Taras
23 settembre 2018
San Giovanni Rotondo: la notte di san Pio

Cinquanta anni fa la morte del frate di Pietrelcina. Alle 2,32 commemorato il beato transito nella veglia celebrativa

22 settembre 2018
Legge 104: Aeroporti di Puglia, cinque dipendenti rischiano il licenziamento

Secondo gli addebiti mossi a vario titolo erano in permesso, in spiaggia o al ristorante senza le persone da assistere

Lizzano

Marina di Lizzano: bimba di due anni soffocata da un chicco d’uva. È morta in ospedale

Il decesso al "Santissima Annunziata" di Taranto

La bambina è morta poco dopo il ricovero al “Santissima Annunziata” di Taranto. La piccola, due anni, forse sfuggendo al controllo dei genitori ha mangiato un chicco d’uva. È rimasta soffocata. Disperati i tentativi della mamma. Famiglia di Villa Castelli. Accaduto in spiaggia a Marina di Lizzano. L’intervento del 118 è servito per estrarre il chicco ma le condizioni erano compromesse. Purtroppo in maniera irrimediabile. La mamma è assistita da uno psicologo.…


Sversamento illecito di liquami tra Sava, Torricella, Lizzano e Fragagnano: quattro denunciati con questa accusa

Sequestrati quattro automezzi

Nelle campagne fra i territori di Sava, Torricella, Lizzano e Fragagnano avveniva lo sversamento illecito. Ciò stando all’accusa. I carabinieri della stazione di Torricella hanno dato luogo al sequestro preventivo di quattro camion impiegati come autospurgo. L’attività illecita, secondo la contestazione, era costituita dallo sversare i liquami, prettamente di civili abitazioni, nei terreni. Quattro denunciati.…

Forza Italia, coordinamento enti locali in vista delle elezioni in alcuni Comuni del tarantino

Manduria, Monteiasi, Palagianello, Lizzano, Pulsano, San Marzano di San Giuseppe e Crispiano

Di seguito un comunicato diffuso da Mario Caroli, responsabile coordinamento enti locali di Forza Italia per la provincia di Taranto: Il 23 aprile scorso, si è tenuto presso la sede di Forza Italia Taranto il coordinamento provinciale degli enti locali, convocato dal responsabile provinciale del Dipartimento, avvocato Mario Caroli. Alla riunione, presieduta dal responsabile regionale Michele Simone, hanno preso parte i rappresentanti degli enti locali dei comuni della provincia jonica. Dopo una rapida analisi dei risultati elettorali delle politiche nella…

Lizzano, call center: sms dell’azienda ai lavoratori, non sarete pagati

Denuncia Slc-Cgil

Di seguito un comunicato diffuso dal sindacato Slc-Cgil di Taranto: «Hanno scoperto che non avrebbero ricevuto il compenso pattuito con l’azienda attraverso un sms: siamo a questi livelli che lasciano davvero senza parole». È l’ultima denuncia di Andrea Lumino, segretario generale della Slc Cgil Taranto, che interviene sull’ultima beffa subita dai lavoratori del call di Lizzano già denunciato nei mesi scorsi per aver sfruttato i dipendente senza pagarli. Il nuovo capitolo della vicenda ha dell’incredibile: «dopo l’intervento del sindacato –…


Discarica Vergine di Lizzano, “subito chiusura e bonifica”

Deputato: "non c'è più tempo da perdere"

Di seguito un comunicato diffuso da Giovanni Vianello, deputato, gruppo movimento 5 stelle: “Non c’è più tempo da perdere, la discarica Vergine di Lizzano va chiusa in maniera permanente, bonificata e messa in sicurezza”. Lo dichiara il deputato del Movimento 5 Stelle, Giovanni Vianello, in merito al reato di disastro ambientale colposo contestato dalla Procura a chiusura delle indagini. “La contaminazione delle acque sotterranee, determinata dal percolato di discarica, rappresenta un ulteriore pericolo per la popolazione limitrofa al perimetro del…

La discarica di Lizzano: prima fatta chiudere per inquinamento, poi (imminente) la Regione Puglia la acquisisce

Vergine: andrà nella società con Acquedotto pugliese

Il sito vale trenta milioni di euro ma non ci sarebbe alcun indennizzo per i titolari che anzi dovrebbero risarcire la Regione Puglia (queste le indicazioni da confermare). La discarica Vergine sarà bonificata prima del riutilizzo. Centoventi milioni di euro, fondi europei, da impiegare. Il riutilizzo sotto le insegne della società di cui è membro Acquedotto pugliese. E così, dopo essere stata una bomba ecologica, la discarica di Lizzano sta per ridiventare buona. Prima, disastro ambientale e ogni male. Ora…

