Taras
15 ottobre 2018
Brindisi, striscione contro il carabiniere che ha dato la svolta al caso Cucchi

"Per l'infame nessuna pietà. Sei la vergogna della nostra città" nei confronti di Francesco Tedesco

14 ottobre 2018
Bullismo e razzismo nel barese, spray su un bimbo di otto anni: “adesso ti facciamo diventare bianco”

Vicenda raccontata da Repubblica

Avetrana

Taranto-Avetrana, la strada regionale 8 “continua a restare un sogno nel cassetto”

Associazioni del commercio e dell'artigianato: a rischio 193 milioni di euro

Di seguito un comunicato degli organizzatori: La Regionale 8 ‘Taranto/Avetrana’ , la strada litoranea interna che potrebbe finalmente collegare in modo rapido e veloce il versante orientale della provincia di Taranto, con grande vantaggio economico e sociale per le popolazioni e le attività a turistiche, agricole e manifatturiere locali, continua a restare un sogno nel cassetto. Il finanziamento – nell’ambito del Patto per lo sviluppo della Regione Puglia – per un importo di ben 193 milioni di euro, non ha…


Lui di Erchie, lei di Avetrana. Denunciati per porto illegale di fucile

Carabinieri: l'arma era nascosta a casa dei genitori della donna

Di seguito alcuni comunicati diffusi dai carabinieri: I Carabinieri della Stazione di Erchie unitamente ai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana, nel corso di specifica attività info-investigativa e a seguito di perquisizione domiciliare operata in Avetrana hanno deferito in stato di libertà un 45enne di Erchie unitamente alla convivente una 52 enne di Avetrana per detenzione di arma clandestina. I militari nel corso della perquisizione domiciliare effettuata per la ricerca di armi e munizioni nel…

Il cucciolo di lupo ritrovato ad Avetrana risponde alle cure

Era in pessime condizioni, sul ciglio stradale

Sta rispondendo alle cure, il cucciolo di lupo ritrovato ad Avetrana in pessime condizioni. Lo comunica l’Osservatorio faunistico regionale. “Davvero un onore avere in cura nel nostro centro -scrivono dall’Osservatorio- il piccolo lupo ritrovato ad Avetrana qualche giorno fa. La nascente rete di prima accoglienza e cura della fauna selvatica ha funzionato bene, e attraverso il recupero effettuato da volontari e le prime cure prestate dal centro di prima accoglienza di Manduria, il lupacchiotto ha iniziato la sua lotta per…

Avetrana: cucciolo di lupo sul ciglio stradale

Animale soccorso da volontari, intervento di carabinieri forestali e personale Asl

La foto di home page è fra quelle diffuse da profilo facebook e rilanciate da varie testate. È un cucciolo di lupo, rinvenuto sul ciglio stradale in territorio di Avetrana. In condizioni precarie, perciò abbandonato dal branco, è stato notato da alcuni cittadini. È stato soccorso da volontarie dell’associazione Argo. Sono quindi intervenuti i carabinieri forestali e personale dell’Asl.…


Delitto Sarah Scazzi: Corte europea dei diritti umani, ammissibile il ricorso di Sabrina e Cosima avverso le condanne all’ergastolo

Istanza presentata dal professor Coppi che difende le due donne in carcere a vita per l'assassinio di Avetrana

Impugnata la sentenza di Cassazione. Assenza di contraddittorio, menomazione del diritto di difesa. La corte di giustizia europea ha dichiarato ammissibile il ricorso e lo inoltra, dunque, alla Grande Camera il cui giudizio è poi inappellabile. Qualora dovesse essere considerato fondato, si potrebbe perfino arrivare alla revisione del processo. Cosima Serrano e Sabrina Misseri, mamma e figlia, rispettivamente zia e cugina di Sarah Scazzi, hanno ora un briciolo di speranza. Il professor Franco Coppi, loro difensore, ha ottenuto l’ammissibilità del…

Un commento

Michele Misseri scrive alla mamma di Sarah Scazzi: “Perdonami, l’ho uccisa io”

Il delitto di Avetrana

Michele Misseri ha scritto Concetta Serrano. Si è autoaccusato, una volta ancora, dell’assassinio di Sarah Scazzi, sua nipote (e figlia di Concetta) ammazzata ad Avetrana il 26 agosto 2010. Cosima Serrano e Sabrina Misseri, mamma e figlia, rispettivamente moglie e figlia di Michele, sono in carcere. Condannate all’ergastolo per l’uccisione della tredicenne. Notizia riportata dal Messaggero.…

