Nuova costruzione
17 giugno 2019
Pietro Cascione, 19enne del quartiere Tamburi. Morto nello scontro auto-pullman sulla Taranto-Statte

Incidente nei pressi del muro perimetrale del siderurgico

17 giugno 2019
Arresto cardiaco, Andrea Camilleri in rianimazione

Scrittore siciliano, "padre" del commissario Montalbano

17 giugno 2019
Ferrovie sud est, otto stazioni chiuse da oggi per un anno e mezzo

Lavori sulla linea Bari-Putignano via Conversano

Ilva

Taranto, ex Ilva: “l’eco dell’inquinamento pagata a caro prezzo da tutta la provincia”

Candidato sindaco di Leporano

Di seguito il comunicato: ancora una volta al centro dell’attenzione del Governo nazionale c’è stata l’area di crisi complessa di Taranto. Credo sia arrivato il momento per le amministrazioni della provincia ionica che hanno subito gli effetti negativi della crisi ambientale ed epidemiologica del Comune capoluogo di alzare la testa, considerato che il Piano di investimenti previsto dal CIS promette una diversificazione produttiva che non coinvolge comuni come quello di Leporano che pure continua ad avere grande vocazione turistica e…

C’è un avvocato di Grottaglie. Nominati i tre nuovi commissari Ilva in amministrazione straordinaria

Decreto di Di Maio

I nuovi commissari Ilva in amministrazione straordinaria sono Francesco Ardito, avvocato e dirigente della Aqp, Antonio Cattaneo, revisore contabile e responsabile nazionale della divisione Forensic di Deloitte, e Antonio Lupo, avvocato di Grottaglie (foto). Decreto firmato da Luigi Di Maio, ministro dello Sviluppo economico. “La nomina arriva a poche ore dalle dimissioni dei precedenti Commissari e precede la prima seduta del Tavolo istituzionale permanente a guida MiSE, aprendo le porte alla realizzazione dei progetti per il futuro di Taranto, alle…


Siderurgico: Taranto e Martina Franca, oggi manifestazioni

Stamani sit-in davanti alla sede Asl, stasera viene ricordato Alessandro Morricella e viene presentato un piano

Alle 10 è in programma un sit-in davanti alla sede Asl Taranto, viale Virgilio. Viene evidenziato, dai cittadini che hanno organizzato la manifestazione, il dramma legato alla salute pubblica in rapporto all’inquinamento. Di seguito la lettera del Collettivo Morricella: Sono passati quasi quattro anni da quel terribile giorno in cui abbiamo perso il nostro amico Alessandro Morricella. Una morte inaspettata, ingiusta, illogica: pochi secondi, una violenta fiammata, ghisa liquida e poi buio. Un buio che ha il sapore amaro e…

Cassintegrati Ilva: “solidarietà tanta, fatti zero”

Oggi l'incontro fra sindacati e rappresentanti della Regione Puglia

Di seguito il comunicato congiunto: Si é tenuta stamane la riunione programmata, su richiesta delle scriventi OO.SS. con i rappresentanti della Regione Puglia, per discutere e soprattutto dar prosieguo al percorso già intrapreso sulla formazione professionale dei lavoratori in cassa integrazione. In premessa, la riunione di quest’oggi giunge a cica 4 mesi di distanza dalla prima e 3 dall’ultima, con l’impegno e finalitá della Regione Puglia ad annunciare, cosi come richiesto dalle Organizzazioni sindacali, l’esecutivitá del piano formativo attraverso la…


Immunità penale ex Ilva finisce alla Corte Costituzionale

Questione sollevata da gip di Taranto

Il gip del tribunale di Taranto, Benedetto Ruberto, ha disposto la trasmissione degli atti alla Consulta su una questione di legittimità costituzionale. La questione sollevata riguarda l’immunità penale o amministrativa del commissario straordinario, dell’affittuario o acquirente e dei soggetti da questi funzionalmente delegati per l’attuazione del piano ambientale per lo stabilimento ex Ilva, ora ArcelorMittal Italia.…

Un commento

Ilva: sentenza che lascia perplessi

Corte di Strasburgo, attuare quanto prima il piano ambientale. Ma viene negato il risarcimento alle vittime

Di Benedetta Dentamaro: La sentenza di ieri della Corte europea dei diritti dell’uomo nel caso ILVA lascia perplessi. Di positivo, vi è che i giudici di Strasburgo abbiano rilevato una violazione prolungata della salute pubblica e indicato alle autorità italiane (sebbene in un passaggio non vincolante della decisione) l’urgenza di attuare il nuovo piano ambientale e procedere alla bonifica del sito, il più grande impianto siderurgico d’Europa. La sentenza ricorda che studi scientifici avevano rilevato sin dagli anni ’70 un…

