Taras
23 settembre 2018
San Giovanni Rotondo: la notte di san Pio

Cinquanta anni fa la morte del frate di Pietrelcina. Alle 2,32 commemorato il beato transito nella veglia celebrativa

22 settembre 2018
Legge 104: Aeroporti di Puglia, cinque dipendenti rischiano il licenziamento

Secondo gli addebiti mossi a vario titolo erano in permesso, in spiaggia o al ristorante senza le persone da assistere

rifiuti

Bari: “Lamasinata, ancora invaso dai rifiuti”

Il Canalone, appello M5S al sindaco

Di seguito un comunicato diffuso da Davide De Luca, portavoce movimento 5 stelle-Bari municipio 3: “A nulla sono valse le nostre segnalazioni in questi 2 anni – dichiara Davide De Lucia, portavoce M5S – purtroppo anche nel 2018 come nel 2017 e nel 2016, ci ritroviamo a “festeggiare” un anniversario della vergogna, tra sporcizia e rifiuti nel quartiere San Girolamo in zona Lamasinata, adiacente via F. Casavola. Ho svolto l’ennesimo sopralluogo ed ho accolto con piacere le parole riportate in


Sant’Agata di Puglia: investito dal camioncino dei rifiuti, morto l’ex senatore Emiddio Novi

Aveva 72 annI. Decesso sul colpo

Stamani l’incidente mortale. Emiddio Novi è stato investito dal camioncino della nettezza urbana. Accaduto a Sant’Agata di Puglia, nel foggiano. L’ex senatore (gruppo Forza Italia) 72enne è deceduto sul colpo. Carabinieri impegnati a ricostruire dinamica dell’accaduto ed eventuali responsabilità.…

Bari: cane abbandonato in un cassonetto

Il cucciolo è stato salvato grazie all'intervento di una donna

Il cane è stato trovato da una signora. Bari, quartiere Poggiofranco: il cucciolo è stato accudito dalla donna, poi sono giunti i soccorritori volontari e professionisti e l’animale è stato salvato da morte certa. Era stato lasciato in un cassonetto dei rifiuti. Sarà difficile, pressoché impossibile, risalire all’autore di questo atto delinquenziale. (immagine home page tratta da tgnorba)…


Cisternino: senza stipendio da mesi e al lavoro con mezzi obsoleti. Si fermano i netturbini

Casarano: difficoltà nel passaggio di gestore del servizio di nettezza urbana, la protesta di trenta lavoratori

I lavoratori del servizio di nettezza urbana, a Cisternino, hanno incrociato le braccia.I netturbini lamentano di essere senza stipendio da mesi e lamentano anche di dover lavorare utilizzando mezzi obsoleti. La loro protesta nei confronti della Tradeco che gestisce il servizio va avanti a oltranza. A Casarano invece la Tradeco è subentrata, nello svolgimento del servizio, alla Igeco. Cosache ancora non ha portato con sé chiarezza circa la situazioone dei trenta lavoratori. I quali hanno iniziato la loro protesta. Nelle…

Sversamento illecito di liquami tra Sava, Torricella, Lizzano e Fragagnano: quattro denunciati con questa accusa

Sequestrati quattro automezzi

Nelle campagne fra i territori di Sava, Torricella, Lizzano e Fragagnano avveniva lo sversamento illecito. Ciò stando all’accusa. I carabinieri della stazione di Torricella hanno dato luogo al sequestro preventivo di quattro camion impiegati come autospurgo. L’attività illecita, secondo la contestazione, era costituita dallo sversare i liquami, prettamente di civili abitazioni, nei terreni. Quattro denunciati.…

Barletta: netturbino accoltellato mentre lavorava. Perché faceva rumore

Vicenda denunciata dal sindaco

Cosimo Cannito, sindaco di Barletta: “È gravissimo quanto accaduto a un addetto della raccolta differenziata di Barsa la scorsa notte, mentre era al lavoro in un vicolo nei pressi dell’orologio di San Giacomo, a Barletta. Quel lavoratore ha rischiato la vita solo perché svolgeva il suo dovere”. L’operatore ecologico, stando alla nota del sindaco, è stato accoltellato due notti fa e minacciato di morte da un uomo che aveva visto poco prima su una sedia, fuori dalla sua abitazione, e…


