Taras
17 ottobre 2018
Tap: Alessandro Di Battista, “con il governo del movimento 5 stelle in due settimane quest’opera non si fa più”. Come no

Lo disse il 3 aprile 2017. Invece il gasdotto Tap sarà, come l'Ilva, una promessa elettorale non mantenuta dai grillini. Fitto: "M5S ha perso la faccia"

Acquaviva delle Fonti

Acquaviva delle Fonti: gran gala lirico sinfonico

Festival Opera de Mari

Di seguito un comunicato diffuso dagli organizzatori: Un omaggio alla vita e all’amore, per celebrare i 10 anni dell’Associazione MUSInCanto e i suoi cinque anni di attività, il Festival Opera de Mari ha organizzato sabato 6 ottobre alle 21 il Gran Galà Lirico Sinfonico “la Vie…l’Amour”. Con il Patrocinio della Città Metropolitana di Bari e del Comune di Acquaviva delle Fonti, nell’Auditorium “Ing. P. Milella” dell’I.S.S. Colamonico-Chiarulli, il Festival Opera de Mari ripercorrerà pagine celebri tratte dal “Rigoletto” di G.…


San Pietro Vernotico: fa manovra davanti a casa, investe e uccide la moglie

Torre Santa Susanna-Oria: perde il controllo dell'auto, morto il 51enne Palmiro Zaccaria. Acquaviva delle Fonti: in bici, investito da auto. Morto novantenne

Due tragedie della strada nel brindisino. A San Pietro Vernotico è morta una 85enne, investita dall’auto che il marito stava conducendo in manovra nei pressi dell’abitazione della coppia. Sulla Torre Santa Susanna-Oria è morto il 51enne Palmiro Zaccaria. Ha perso il controllo dell’auto, per cause da dettagliare. È rimasto incastrato nelle lamiere della Citroën Picasso, necessario l’intervento dei pompieri per estrarre il corpo esanime. Ad Acquaviva delle Fonti è morto il novantenne Giuseppe Ruscigno. A bordo di una bici è…

Acquaviva delle Fonti: accusa, si spaccia per malata e deruba degenti al “Miulli”. Arrestata 32enne

È ai domiciliari

Operatrice sociosanitaria (Oss) in una struttura, la 32enne. Non al “Miulli” di Acquaviva delle Fonti dove, secondo l’accusa, la donna si spacciava per degente e derubava gli altri pazienti. Tre, nello specifico, si sono trovati senza portafogli. Un quarto, senza 500 euro prelevati con la sua carta bancomat. La donna, che ha precedenti specifici, è stata arrestata dai carabinieri. È ai domiciliari.…

Morto dopo l’incidente a Corfù il 19enne Giuseppe Ruta di Trani

Decesso al policlinico di Bari. Ricoverato al "Miulli" di Acquaviva delle Fonti l'amico coinvolto nel sinistro in moto

Mercoledì scorso l’incidente in.mito, a Corfù. I due ragazzi pugliesi vennero trasportati in Italia. A distanza di cinque giorni dal sinistro, il 19enne Giuseppe Ruta è morto, al policlinico di Bari. L’altro ragazzo è ricoverato al “Miulli” di Acquaviva delle Fonti.…


Bancarotta fraudolenta: con questa accusa arrestato imprenditore di Acquaviva delle Fonti

Azienda dichiarata fallita quattro anni fa. Il 53enne è ai domiciliari

Di seguito un comunicato diffuso dalla Guardia di finanza: I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari hanno eseguito un’Ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. del Tribunale di Bari, su richiesta di questa Procura della Repubblica, nei confronti di LABARILE Raffaele, nato ad Acquaviva delle Fonti il 12.08.1965, già amministratore della CARE SERVICE S.r.l., con sede legale ad Acquaviva delle Fonti, impresa di pulizie, dichiarata fallita dal Tribunale di Bari in data 27.10.2014.…

Quel contenzioso fra Inps, ospedale “Miulli” e banca popolare di Bari

Va avanti da quasi otto anni

Di Nino Sangerardi: Una lite giudiziaria senza fine. Iniziata il 25 agosto 2010,allorchè l’ Ente ecclesiastico ospedale generale regionale Francesco Miulli di Acquaviva delle Fonti(Ba) cede,pro solvendo, alla Banca Popolare di Bari le spettanze acquisite nei confronti dell’Inps. Somma pari a 32 milioni di euro oltre interessi. Trattasi del rimborso per gli sgravi contributivi, richiesti dai vertici del Miulli, in favore delle aziende che ingaggiano dipendenti nel Sud Italia. La sussistenza del credito, oggetto della vertenza fra Inps e Ospedale…