Sentenza Ilva, “giornata storica per Taranto”

Genitori tarantini

Di seguito un comunicato diffuso dai genitori tarantini: Dure sono le motivazioni che la Corte Europea dei Diritti Umani elenca per ordinare allo Stato italiano, colpevole di violazione degli articoli 8 e 13 della Convenzione Europea dei Diritti fondamentali dell’Uomo, di porre rimedio alla situazione attuale nel più breve tempo possibile, dando incarico al Comitato dei Ministri (organo del Consiglio d’Europa) di controllare gli effettivi adempimenti da parte del Governo. Così, consideriamo la data del 24 gennaio 2019 una giornata…


Oria-Torre Santa Susanna: incidente, morto operaio ex Ilva

Il 47enne Carlo Di Sarno stava tornando a casa da Taranto dopo il turno di notte. Auto contro un ulivo

Carlo Di Sarno, dipendente Arcelor Mittal, stava tornando a casa dopo il turno di notte al siderurgico di Taranto. Intorno alle quattro l’incidente: sulla Oria-Torre Santa Susanna, la Renault Twingo del 47enne di Torre Santa Susanna è uscita dalla carreggiata ed è finita contro un ulivo per cause da dettagliare. L’uomo è morto sul colpo.…

“Avevo creduto alle promesse M5S ma con Di Maio al Mise non si riesce a parlare”

Emiliano su Ilva, Tap e trivelle: il ministro "scappa come uno che ti deve dei soldi"

I pentiti del voto a cinque stelle aumentano, tra i vip che si erano fidati iniziano i dietrofront. Anche fra chi, magari non votando, aveva voluto aprire una sorta di linea di credito a M5S, ci sono i primi pentiti. Esempio: Michele Emiliano presidente della Regione Puglia. Intervistato a “L’aria che tira” di La7 il governatore pugliese ha parlato di Ilva, Tap e del recentissimo caso-trivelle dicendo fra l’altro “avevo creduto alle promesse M5S ma con Di Maio al Mise…

Dal Pd: i M5S sbagliano emendamento al Senato, duemila ex dipendenti Ilva rischiano di rimanere senza cassa integrazione

Bellanova: "incapaci che non sanno neanche leggere e copiare". Smentita del senatore grillino

Tweet di Teresa Bellanova, senatrice gruppo Pd: Avevo presentato un emendamento su Ilva, non è stato accolto. Quando dico che questo Governo è fatto di incapaci che non sanno neanche leggere e copiare, non scherzo. Hanno presentato un loro emendamento su Ilva, sbagliando però i riferimenti normativi. Pazzesco. Accaduto questo, stando al resoconto del tgnorba: Bellanova aveva presentato un emendamento per garantire la cassa integrazione a circa duemila ex dipendenti Ilva. Una cosa da 24 milioni di euro che il…


Scrittura e resistenza. Il poeta-operaio che lascia l’Ilva

Vincenzo De Marco, 42enne di Grottaglie

Di Angela Maria Centrone: Vincenzo De Marco (classe 1976) è nato a Grottaglie (TA), paese in cui tuttora vive e “resiste”, ed ha cominciato a  lavorare all’Ilva nel 2000. Nel 2014 ha esordito con la sua prima raccolta di poesie “IL MOSTRO di rabbia & d’amore” (Aphorism, lettere animate), ristampato nel 2017 da Les Flaneurs con il titolo “IL MOSTRO versi di rabbia e d’amore”. Nel 2018 ha pubblicato “RIVOLTO A SUD pensieri e poesie” (Les Flauners) ed è coautore…

Taranto, al siderurgico non ancora completamente superata l’emergenza black out

Ieri notte lo scoppio di un interruttore ha originato il blocco nell'impianto Arcelor Mittal (ex Ilva)

Lavoro ininterrotto, per una trentina di ore ormai, per superare l’emergenza. Non superata ancora. Il black out dell’una di notte ieri ha provocato danni davvero serissimi all’impianto siderurgico Arcelor Mittal, ex Ilva, di Taranto. Lo scoppio di un interruttore ha mandato in tilt la centrale termoelettrica da 66mila volt. Dopo una quindicina di ore, ripartita la cokeria, è ripartito il primo altoforno dei tre da rimettere in funzione. Il punto è che ancora a tarda sera ieri non era stata…