Banca di credito cooperativo di Avetrana: ok il bilancio

"La riforma non ci trova impreparati". Utile superiore a quello dello scorso anno

Di seguito un comunicato diffuso dalla Banca di credito cooperativo di Avetrana: La riforma del Credito Cooperativo, in avanzato processo di attuazione, non trova impreparata la Banca di Credito Cooperativo di Avetrana, che con il Bilancio 2017 consolida la propria affidabilità (sia patrimoniale sia gestionale) e ribadisce la sua forte presenza nel territorio. Il rendiconto annuale, votato all’unanimità il 6 maggio dall’Assemblea dei Soci, riporta infatti un utile superiore a quello dello scorso anno e nuove erogazioni di credito per…


Resto al sud, anche Bcc di Avetrana fra gli istituti abilitati

Incentivi del governo per l'occupazione giovanile nel Mezzogiorno, la banca può disporre i finanziamenti agevolati agli ammessi ai benefici

Di seguito un comunicato diffuso dalla banca di credito cooperativo di Avetrana: C’è anche il marchio del credito locale su Resto al Sud, la misura d’incentivazione del governo che a tutt’oggi prevede di occupare oltre 5300 giovani nel Mezzogiorno d’Italia. La Banca di Credito Cooperativo di Avetrana, infatti, figura tra gli istituti abilitati a disporre i finanziamenti agevolati per le imprese giovanili, ammesse ai benefici dell’importante programma di autoimprenditorialità. L’istituto di credito, infatti, aderisce alla convenzione stipulata tra ABI e…

Il delitto di Avetrana stasera a “Storie maledette”

Raitre, l'inchiesta di Franca Leosini che nel carcere di Taranto intervista Sabrina Misseri e sua madre Cosima Serrano, all'ergastolo per la morte di Sarah Scazzi

“Quei venti minuti per morire”. Franca Leosini, nell’inchiesta sul delitto di Avetrana, intervista nel carcere di Taranto le due condannate all’ergastolo. Sabrina Misseri e sua madre Cosima Serrano, assassine di Sarah Scazzi secondo la giustizia. Ha studiato diecimila pagine del procedimento, la giornalista che porta su Raitre (stasera la prima parte) il delitto di Avetrana, prima inchiesta della serie di “Storie maledette”. Un lavoro di straordinaria qualità e serietà per ricostruire il contesto e l’accaduto. Direttamente con il racconto, e…


Federica e Sarah, il femminicidio di Taranto e l’assassinio dell’adolescente di Avetrana in tv

La strage del capoluogo: fu ucciso anche il figlio della 29enne, dal capofamiglia poi suicida. Stasera, "Amore criminale" su Raitre. Il delitto dell'agosto 2010 nella trasmissione di Retequattro martedì. Puglia in tv anche con Linea verde, oggi

Federica De Luca (foto home page) venne uccisa a Taranto. Con lei il figlio Andrea, che il padre Luigi portò con sé a Palagiano, per ammazzare il bambino e poi togliersi la vita. Il femminicidio, con l’assassinio del figlio e il suicidio, risalgono a giugno 2016. Stasera, con il racconto di quella tragedia, si apre l’edizione di “Amore criminale”, trasmissione di Raitre condotta da Veronica Pivetti. Prima serata. Martedì, su Retequattro, la trasmissione condotta da Barbara De Rossi porta in…

Avetrana: malore durante la festa del diciottesimo compleanno della figlia, morta 44enne

Il decesso al "Vito Fazzi" di Lecce

Festa di compleanno, per la figlia piccola. Divenuta, peraltro, maggiorenne. Un compleanno importante, il diciottesimo. Durante il festeggiamento, di sera, la mamma ha accusato un grave malore. È stata trasportata dapprima all’ospedale “Giannuzzi” di Manduria poi all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, reparto di rianimazione. La donna, 44enne di Avetrana, è morta di mattina, stroncata dall’emorragia cerebrale. Lascia il marito e, oltre alla diciottenne, una figlia di 22 anni.…

Lecce: ubriaco alla guida investe padre e figlio. Morto il 60enne Albino Saracino, di Avetrana

Ferito il 17enne. Arrestato il conducente, un 35enne: contestato l'omicidio stradale

Terribile incidente stradale questa mattina in viale Marche: il bilancio è di un morto e di un ferito grave. Lo scontro è avvenuto alle 7 circa: la vittima era in sella ad uno scooter insieme al figlio quando è stata travolta da un’auto, una Bmw, condotta da un cittadino bulgaro. L’impatto violentissimo non ha lasciato scampo all’uomo: Albino Saracino di 60 anni originario di Avetrana. Il figlio n 17enne è stato condotto in ospedale dall’ambulanza dell 118 in gravi condizioni…