La Puglia è terza in Italia per ecoreati: più di tremila. È nel gruppo di regioni maggiormente gravate dalla presenza mafiosa

Rapporto Legambiente 2017. E proprio di oggi questa notizia: a Margherita di Savoia scovata una discarica abusiva prossima al mare, nove denunciati

La Campania è la regione in cui si registra il maggior numero di illeciti ambientali (4382 equivalenti al 14,6 per cento del totale nazionale. Segue la Sicilia (3178) poi la Puglia (3119) la Calabria (2809) e il Lazio (2684). Dunque, le regioni più avvelenate d’Italia sono quelle con la maggiore presenza mafiosa. Emerge dal rapporto Legambiente sugli ecoreati, riferito al 2017.  …

Martina Franca: rifiuti, orari per la festa patronale. Ma c’è qualcosa che non va

Immondizie lasciate fuori dal recinto dei contenitori

Dall’assessore all’Ambiente del Comune di Martina Franca: ++++++FESTA PATRONALE INFO ++++++ Si informa che per le tre giornate della Festa patronale (7/8/9 luglio) la mini isola ecologica videosorvegliata di via Toniolo rimarrà aperta h 24. Ciò al fine di consentire a tutte le attività commerciali e di ristorazione, sia del centro che dell’area fieristica, il conferimento di carta, plastica, vetro e metalli senza limiti di orario. Inoltre, dal momento che lunedì 9 luglio non sarà effettuato il ritiro dell’organico e…

Un commento

Cerignola, rifiuti: sequestro all’interporto, tonnellate di immondizie. Operazione dei carabinieri del Noe

Il sindaco: ho fatto il mio dovere per liberare le strade invase dalla spazzatura

Il sindaco ha esercitato i propri doveri di tutela dell’igiene. Così in un video Franco Metta, sindaco di Cerignola, commenta il sequestro operato all’interporto cerignolano, dove sono accatastate tonnellate di rifiuti. Con le strade invase dell’immondizia, spiega Metta mostrando immagini eloquenti (una costituisce quella da noi pubblicata e tratta dal video di cui si è detto) ho individuato quella parte di territorio per il conferimento, come previsto dalla legge.…


Bari Modugno: no inceneritore, “partiamo da questi cancelli della vergogna”

Manifestazione del comitato

Di seguito il testo del volantino diffuso dal comitato “No inceneritore”: Il “Comitato No Inceneritore” dopo aver depositato il ricorso al Capo dello Stato per impedire la costruzione del mega inceneritore in zona Asi Bari Modugno in località Bari Quartiere San Paolo, per dare continuità alle iniziative di sensibilizzazione e mobilitazione ha dato appuntamento ai cittadini, alle associazioni e ai movimenti, per protestare con un presidio, Questa è l’area nella quale la NEWO S.P.A. intende realizzare il più grande inceneritore…

Bari-Modugno: comitato “No inceneritore”, stamani presidio

Dopo il ricorso al presidente della Repubblica continuano le manifestazioni

Di seguito il comunicato degli organizzatori: Il “Comitato No Inceneritore” dopo aver depositato il ricorso al Capo dello Stato per impedire la costruzione del mega inceneritore in zona Asi Bari Modugno in località Bari Quartiere San Paolo, intende dare continuità alle iniziative di sensibilizzazione e mobilitazione, dando appuntamento ai cittadini, alle associazioni e ai movimenti, per un presidio, il giorno 30 giugno dalle ore 9.30 alle ore 11.30 nell’area prevista in Viale Corigliano (adiacente Amiu), nella quale la NEWO S.P.A.…

Alberobello, rifiuti: ricorso Tradeco estinto, il nuovo servizio può partire senza intoppi