Acquaviva delle Fonti: lettera di minacce all’assessore. In greco antico

Anche un riferimento alla tragedia di Paride. Il nome del figlio dell'amministratore pubblico

Mercoledì l’assessore dovrà testimoniare in un processo per tentata corruzione. Forse c’è questo (non si escludono altre ipotesi) all’origine della lettera di minacce che ha ricevuto. Scritta in greco antico. Tra le cose che appaiono nella missiva anche un riferimento alla tragedia mitologica di Paride. Lo stesso nome del figlio dell’assessore comunale di Acquaviva delle Fonti, che di professione è archeologo.…


Acquaviva delle Fonti: due chili di tritolo, esplosivo nascosto in campagna

Rinvenuto dai militari della Guardia di finanza

Di seguito il comunicato della Guardia di finanza: Nell’ambito dell’intensificazione dell’attività di controllo del territorio finalizzata a contrastare ogni forma di traffico illecito, nello specifico violazioni in materia di polizia ambientale, i Finanzieri della Tenenza di Gioia del Colle hanno rinvenuto, in agro di Acquaviva delle Fonti (BA), due chilogrammi di tritolo con anche alcuni gomitoli di miccia a lenta combustione tutto ben conservato ed abilmente occultato. In considerazione del presumibile pericolo l‘area del ritrovamento è stata bonificata e messa…

È di Acquaviva delle Fonti il procuratore che indaga sulla strage aggravata da odio razziale di Macerata e sulla morte di Pamela Mastropietro

Giovanni Giorgio capeggia gli inquirenti sull'accaduto sabato, con l'arresto del 28enne Luca Traini per le sparatorie e sei migranti feriti. Oggi rivela che Traini avrebbe voluto uccidere Innocent Osegale

È un pugliese il magistrato che si trova alle prese con il caso più grave del periodo in Italia. Le sparatorie di Macerata hanno portato Giovanni Giorgio, originario di Acquaviva delle Fonti, procuratore della città marchigiana, a formulare quest’accusa: strage aggravata dall’odio razziale. Le sparatorie sono quelle che hanno ferito sei migranti e di cui ha ammesso le responsabilità il fascista Luca Traini. Proprio il procuratore ha detto oggi che Traini era intenzionato ad andare in tribunale per uccidere Innocent…

Cassano delle Murge: accusa, gli incontri erotici promessi online erano rapine. Tre arrestati

Lui, lei e la sorella di lui. Fra le contestazioni, tentato omicidio

Gaetano Fraddosio, di 25 anni. Sua sorella Margherita (ai domiciliari) trentenne. La sua fidanzata incensurata di 22 anni, di Acquaviva delle Fonti. Sono stati arrestati dalla polizia a Cassano delle Murge, devono rispondere di vari reati: tentato omicidio, rapina pluriaggravata continuata e possesso ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere. Secondo l’accusa, attraverso vari profili online venivano adescati coloro che poi venivano derubati. E venivano adescati con le promesse di incontri erotici.…


Acquaviva delle Fonti: vigile in divisa fa esplodere petardo ai piedi di un disabile. Il video, l’indignazione, il procedimento disciplinare

Disposto dal sindaco. Poi le scuse dell'agente

Il sindaco Davide Carlucci ha disposto l’avvio del procedimento disciplinare. Sarà nei confronti di un vigile urbano. Questi, in divisa, con ogni probabilità per scherzo, ha fatto esplodere un petardo, di quelli di lieve entità, ai piedi di un disabile. Nessun danno fisico ma spavento sì e la scena è stata immortalata in un video. Ad Acquaviva delle Fonti, sta girando parecchio, quel video, benché rimosso da un social network. Ha indignato non poca gente, secondo il resoconto che ne…

Bari: dottoressa violentata, l’accusato lascia il carcere. Querela in ritardo

Ad Acquaviva delle Fonti. Il 51enne Maurizio Zecca va ai domiciliari, per la sola accusa di stalking

La dottoressa aveva denunciato quello che ritiene un molestatore. E che, stando alla denuncia, era anche diventato un violentatore perché, denuncia la dottoressa, nell’ambulatorio avvenne uno stupro. Maurizio Zecca, originario del casertano e residente ad Acquaviva delle Fonti, è stato recentemente arrestato. Ma non è più in carcere perché lo stupro è stato denunciato tardi, oltre il termine dei novanta giorni. Il 51enne è ai domiciliari con il braccialetto elettronico, per stalking nei confronti della 47enne dottoressa barese.…