Lizzano: il sindaco sospeso dalle funzioni. Motivo quasi incredibile

Abuso d'ufficio risalente a otto anni fa, per un'ordinanza

Dario Macripò, sindaco di Lizzano, sospeso dalle funzioni. Provvedimento del prefetto di Taranto nel rispetto della legge Severino. Ecco perché. Macripò, nel 2010, accompagnò un giorno di pioggia il figlio a scuola. Non gki cennr consentito di entrare nel cortile del plesso, spazio riservato all’accesso delle auto di preside e docenti. Per questo, stando ai suoi oppositori, diede luogo all’ordinanza: niente auto negli spazi dei plessi. Per nessuno. Secondo un altro reesoconto (di tenore assolutamente diverso) notò, il sindaco, che…


Non era traffico illecito di rifiuti dall’Abruzzo a Lizzano, tutti assolti

Fra i quindici Antonio Anglano, facente capo alla discarica Vergine. Una vicenda giudiziaria pluriennale, sentenza del tribunale di Lanciano

Di seguito il comunicato diffuso dall’avvocato Antonio Raffo, che ha difeso Antonio Anglano nel processo: Con sentenza del 17-01-2018 il Tribunale Collegiale di Lanciano ha assolto tutti gli imputati (in totale erano 15) perché il fatto non sussiste e/o per non aver commesso il fatto e/o perché il fatto non costituisce reato dai gravi reati ad essi contestati (artt. 416, 640 bis, 368, 479 ed altri) tra cui associazione a delinquere, falso ideologico, truffa aggravata ai danni delle Regioni Abruzzo…

Lizzano: al lavoro nel call center, due mesi. Niente stipendio

Denuncia Slc-Cgil, sfruttamento delle lavoratrici

Di seguito un comunicato diffuso dal sindacato Slc-Cgil di Taranto: «Abbiamo lavorato senza mai essere pagate. Ci avevano promesso che dopo 45 giorni avremmo ricevuto lo stipendio, ma sono passati due mesi e non abbiamo mai visto un centesimo». Esasperazione, incredulità, rabbia. Sono i sentimenti che abbiamo provato quando le lavoratrici di un call center di Lizzano hanno trovato il coraggio di raccontare alla Slc Cgil di Taranto la loro storia. Una squallida storia di sfruttamento che sembra provenire dai…


“Si coinvolgano i medici di base” nei controlli del lavoro agricolo

Cia Puglia, dopo la morte nei campi a Ginosa della bracciante 39enne Giuseppina Sportelli di Lizzano

Di seguito un comunicato fifgusp dalla confederazione italiana agricoltori-Taranto: “Gli imprenditori agricoli fanno e sono pronti a fare ancora la propria parte e hanno riaffermato, con senso di responsabilità, la loro disponibilità a collaborare nell’ottica della prevenzione sanitaria, dell’incremento della sicurezza e del contrasto del lavoro nero, ma anche le istituzioni sono chiamate ad un ulteriore sforzo”. Il direttore dell’Area Due Mari Taranto e Brindisi CIA-Agricoltori Italiani Vito Rubino sollecita un impegno aggiuntivo a supporto delle aziende e interventi normativi…

Morte della bracciante 39enne Giuseppina Spagnoletti a Ginosa, oggi funerali a Lizzano. Era il primo giorno di lavoro, si indaga sul contratto. Forse inesistente

Ieri a Taranto il vertice in prefettura. La donna era in condizioni economiche disperate

Ieri in prefettura a Taranto il vertice. Si è esaminata la situazione del lavoro nei campi, dopo la morte di Giovanna Spagnoletti, bracciante 39enne, nei campi di Ginosa. Il decesso una settimana fa, primo giorno di lavoro per la donna originaria di Lizzano. Stando a quanto emerge, la donna era in condizioni economiche difficili e aveva evidenziato di avere assoluta necessità di lavorare, a qualsiasi condizione. Forse senza assicurazione, forse senza contratto. Su ciò si indaga, oltre che sulla causa…

Giovanna Spagnoletti, ha ceduto il cuore. Autopsia sul corpo della bracciante morta a Ginosa

La 39enne originaria di Lizzano è deceduta giovedì scorso, suo primo giorno di lavoro nei campi il cui titolare è indagato per omicidio colposo

Un decesso di origine cardiaca. Aritmia, secondo fonti, ha ucciso Giovanna Spagnoletti giovedì scorso, primo giorno di lavoro nei campi di Ginosa il cui titolare ora è indagato per omicidio colposo. Oggi è stata compiuta dal medico legale Marcello Chironi l’autopsia sul corpo della bracciante 39enne originaria di Lizzano. Naturalmente, quanto emerso dall’esame in queste ore dovrà essere valutato, con l’esame istologico, per comprendere a cosa fosse dovuto l’infarto, se a condizioni pregresse di debolezza o a ciò che la…


Giuseppina Spagnoletti, oggi autopsia sul corpo della 39enne bracciante originaria di Lizzano morta nei campi a Ginosa

Malore fatale giovedì scorso, durante il lavoro. Indagato per omicidio colposo il titolare dell'azienda

