Nuova costruzione Divingusto Divingusto
17 aprile 2019
Elezioni europee, i candidati

LISTE CIRCOSCRIZIONE SUD ITALIA

Finanza

Porto di Brindisi: sequestro di 57600 paia di calzature

Contraffatte, secondo la contestazione. Anche slime e giocattoli

I militari della Guardia di Finanza della Compagnia di Brindisi, insieme ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane, hanno effettuato una serie di controlli nei confronti degli autoarticolati sbarcati da una motonave proveniente dalla Grecia presso il porto di Brindisi. I finanzieri ed i doganieri hanno scoperto, all’interno di un Tir, 57.600 paia di sandali infradito recanti i segni distintivi contraffatti della nota azienda brasiliana Havaianas, destinati ad una ditta di un soggetto di nazionalità cinese con sede a Napoli. La merce,…

Taranto: accoglienza migranti, 14 indagati

Guardia di finanza

Quattordici persone, tra imprenditori, rappresentanti di associazioni e cooperative sociali, ed un appartenente alla Pubblica Amministrazione, sono indagati a Taranto con le accuse, a vario titolo, di frode e falsita’ in atti pubblici, a conclusione di accertamenti della Guardia di Finanza sulle procedure di appalto della Prefettura per l’acquisizione di “servizi di temporanea accoglienza di immigrati richiedenti asilo o protezione internazionale”. I finanzieri hanno notificato agli indagati l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, emesso dalla Procura di Taranto. Gli investigatori…


Canosa di Puglia: l’insegnante invalida. Ma in Calabria camminava e guidava benissimo. Sequestro di beni per 181mila euro

Guardia di finanza

A Canosa di Puglia non poteva insegnare perché invalida al cento per cento, sulla sedia a rotelle. Ma in Calabria svolgeva attività per la sua finanziaria, camminava e guidava benissimo. La 47enne è stata denunciata dalla Guardia di finanza, con tanto di video e le sono stati sequestrati beni per 181mila euro. Di seguito il comunicato diffuso dalla Guardia di finanza: La Compagnia della Guardia di Finanza di Rossano, coordinata da questa Procura della Repubblica, all’esito di specifica attività investigativa,…


Taranto: sequestro di beni per trenta milioni di euro

Guardia di finanza, normativa antimafia

Di seguito un comunicato diffuso dalla Guardia di finanza: Militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Taranto hanno eseguito un decreto di sequestro, ai sensi della normativa antimafia (D.Lgs. 159/2011), emesso dalla II Sezione Penale del Tribunale di Lecce, avente ad oggetto beni e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di 30 milioni di euro, nei confronti di due imprenditori tarantini, padre e figlio, operanti nel settore del commercio al dettaglio di apparecchiature per le telecomunicazioni e la telefonia.…

Arrestati alle Canarie due imprenditori di Brindisi. Accuse: bancarotta fraudolenta e riciclaggio

Da tre milioni di euro

Il mandato di cattura europeo ha consentito di individuare e di arrestare a Las Palmas i due brindisini che devomo rispondere di bancarotta fraudolenta e riciclaggio. Cristiano Pescara e Isabella Gioia, di 49 e 47 anni, commercianti nel settore abbigliamento con negozi a Brindisi e nel leccese, secondo l’accusa avrebbero provocato (ciascuno secondo il suo ruolo) il dissesto finanziario delle società per distrarne i beni e le disponibilità liquide del patrimonio. Avrebbero anche simulato il furto delle carte contabili, sempre…


Droga: operazione della Guardia di finanza nel Salento, 14 arresti

In queste ore

Operazione antidroga della Guardia di finanza nel Salento, quattordici arresti in queste ore. Secondo gli investigatori e gli inquirenti è stato stroncato un traffico di marijuana dall’Albania e di cocaina. Gli arrestati: Mirco Burroni, 36 anni, Lequile; Angelo Cosimo Calcagnile, 44 anni, Leverano; Alessandro Caracciolo, 57 anni, Copertino; Simona Caracciolo, 28 anni, Monteroni; Salvatore Conte, 52 anni, Leverano (detenuto); Antonio Cordella, 33 anni, Leverano; Piergiorgio De Donno, 33 anni, Porto Cesareo; Alessandro Francesco Iacono, 36 anni, Leverano; Massimiliano Lorenzo, 43…

Massafra: sequestro di beni per oltre due milioni e mezzo di euro

A carico di un'impresa e del suo legale rappresentante. Accusa: ottenuto finanziamento, non rispettato l'obbligo delle assunzioni