Taranto, siderurgico in tilt per ore dopo il black out

Lunghe e complicate operazioni di ripristino all'ex Ilva, lenta ripresa dal grave guasto della scorsa notte. Arcelor Mittal: escluso cattivo funzionamento degli impianti. Sindacati: scarsa manutenzione

Secondo i sindacati i guasti elettrici sono da attribuirsi a scarsa manutenzione. Secondo Arcelor Mittal è da escludere che il black out della scorsa notte fosse dipeso da cattivo funzionamento degli impianti. Cokeria e uno dei tre altiforni sono intanto ripartiti ma i tecnici sono al lavoro dall’una di notte, dopo il grave disservizio che ha mandato praticamente in tilt, oggi, il siderurgico di Taranto. All’origine un corto circuito, che ha bloccato la centrale termoelettrica da 66mila volt. Di seguito…


Taranto, ex Ilva: blackout dalla notte, praticamente tutto bloccato

Arcelor Mittal, siderurgico: un corto circuito all'origine

Stando a prime informazioni il blackout notturno è stato originato da un corto circuito ad un interruttore. È andata così in tilt la centrale termoelettrica dell’acciaieria. Stabilimento siderurgico Arcelor Mittal (ex Ilva) di Taranto praticamente bloccato dalla notte. Aggiornamento qui: Taranto, siderurgico in tilt per ore dopo il black out | Lunghe e complicate operazioni di ripristino all’ex Ilva, lenta ripresa dal grave guasto della scorsa notte. Arcelor Mittal: escluso cattivo funzionamento degli impianti. Sindacati: scarsa manutenzione

Ilva passa ad Arcelor Mittal, “azienda disponibile a chiarire dettagliatamente le perplessità evidenziate”

Fim Cisl nel corso del vertice al ministero dello Sviluppo economico. Cemitaly, ex Cementir: accordo per cassa integrazione

Di seguito il comunicato Fim-Cisl: Durante l’incontro odierno appena concluso al MiSE, l’azienda ha illustrato ai sindacati le modalità con cui è stata effettuata la selezione del personale destinatario al passaggio in Am Investco, con lettera di distacco. Nello specifico si è discusso: dell’organizzazione del “day one”, del processo di selezione, dello stato di incentivazione all’esodo e dei distacchi/assunzioni. Le proporzioni percentuali del personale impiegato tra esercizio – manutenzioni – staff restano quasi invariate, con scostamenti di pochi punti percentuali…


Corsi di formazione per i cassintegrati Ilva, gli assessori regionali valutano l’ipotesi

Borraccino e Leo: la Regione Puglia non lascerà soli i lavoratori

Di seguito un comunicato congiunto di Cosimo Borraccino e Sebastiano Leo, assessori regionali della Puglia: Corsi di Formazione retribuiti per i lavoratori Ilva posti in Cassa integrazione a zero ore: la Giunta regionale sta esaminando attentamente la richiesta, inviata alla Regione Puglia da parte dei Sindacati. Stiamo valutando tutte le azioni da intraprendere per garantire un percorso in favore dei lavoratori ILVA non ricollocati dalla nuova proprietà. Il nostro impegno in favore dei lavoratori sarà massimo su questa vicenda, al…

Ilva: a Taranto si presenta Arcelor Mittal

Sei milioni di tonnellate annue di acciaio, 8700 lavoratori nel siderurgico pugliese

Cambio di insegna. Il siderurgico di Taranto passa da Ilva ad Arcelor Mittal. Il management si presenta all’interno dello stabilimento: piano industriale, piano ambientale, occupazione. Saranno 8700 i lavoratori nel siderurgico tarantino, per produrre sei milioni di tonnellate di acciaio annue. Matthieu Jehl: “ArcelorMittal ha sempre messo il tema della salute e della sicurezza al cuore della sua performance: non esiste una singola tonnellata di acciaio che valga la pena produrre se chi lavora con noi non può tornare a…

Ilva, “non ci aspettavamo la macchina perfetta”

Fim Cisl dopo il primo giorno della nuova proprietà: "ora riprendere l'accordo e gestirlo"

Di seguito un comunicato Fim-Cisl, dichiarazione di Valerio D’Alò segretario interprovinciale per Taranto e Brindisi: Al “day one” dell’era Mittal, dopo l’invio delle lettere ai 10700 dipendenti da assumere alla partenza, sono emerse criticità che il sindacato ha già provveduto ad evidenziare alla direzione aziendale. Questo non ci stupisce e, in fin dei conti, era prevedibile in uno stabilimento complesso come Ilva. Ad aver acuito le difficoltà sono state le visioni “di comodo” che qualche responsabile può aver fornito ai…