Marco Minniti, viene dunque sancito che la situazione-sicurezzs nel foggiano è emergenza nazionale.…


San Marco in Lamis: agguato, quattro morti. Il boss, il cognato e due per avere assistito

Strada statale 272 per Apricena

Uccisi in quattro, nell’agguato di stamattina a San Marco in Lamis. Mario Luciano Romito, il boss; suo cognato Matteo De Palma. E due fratelli probabilmente ammazzati per essere dove non dovevano, sul luogo dell’agguato. Indagano i carabinieri, sull’agguato avvenuto sulla statale 272, verso Apricena. Le vittime, a bordo di un’auto e di un pick-up affiancati da un’altra vettura (a bordo almeno in quattro) da cui è partita la serie di colpi. Non è escluso un nesso con il duplice omicidio…

San Marco in Lamis: incendio, tre ragazzi rischiano di rimanere intrappolati. Li salvano i pompieri

Avevano costruito una capanna nella parte della montagna in preda alle fiamme

Tre ragazzi, adolescenti, hanmo rischiato di brutto. Erano nella capanna da loro costruita, nella zona fi montagna di San Marco in Lamis andata a fuoco. Le fiamme si sono avvicibate pericolosamente e loro, per sfuggire, hanno invece sbagliato sentiero andando praticamente incontro al fuoco. Sono stati salvati dai pompieri. (foto home page: repertorio, non strettamente connessa alla notizia)…

Sindaci ai fornelli, il 24 luglio a Capurso si sfideranno dieci primi cittadini

Decaro, Crudele, Gugliotti, Zaccaria, Stomeo, Mancini, Nisi, Vitto, Merla e Lecci. Serata condotta da Antonio Stornaiolo

Pubblicato da ilikepuglia.it: Lunedì 24 luglio, a partire dalle 20.30, nei Giardini pubblici di Piazza Matteotti a Capurso, torneranno in azione i… fornelli. Si torna en plein air quest’anno dopo la sfida indoor dell’anno scorso. La ricetta della formula di Sindaci ai fornelli! è semplice: 10 primi cittadini supportati da 10 grandi chef si sfideranno a colpi di ricette, tutto condito da grande buonumore e solidarietà. Da un’idea del gastronomo e presidente dell’associazione La Compagnia della lunga tavola Sandro Romano,…


San Marco in Lamis: criminalità senza limiti, agguato fra la gente. Nel mirino un ambulante

Colpito dagli spari anche un passante

Ha suscitato molto clamore l’agguato di San Marco in Lamis. In pieno giorno, fra la gente, la sparatoria. Nel mirino dei malviventi un venditore ambulante, colpito ad una mano. Se l’è vista peggio un passante, raggiunto da un proiettile all’addome. Non è peraltro in pericolo di vita. La gravità del gesto, al di là delle conseguenze fisiche per le persone, è comunque considerevole.…

Investe un cinghiale, finisce fuori strada: morto il 28enne Domenico Coco, di San Marco in Lamis

Incidente in territorio di San Nicandro Garganico. Un ferito

A San Nicandro Garganico, l’incidente in cui è morto un 28enne di San Marco in Lamis. Domenico Coco, alla guida della sua vettura, ha investito un cinghiale che si era piazzato sulla sede stradale. Tale impatto ha causatol’uscita di strada della macchina. Per il guidatore non c’è stato nulla da fare. L’altro occupante dell’Alfa 159 è rimasto ferito.…

Puglia, proposta di legge regionale: valorizzare il culto del fuoco, “rappresentazione del sacro in chiave popolare”

Iniziativa di Napoleone Cera: "tutela dell'identità territoriale". Dalla fòcara di Novoli alle fracchie di San Marco in Lamis

Di seguito il comunicato diffuso da Napoleone Cera, consigliere della Regione Puglia: All’inizio della discussione davanti ai colleghi della quarta e sesta commissione regionale ho distribuito il testo di Gabriele Tardio “Le Fracchie accese per l’euforia di un popolo e per il pianto della Madonna – i fuochi rituali nell’Italia centromeridionale”. A mio avviso il testo, che può essere scaricato liberamente, rappresenta un punto di partenza fondamentale per comprendere l’ampiezza dell’argomento oggetto della proposta di legge dedicata alla valorizzazione dei…

Un commento