Oggi il conferimento dell’incarico per l’autopsia sul corpo di Giuseppina Spagnoletti. La 39enne originaria di Lizzano e residente a Bernalda, è morta nel lavoro dei campi a Ginosa, giovedì scorso: è morta, nel primo giorno di lavoro, iniziato alle sei del mattino. Alle undici circa, il malore fatale. Indagato (atto dovuto) per omicidio colposo, il titolare dell’azienda.…

Ginosa: morte della bracciante 39enne Giuseppina Spagnoletti, indagato il titolare dell’azienda

Omicidio colposo, l'ipotesi: atto dovuto. Il decesso della donna, originaria di Lizzano, sul lavoro nei campi, avvenuto giovedì

Il titolare dell’azienda è indagato per omicidio colposo. Atto dovuto, da parte della procura, nell’ambito dell’inchiesta per la morte di Giuseppina Spagnoletti, 39enne bracciante origibaria di Lizzano. La donna è morta giovedì, nel primo pomeriggio, stroncata da un malore mentre era al lavoro nei campi, a Ginosa. La vicenda riporta inevitabilmente la memoria al decesso di Paola Clemente, bracciante di San Giorgio Ionico, due anni fa. Non è detto che le evoluzioni giudiziarie, ovviamente, siano destinate ad essere analoghe, nei…

Marina di Lizzano, cambia una lampada e rimane folgorato. Morto il 58enne Fernando Prudenzano di Sava

Presenti moglie e figlia, soccorsi vani

Cambiava la lampada al neon e, mentre montava quella nuova, è rimasto folgorato. Nulla da fare per Fernando Prudenzano, 58enne di Sava. La disgrazia è avvenuta in presenza di moglie e figlia dell’uomo le quali, chiesti disperaramente soccorsi, hanno solo potuto constatare che il loro familiare era morto. Accaduto nell’abitazione di famiglia, a Marina di Lizzano, ieri sera.…


Lizzano: una consigliera comunale denuncia che le procedure non vanno e scrive al prefetto

Cosima Cervellera

Di seguito un comunicato diffuso da Direzione Italia: Ciò che accade nel consiglio comunale di Lizzano, dubito si ripeta in qualche altro paese in cui si rispettino le leggi e la democrazia. Accade che si convochino i consigli comunali senza prima attivare la conferenza dei capigruppo e ancora peggio si annuncia l’elenco delle interrogazioni e interpellanze durante la seduta del consiglio, senza averle inserite nell’ordine del giorno e in assenza totale della documentazione, che per  legge deve essere consegnata con…

San Giorgio Ionico: omicidio di Ciro Piccione, fermato il 29enne Salvatore Mele

Operatore ecologico di Lizzano, ha confessato. Delitto d'onore

Il 30enne Ciro Piccione venne ucciso il 12 maggio in un garage alla periferia di San Giorgio Ionico. Gli sparò due colpi di pistola, secondo l’accusa, il 29enne incensurato Salvatore Mele, di Lizzano. Operatore ecologico, Mele è rinchiuso in carcere a Taranto in attesa della convalida del fermo (questa la situazione dettagliata, rispetto al titolo) e ha confessato, stando a ricostruzioni. Movente dell’assassinio dell’imprenditore agricolo: l’onore. Si è fatta strada, quale ipotesi d’indagine, un’amicizia di Piccione con la mamma della…

Incidente sulla Lizzano-Pulsano. Morto il 27enne Giuseppe Surgo, un ferito grave

Auto finita fuori strada, lo schianto contro un palo della luce poi si è ribaltata

L’Alfa Romeo 156sw è uscita fuori strada. Ha sbattuto contro un palo della luce. Si è ribaltata. Così è morto il 27enne Giuseppe Surgo, di Lizzano che la occupava, l’altro a bordo è rimasto ferito. Incidente alle undici di sera circa, strada provinciale 112 Lizzano-Pulsano, nel tarantino. Per estrarre i corpi dalle lamiere è stato necessario l’intervento dei pompieri. Il personale Enel impegnato per il ripristino dell’energia elettrica. Carabinieri al lavoro per dettagliare dibamica e cause dell’incidente mortale. Il ferito…


Furti nei vigneti in provincia di Taranto, “chiediamo un incontro urgente al prefetto”

Coldiretti: Fragagnano, Lizzano, Manduria, San Marzano di San Giuseppe e Sava, vengono rubate fino a cinquemila barbatelle per ettaro

Di seguito un comunicato diffuso da Coldiretti Puglia: “Chiediamo un incontro urgente al Prefetto di Taranto – denuncia Alfonso Cavallo, Presidente di Coldiretti Taranto – perché sono all’ordine del giorno i furti di barbatelle nei vigneti a Fragagnano, Lizzano, San Marzano, Sava e Manduria. Al valore di 2 euro a pianta va aggiunto il costo della manodopera, considerato che in 1 ettaro di vigneto ci sono fino a 5mila piante, possiamo ben immaginare il danno arrecato alle imprese viticole dell’area…