Summer Festival
25 giugno 2019
Processo per il disastro ferroviario Andria-Corato: accolta la ricusazione dei giudici

Decisione della corte d'appello di Bari su istanza di Ferrotramviaria che figura tra gli imputati

25 giugno 2019
Andria: agguato davanti al parco giochi fra la gente, ucciso quarantenne fratello del boss

Nei pressi dello stadio

Parabita

Parabita: dopo le intimidazioni Marco Cataldo non si candida sindaco

Elezioni comunali del 26 maggio, scaduto alle 12 il termine per la presentazione delle liste. In Puglia al voto in 67 Comuni

Alle 12 sono scaduti i termini per la presentazione delle liste in vista delle elezioni comunali. In Puglia sono 67 i Comuni al voto. Fra tutti coloro, attesi o inaspettati, che ci sono, ecco chi si ritira a poche ore dalla scadenza del termine. Marco Cataldo non è candidato sindaco di Parabita. Ha subìto intimudazioni pesantissine, in quel paese i cui organi istituzionali erano stati sciolti per mafia. Comunicato di Marco Cataldo: Insieme a tanti esponenti della società civile parabitana,…

Parabita: manifesti funebri per il candidato sindaco, domani vertice in prefettura

Lettera minatoria indirizzata ai commissari del Comune nominati dopo lo scioglimento per mafia

Indagano i carabinieri, a Parabita, per risalire ai responsabili del gesto. Manifesti funebri per Marco Cataldo, in procinto di formalizzare la sua candidatura a sindaco del paese salentino. Ignoti hanno anche inviato una lettera minatoria ai commissari del Comune dopo lo scioglimento, risalente al 2017, per mafia. Ai commissari viene scritto, senza mezzi termini, di farsi i fatti liro. A Marco Cataldo è giunta, fra le attestazioni di solidarietà e incoraggiamento, quella di Carlo Salvemini che è sindaco dimissionario di…


Parabita: pestaggio di un 26enne, i pantaloni trovati in casa di un 24enne

Indumento sporco di sangue. Sfilato al giovane picchiato, stando a ricostruzioni, da sei uomini

Nella notte il pestaggio del 26enne. Brutalmente picchiato, in un giardino pubblico, da sei uomini i quali hanno anche sfilato i pantaloni al malcapitato. I carabinieri che indagano hanno rinvenuto in casa di un 24enme, poi arrestato, i pantaloni sporchi di sangue, sottratti al 26enne. Accaduto a Parabita. Notizia diffusa dal tgr Rai.…

Incidente sulla Parabita-Alezio: morti moglie e marito

Pantaleo Sassonio 46enne di Matino, la coniuge Annarita originaria di Collepasso: erano a bordo di una moto. Nello scontro coinvolte anche due automobili

Scontro mortale in provincia di Lecce. In serata, in periferia di Parabita. Rotatoria che si trova sulla provinciale per Alezio. Due auto almeno e una moto, coinvolte nell’incidente. Morti i due occupanti della motocicletta, Annarita Scappa originaria di Collepasso e il marito Pantaleo Sassonio, 46enne di Matino. Forse un sorpasso, all’origine del sinistro.…


Lecce: condannato in primo grado all’ergastolo 26 anni dopo l’uccisione di mamma e figlia

Biagio Toma, 49enne di Parabita, ritenuto esevutore materiale dell'assassinio di Paola Rizzello e di Angelica, due anni e mezza, ammazzata sbattendole la testa contro il muro

Chiunque avesse sbattuto al muro la testa di quella bambina di due anni e mezzo, ammazzandola, è un essere ripugnante. Secondo la condanna di primo grado, fu Biagio Toma, 49 anni, di Parabita. Il verdetto dell’ergastolo in corte d’assise a Lecce è arrivato oggi: l’assassinio di Angelica e della mamma, Paola Rizzello, risale al 20 marzo 1991. Ventisei anni (abbondanti) fa. Nel 2001 furono condannati i mandanti, pure all’ergastolo: Luigi Giannelli, boss della sacra corona unita, di cui Paola Rizzello…

Brindisi: carabiniere preso a botte senza motivo, arrestato 35enne

Accusa: prima il censurato di Parabita ha chiesto alcune informazioni al militare, poi all'improvviso sono stati schiaffi e pugni

Di seguito alcuni comunicati dei carabinieri: Senza alcun motivo aggredisce un carabiniere e viene arrestato per violenza a un pubblico ufficiale, oltraggio a un pubblico ufficiale e lesioni personali. È accaduto ieri mattina presso la sede della Stazione di Brindisi Centro quando un giovane di Parabita (LE), Provenzano Luca, classe 1982, censurato, dopo aver chiesto delle informazioni a un militare gli ha inspiegabilmente sferrato un violento colpo al volto, proseguendo poi l’aggressione con schiaffi e un pugni, cercando di fuggire…