Delitto Sarah Scazzi, cinismo e manipolazione da parte di zia e cugina assassine

Cassazione, motivazioni della sentenza definitiva di condanna all'ergastolo di Sabrina Misseri e Cosima Serrano. L'adolescente di Avetrana fu uccisa sette anni fa

Uccisero Sarah Scazzi. Poi, soprattutto la cugina Sabrina Misseri, agirono con cinismo. Manipolarono investigatori e inquirenti. Queste, Cosima Serrano e la figlia, assassine di Sarah Scazzi. Il delitto di Avetrana risale al 26 agosto 2010, ora sono state rese note le motivazioni della sentenza definitiva di ergastolo per le due donne, da parte della Corte di Cassazione.…

Avetrana: adolescenti litigano, forse per una ragazza. Intervengono i genitori, uno accoltellato. Arrestato 16enne

Monte Sant'Angelo: anziano accusato di avere accoltellato due ragazzi che urinavano sul muro della sua casa

Un 24enne in prognosi riservata, un 23enne ferito meno gravemente. Sono stati accoltellati, secondo l’accusa, da un sessantenne che è stato arrestato dai carabinieri. Lui ritiene che i due avessero urinato sul muro esterno della sua abitazione, quale motivo del ferimento. Accaduto a Monte Sant’Angelo. Ad Avetrana, invece, lite fra due adolescenti. Forse per una ragazza contesa. Intervenuti i padri dei due ragazzi, forse per fare da pacieri, il padre di uno dei due è stato accoltellato ed è in…

Incidente sulla Avetrana-Nardò: due morti e due feriti

Braccianti di ritorno dal lavoro

Quattro persone, di origine tunisina, stavano ritornando a casa dopo una giornata trascorsa a raccogliere angurie a Nardò, quando, per motivi non ben chiariti, l’auto su cui viaggiavano, una Fiat Stilo, ha perso il controllo in contrada Colucce, uscendo di strada e finendo nei campi al lato della carreggiata. La vettura ha colpito delle pietre, ribalzando più volte e ribaltandosi. Due degli uomini a bordo sono stati schiantati fuori dall’abitacolo, perdendo la vita sul colpo. Gli altri due compagni, rimasti…


Banca di credito cooperativo di Avetrana, approvato il bilancio. Aderisce all’Iccrea

In ottemperanza alla riforma

Di seguito il comunicato diffuso da Bcc Avetrana: Chiusura in utile, crescita del risparmio raccolto, quasi 14 milioni di euro erogati in mutui. Sono alcuni elementi particolarmente sensibili del Bilancio 2016 della Banca di Credito Cooperativo di Avetrana, votato all’unanimità lo scorso 7 maggio dall’Assemblea dei Soci, che in quella sede ha scelto anche di aderire al gruppo bancario ICCREA, nato per ottemperare a quanto richiesto dalla recente riforma delle banche di credito cooperativo. L’approvazione dell’ultimo esercizio, inoltre, si accompagna…

Michele Misseri ricoverato in ospedale a Lecce per forte dolore toracico

Il contadino di Avetrana arrestato dopo la condanna a otto anni di reclusione per la soppressione del cadavere della nipote Sarah Scazzi

Michele Misseri è in ospedale a Lecce a causa di forti dolori al torace. Viene sottoposto ad esami, compresi quelli cardiologici. Il contadino di Avetrana deve scontare otto anni di reclusione per l’occultamento del cadavete della nipote Sarah Scazzi, quindicenne ucvisa il 26 agosto 2010 dalla zia Cosima Serrano e dalla cugina Sabrina Misseri, rispettivamente moglie e figlia di Michele.…

Delitto Sarah Scazzi: ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano, sentenza definitiva

Cassazione sull'assassinio avvenuto ad Avetrana il 26 agosto 2010: sono state la cugina e la zia. Arrestato zio Michele

Condannate in via definitiva all’ergastolo. Sono state loro, Sabrina Misseri cugina e Cosima Serrano zia, ad ammazzare Sarah Scazzi. Sentenza di Cassazione, stamani, per il delitto del 26 agosto 2010 ad Avetrana. Secondo l’accusa, Sabrina Misseri era gelosa della cugina adolescente, per le attenzioni di un ragazzo. Cosima Serrano, mamma di Sabrina, a sua volta non sopportava per altri motivi Sarah. Confermate anche le condanne per l’occultamento del cadavere: lo zio Michele e il featello di lui, Carmine, lo buttarono…