La Guardia di finanza di Taranto ha eseguito un decreto di sequestro preventivo “per equivalente” di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per 2,6 milioni nei confronti di una società di Massafra che produce macchine per la metallurgia e del suo rappresentante legale. Il provvedimento scaturisce da un’attività finalizzata a verificare il corretto impiego di finanziamenti pubblici connessi al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Fesr) 2007/2013, Programma “Competitivita’ dei settori produttivi, occupazione e ricerca”. La societa’ – secondo l’accusa –…

Taranto: mercato delle pulci, controlli. Formaggi e tarocchi i più gettonati

Polizia locale, carabinieri, polizia e Guardia di finanza in azione stamani

Mercatino delle pulci, domenica mattina a Taranto. Quartiere Salinella. Controlli di tutte le forze dell’ordine lì dove viene venduto, se non di tutto, quasi. Formaggi, anche di dubbia provenienza, e tarocchi, i più gettonati, ciò a una prima stima in attesa di dati ufficiali. Quel mercatino delle pulci è forse destinato a finire in città vecchia, per ora rimane lì. A far storcere non pochi nasi. (foto: Francesco Manfuso)…


Martina Franca: sequestro di beni per 396mila euro

Guardia di finanza

Di seguito un comunicato diffuso dalla Guardia di finanza: Militari della Compagnia di Martina Franca hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo “per equivalente” – ex art. 321 c.p.p.-, di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un totale di 396 mila euro, nei confronti del titolare di una ditta individuale esercente l’attività di fabbricazione di porte e finestre, con sede nella cittadina della valle d’Itria. Il provvedimento, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Taranto, dott. Benedetto Ruberto, su proposta…


Arresto di Tamburrano e altri sei: “più mafioso di Totò Riina”, le intercettazioni. Ordinanza di 176 pagine

L'ex presidente della Provincia di Taranto ed ex sindaco di Massafra e gli altri accusati di corruzione per l'ampliamento della discarica di Grottaglie

Prina un no, poi un sì. La richiesta era quella di autorizzare l’ampliamento della discarica di Grottaglie per un ulteriore milione e mezzo di tonnellate. Cambio di parere, da parte della Provincia di Taranto, dovuto alla corruzione. Questo ha portato agli arresti sette persone ieri. Fra esse l’ex presidente della Provincia di Taranto (nonché ex sindaco di Massafra) Martino Tamburrano. Nelle intercettazioni parzialmente diffuse da procura della Repubblica di Taranto e Guardia di finanza fa impressione sentirlo definire “peggio di…

Arresto di Martino Tamburrano, ex presidente della Provincia di Taranto ed ex sindaco di Massafra

È fra gli indagati per ipotesi di corruzione nella gestione dei rifiuti. Operazione della Guardia di finanza

Sette ordinanze di custodia cautelare, un provvedimento di 176 pagine, due filoni d’inchiesta fra cui uno riguardante il territorio di Grottaglie. Arresto per Martino Tamburrano, ex sindaco di Massafra ed ex presidente della Provincia di Taranto. In carcere Lorenzo Natile, dirigente della Provincia di Taranto; Pasquale Lonoce, imorenditore nel settore dei rifiuti; Roberto Venuti, procuratore speciale della società di gestione della discarica di Grottaglie. Arresti domiciliari: Federico Cangialosi, ex presidente Amiu; Cosimo Natuzzi, ex dirigente Amiu; Rosalba Lonoce. Due anni…


Gestione dei rifiuti: corruzione, arresti nel tarantino

Operazione della Guardia di finanza

Operazione della Guardia di finanza. Si ipotizza la corruzione nel settore della gestione dei rifiuti. Arresti, anche eccellenti stando a prime indiscrezioni, nel tarantino. Sette ordinanze di custodia cautelare, nove indagati sempre stando a prime informazioni. Aggiornamento qui: Arresto di Martino Tamburrano, ex presidente della Provincia di Taranto ed ex sindaco di Massafra | È fra gli indagati per ipotesi di corruzione nella gestione dei rifiuti. Operazione della Guardia di finanza

Cerignola: sequestro di due tonnellate e mezza di olio. Accusa: adulterato

Operazione della Guardia di finanza

Di seguito un comunicato diffuso dalla Guardia di finanza: Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Foggia, nell’ambito della costante attività di controllo economico del territorio finalizzata a contrastare le frodi contro l’industria ed il commercio, hanno individuato e sottoposto a sequestro, in Cerignola (FG), una vera e propria fabbrica abusiva in cui centinaia di litri di olio di semi di origine sconosciuta, venivano miscelati con altre sostanze per essere successivamente imbottigliati e venduti come “Extravergine di oliva”. In particolare,…