Pierpaolo D’Errico, 17 anni: da Gallipoli al Manchester United

Il giovane calciatore si allena per un periodo con i diavoli rossi

È stato notato nella formazione giovanile dell’Heffort soccer dream di Parabita. Compagine allenata da Pasquale Bruno. La notizia è stata raccontata da gianlucadimarzio.com: di Pierpaolo D’Errico si è accorto il Manchester United. Fino a dopodomani, allenamenti con Ibrahimovic e compagni, dunque, per il talentuoso giovane calciatore salentino di Gallipoli. Fino a venerdì, oltremanica: e chissà poi.…


Parabita: infiltrazioni mafiose, sciolto il consiglio comunale

Arriva il commissario

Il ministro dell’Interno, Marco Minniti,ha deciso di sciogliere il consiglio comunale di Parabita. Decaduti consiglieri e il sindaco Alfredo Cacciapaglia, toccherà al commissario traghettare l’ente verso nuove elezioni. La decisione è arrivata questa mattina: tutto nasce dall’operazione “Coltura” nel 2015, in cui venne smantellata un’organizzazione criminale specializzata in traffico di droga ed estorsioni. A finire in carcere anche il vicesindaco Giuseppe Provenzano, con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, le cui deleghe furono ritirate poco prima dal sindaco in…

Parabita: arrestato 26enne. Accusa: truffa a coppia di anziani

Falso avvocato, si era fatto consegnare tremila euro

Falso avvocato colto con le mani nel sacco poco dopo aver perpetrato l’ennesima truffa ai danni di anziani. Antonio Tranchino, napoletano di 26 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della Compagnia di Casarano. L’uomo è finito in manette nel pomeriggio di ieri a Parabita. Nelle ultime settimane i militari hanno svolto specifici servizi in tutti i Comuni di competenza dopo le numerose segnalazioni di truffe a danno di anziani da parte…

Lecce, Galatina, Gallipoli, Lizzanello, Parabita, Nardò, province di Brindisi, Foggia, Pavia, Roma: 23 arrestati NOMI

Nell'operazione antimafia dei carabinieri, coinvolti anche funzionari di banca. Chiusura delle indagini per 82 persone

Ai domiciliari è finito Paolo Tamborrino, cinquantenne di Maglie, residente a Roma. Gli altri 22 sono in carcere (di seguito i nomi) con l’operazione “Twilight” coordinata dalla direzione distrettuale antimafia e svolta dai carabinieri. Sono 82 complessivamente gli indagati, fra cui sei funzionari di banca. Arresti compiuti fra Lecce e provincia e anche nel brindisino, nel foggiano, nella capitale e a Pavia. Usura, estorsione aggravata, rapine, esercizio abusivo di attività finanziaria, riciclaggio, truffa, sfruttamento della prostituzione, detenzione ai fini di…


Salento: 23 arresti dall’alba

Operazione coordinata dalla direzione distrettuale antimafia contro la sacra corona unita. Ordinanze di custodia cautelare fra Lecce e provincia, nel brindisino, nel foggiano, in altre zone d'Italia e all'estero

Aggiornamento a questo link: http://www.noinotizie.it/29-11-2016/lecce-galatina-gallipoli-parabita-nardo-province-brindisi-foggia-pavia-roma-23-arrestati-nomi/ Usura, estorsione aggravata, rapine, esercizio abusivo di attività finanziaria, riciclaggio, truffa, sfruttamento della prostituzione, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, fra i reati contestati a vario titolo. Diciotto ordinanze di custodia cautelare, eseguite dai carabinieri, fra Lecce, Galatina, Gallipoli, Lizzanello, Nardò e Parabita. Le altre, fra le province di Brindisi, Foggia, Pavia e Roma e all’estero. Sono 23 gli arrestati, mentre gli avvisi di conclusione delle indagini sono notificati complessivamente a 82…

Andria-Canosa: incidente, morto 29enne di Corato

Collepasso-Parabita: scontro fra un'auto e un morocarro, morto 73enne

Incidenti stradali mortali in Puglia, anche oggi. Sulla strada 231 Andria-Canosa, morto un 29enne di Corato. A bordo della sua Fiat Freemont è andato a finire fuori strada, conseguenze letali per l’automobilista. Scontro nel Salento, fra un motocarro e un’automobile. Vittima il 73enne Enrico Guido, di Collepasso, il conducente dell’Apecar che stava percorrendo la Collepasso-Parabita (foto: fonte leccesette.it).…