Provvedimento del tribunale di Bari

Di seguito il comunicato: Definitivamente chiusa la vicenda della gestione del servizio di igiene urbana presso il Comune di Alberobello. Il Tribunale di Bari ha oggi disposto l’estinzione del ricorso promosso da TRADECO srl, gestore uscente del servizio, la quale ha rinunciato all’azione in seguito alle difese del Comune di Alberobello, assistito dagli avv.ti Enrico Pellegrini (foto, ndr.) e Elio Pappalepore. Il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti potrà quindi continuare senza ulteriori ritardi.…


Cerignola: discarica, livello di undici metri di percolato. Un lago a rischio di tracimazione

Ispezione dei carabinieri Noe, si ipotizza inquinamento di una vasta zona

Carabinieri del nucleo operativo ecologico alla discarica di Cerignola. Si ipotizza un inquinamento di considerevole portata, legato al fatto che stando al verbale, c’è un livello di percolato di undici metri, in un lotto della discarica. Ancora poche precipitazioni nella zona del lotto 5 e la tracimazione sarà cosa fatta…


Brindisi: corruzione, condannati Consales e Screti

Quattro anni e quattro mesi per l'ex sindaco, tre anni e mezzo per l'imprenditore nel settore dei rifiuti. Sentenza di primo grado

Mimmo Consales condannato a quattro anni e quattro mesi di reclusione. Luca Screti a tre anni e mezzo. Il primo, ex sindaco di Brindisi. Il secondo, imprenditore nel settore dei rifiuti il quale, secondo la condanna, diede una tangente da trentamila euro a Consales ottenendo facilitazioni per la gestione dell’impianto di combustibile da rifiuti. Sentenza di primo grado, con cui è stato anche riconosciuto il danno alle parti civili.…

Martina Franca: rifiuti e raccolta differenziata, l’importanza degli ispettori ambientali

Sottolineata da un lettore

Scrive un lettore, che ringraziamo:   Gent. mo Direttore, desidero ringraziarla per l’ultimo pezzo che ha scritto in merito agli incivili che lasciano immondizia dappertutto. Soprattutto quando scrive: “Queste scoperte si fanno perché l’ispettore ambientale della Monteco coadiuva assessore e vigili urbani nei sopralluoghi e mette letteralmente le mani nelle buste dell’immondizia. Si pensi a quanto possa essere riprovevole (verrebbe da dire: quanto faccia schifo) la gente che obbliga una comunità ad attrezzarsi in questo modo. Ma non vi vergognate…

Un commento

Martina Franca, dove la spazzatura si butta pure sull’albero

Continuano i sopralluoghi dell'assessore comunale all'Ambiente e dei suoi collaboratori per risalire a chi getta in strada i rifiuti

Valentina Lenoci, da pochi giorni assessore all’Ambiente del Comune di Martina Franca, ha iniziato il suo compito andando alla ricerca di incivili. Sono già svariati i sopralluoghi, in zone dell’agro spesso, per verificare le possibilità di risalire a qualcuno attraverso la sua busta. E vedere se, applicate le sanzioni, lo sporcaccione non capisca che è meglio fare la persona perbene. Avviso ai naviganti: aperta una busta, buttata sul ciglio di una strada, è stato trovato più di qualche elemento (vedi…

Un commento


Monteco-Alberobello e Aro Ba6, contratto a posto

Ricorso Tradeco rigettato, ok la procedura per la nuova gestione del servizio rifiuti

Altro round in favore dei Comuni dell’ARO BA/6 (Locorotondo, Alberobello, Noci, Putignano e Castellana Grotte). Dopo il TAR anche il Tribunale Civile di Bari – sezione specializzata in materia d’imprese – ha respinto il ricorso cautelare proposto da TRADECO avverso la cessazione del servizio nel Comune di Alberobello in favore della gestione d’ambito affidata all’ATI Monteco srl – CNS soc. coop.. Il Sindaco del Comune di Alberobello, Michele Longo, difeso dagli avv.ti Enrico Pellegrini (foto) e Elio Pappalepore, continua a…