Stalking: Vincenzo Bisceglia, 49enne di Acquaviva delle Fonti, arrestato poche ore dopo la scarcerazione da Taranto

Accusa: anche nel periodo della pena, scontata anche nei penitenziari di Bari e Matera, aveva continuato a perseguitare con lettere l'ex moglie

Più di un anno di carcere, fra i penitenziari di Bari, Matera e Taranto. Poi il 49enne Vincenzo Bisceglia, di Acquaviva delle Fonti, scontata la pena è tornato libero. Solo per poche ore però: è stato arrestato dai carabinieri, sempre per lo stesso motivo. Persecuzione nei confronti dell’ex moglie alla quale inviava anche lettere dal carcere e con cui era intenzionato a riprendere la relazione. Era anche a conoscenza di particolari sulla vota della donna, stando all’accusa, tali da farlo…


Acquaviva delle Fonti, dottoressa di guardia medica violentata: arrestato 51enne

Maurizio Zecca deve rispondere anche di stalking

Stalking e violenza sessuale. Sono le accuse di cui deve rispondere un 51enne, Maurizio Zecca, arrestato. La donna che ha denunciato di avere subìto lo stupro e le molestie è una dottoressa della guardia medica. Accaduto ad Acquaviva delle Fonti. Il 5 novembre, nello specifico, stando alla denuncia è avvenuto l’ultimo episodio (minaccia di far scoppiare una bombola del gas) di una serie che andava avanti da un anno. Compreso uno stupro sul posto di lavoro della donna.…

Il pizzaiolo Pietro Manzo, di Brindisi, vince una gara internazionale: oltre cento concorrenti, di trenta Paesi

È realizzato ad Acquaviva delle Fonti il miglior panettone artigianale d'Italia

A Strumica, in Macedonia, gara internazionale fra pizzaioli. All’International gastronomy contest, fra più di cento concorrenti in lizza in rappresentanza di 30 Paesi, ha vinto un brindisino: Pietro Manzo. Con tte impasti di sua creazione, ha messo in fila tutti. Dalla pizza al panettone, altro successo pugliese nei giorni scorsi. È realizzato ad Acquaviva delle Fonti il miglior panettone artigianale d’Italia. Lo produce Eustachio Sapone, che ha vibto il contest “Mastro panettone” promosso da goloasi.it con l’associazione In piazza e…


Bari-Acquaviva delle Fonti: incendio, allerta in autostrada A14

Segnalazione all'alba per il tratto di collegamento fra il capoluogo pugliese e Taranto. Ieri rogo in territorio di Alberobello

Incendio segnalato all’alba, dal Cciss. Segnalazione che riguarda il traffico autostradale in A14 Bari-Taranto. Per il rogo, fare attenzione nel tratto compreso fra gli svincoli del capoluogo pugliese ed Acquaviva delle Fonti. Incendi anche ieri in Puglia. Ad esempio un rogo si è sviluppato un rogo in territorio di Alberobello.…

Acquaviva delle Fonti: sagra della cipolla, si chiude stasera

Ieri all'inaugurazione il governatore della Puglia

Ad Acquaviva delle Fonti, la cipolla rossa è un’eccellenza. Meritevole di una sagra, che richiama nella località del sud barese visitatori da tutta la regione e oltre. Ieri l’inaugurazione della rassegna, presente Michele Emiliano presidente della Regione Puglia. Stasera la conclusione, alla quale sono attesi moltissimi visitatori come, del resto, è avvenuto già ieri.…


Operazione fra Bari, Roma, Acquaviva delle Fonti, Altamura e Castellana Grotte: arresti per corruzione

Dodici ordinanze di custodia cautelare di cui due in carcere. Accusa: consolidato sistema di appalti truccati

Due in carcere, gli altri ai domiciliari. Sono i destinatari delle ordinanze di custodia cautelare eseguite in queste ore dai militari della Guardia di finanza e carabinieri. Anche esponenti della pubblica amministrazione fra gli indagati, con le accuse, a vario titolo, di corruzione e turbativa d’asta. Si ipotizza un sistema di corruzione nell’assegnazione di numerosi appalti pubblici nel barese. Operazione “Pura defluit” fra Bari, Roma, Acquaviva delle Fonti, Altamura e Castellana Grotte, nonché altri Comuni del territorio.…