Lecce: due funzionari Equitalia condannati a otto anni ciascuno per tentata concussione

Sentenza di primo grado. Minacciando il blocco delle macchine di tre contribuenti volevano imporre il pagamento di cartelle per le quali erano in corso procedure di accordo

Tentata concussione. Con questa accusa sono stati condannati a otto anni di reclusione ciascuno, due funzionari di Equitalia. Sentenza di primo grado in tribunale a Lecce, come descritto dal Quotidiano. Il pubblico ministero aveva chiesto condanne per sei anni. Invece la sentenza è stata più pesante, nei confronti di Luigi Marzano, 73enne di Parabita, amministratore delegato della sede leccese di Equitalia, e Maurizio Garrisi, responsabile del servizio produzione. I due sono attualmente in pensione. Tre contribuenti che dovevano pagare complessivamente…

Diede del fascista al sindaco di Parabita. Assolto

Il giudice di Lecce: chi ricopre cariche pubbliche metta nel conto le critiche

Chi ricopre un’alta carica pubblica deve essere consapevole di andare incontro anche alle critiche più alte. Questa la valutazione del giudice di Lecce che ha assolto un artigiano di Parabita, Emanuele Nassisi, che aveva dato del fascista al sindaco di quella località salentina, Alfredo Cacciapaglia. Il quale, dunque, si è visto dare del fascista su facebook e ha pure perso il contenzioso in tribunale, sia pure in primo grado secondo la querela presentata. La sentenza di Lecce, di cui dà…

Erica Casto non ce l’ha fatta: la diciottenne morta tre mesi e mezzo dopo l’incidente sulla Parabita-Tuglie

Dopo lo schianto in moto, in cui morì sul colpo il fidanzato Francesco Cosimo Marsano, la ragazza era rimasta sempre in gravissime condizioni. Fatale un arresto cardiaco

Non ce l’ha fatta, Erica Casto. La diciottenne, dopo tre mesi e mezzo in condizioni gravissime, è morta in ospedale, al “Vito Fazzi” di Lecce. Fatale la crisi cardiaca. Era ricoverata dopo l’incidente stradale del 15 maggio, sulla Parabita-Tuglie. Il suo fidanzato Francesco Cosimo Marsano, 26 anni, morì sul colpo, per le conseguenze di quel doppio schianto con la moto, dapprima contro una Fiat Croma condotta da un 65enne, poi sull’asfalto. Lei rimase in gravissime condizioni. Non si è mai…


Salento: due morti per sospetto di mucca pazza, si indaga su eventuali trasfusioni di sangue

Vittime una 49enne di Parabita e un 67enne di Giuggianello, entrambi deceduti in ospedale a Casarano

Fonte Salute Salento: Il sospetto, o meglio la possibilità che i casi di “mucca pazza” registrati nel Basso Salento nel giro di una settimana possano essere riconducibili ad eventuali trasfusioni di sangue che i due pazienti deceduti potrebbero aver subito anche molti anni fa, è venuto ai funzionari dell’assessorato alla Salute di Bari. Da qui è partita ieri una comunicazione urgente diretta al Servizio immuno-trasfusionale della Asl di Lecce. Ma non si esclude che dall’Istituto superiore di Sanità di Roma,…

Casarano: muore 60enne, forse il secondo caso di mucca pazza

L'uomo era di Giuggianello. Nei giorni scorsi, al "Ferrari", era morta una 49enne di Parabita

Il timore è che si tratti del secondo caso di mucca pazza nel giro di pochi giorni. Un uomo di 60 anni, di Giuggianello, è morto in ospedale, al “Ferrari” di Casarano. Nei giorni scorsi, nello stesso nosocomio, era deceduta una 49enne di Parabita e per la donna, gli esami di un istituto specializzato milanese poi confermati dall’istituto superiore di sanità, diedero il responso: malattia di Kreutzfeld-Jacobs, sindrome della mucca pazza per appunto. La situazione clinica dell’uomo deceduto oggi è…

Tuglie, scontro fra un’auto e una moto. Muore il 24enne Cosimo Vincenzo Marsano, di Matino. Gravissima una ragazza di 18 anni

Sulla strada per Parabita

Incidente mortale sulla strada Tuglie-Parabita, in serata. Cosimo Vincenzo Marsano, 24 anni, è deceduto per essere andato a sbattere frontalmente, con la sua moto Suzuki sx 1000 appena comprata, contro un’auto condotta da un pensionato e poi contro un’altra vettura. Marsano è morto sul colpo. La passeggera della motocicletta, Erica Casto di 18 anni, è a sua volta in gravissime condizioni, ricoverata in rianimazione all’ospedale di Galatina.…