Nuova costruzione
Flashnews: 17 giugno 2019
Pietro Cascione, 19enne del quartiere Tamburi. Morto nello scontro auto-pullman sulla Taranto-Statte

Incidente nei pressi del muro perimetrale del siderurgico

Flashnews: 17 giugno 2019
Arresto cardiaco, Andrea Camilleri in rianimazione

Scrittore siciliano, "padre" del commissario Montalbano

Flashnews: 17 giugno 2019
Ferrovie sud est, otto stazioni chiuse da oggi per un anno e mezzo

Lavori sulla linea Bari-Putignano via Conversano


San Marzano di San Giuseppe: Med festival

Stasera e domani

Di seguito un comunicato diffuso dagli organizzatori:

I mitici ’50 e ’60, questo è il tema principale del “ Med Festival Puglia ” IX ed. 2018, uno dei più attesi appuntamenti dell’ estate pugliese, organizzato dalla A. T. Pro loco Marciana nel centro storico di San Marzano di San Giuseppe (Ta) nelle due serate del 29 e 30 luglio 2018. Presentato il cartellone artistico della IX edizione, domenica 22 luglio, presso l’InfoPoint del GAL “ Terre del Primitivo ”. Alla presenza degli organi di stampa, amministratori e cittadini, la conferenza stampa ha gettato luce sulle tematiche singolari, legate al Boom Econominco compreso tra gli anni ’50 e 60′, in generale ma ancor più nello specifico nella provincia dalle Arbëreshë origini. Al suo primo debutto civile, il Vice Sindaco, nonché Ass. alla Cultura, l’emozionatissima Jessie Fornaro, la quale ha portato i saluti dell’Amm. Comunale Targata dr. Giuseppe Tarantino, ha espresso il suo appoggio in questa particolare manifestazione culturale. Alla conferenza stampa di presentazione delle due giornate, presenti relatori di un certo spessore, quali: la Prof.ssa Vincenza Musardo Talo’, socio ordinario di Società Storia Italia della Puglia, la quale ha relazionato sul caso specifico di San Marzano, parlando inoltre dell’Italia degli anni ’60. Il Prof. Vincenzo Di Maglie, Presidente Diocesano Azione Cattolica, ha deliziato i presenti con storie, aneddoti e curiosità trovate di qua e di là sui sentieri della San Marzano di S.G. tra il 1956 e il 1966. Interessantissima, anche l’indagine statistica realizzata dai ragazzi del Servizio Civile del Comune di S.Marzano, i quali hanno relazionato su: ” 1956/1966 gli emigrati sanmarzanesi durante gli anni del boom economico”, coadiuvati dal gruppo di lavoro dell’A.T. locale, presenziata dalla presidente Genny Sapio. Singolare e commovente è stato il progetto cinematografico dal nome: “Il Cinema. Voci e Immagini negli anni Sessanta” a cura del Critico cinematografico Nunzio Ciaccia. Moderatore d’eccezione è stato Mimmo Mazza, giornalista e capo redattore della Gazzetta del Mezzogiorno di Taranto. Contentissima di mettere in moto la macchina organizzativa della IX edizione, la presidente dell’ A.T. locale Genny Sapio, la quale ha dichiarato: «Emozionatissimi di ripartire più carichi che mai, in questa nuova edizione del Med Festival Puglia, quest’ anno sarà chiesto ai partecipanti, di indossare per le due serate un dress code o solo un accessorio vintage della fine degli anni ’50 e ’60, perché il tema di questa edizione sarà il Boom economico italiano ». L’evento è patrocinato dal Comune di San Marzano di S.G., Regione Puglia, GAL Terre del Primitivo, Unione dei Comuni Montedoro e PugliaPromozione. Partner sono: Associazione Babele e Cantine San Marzano. Media Partner: La Gazzetta del Mezzo Giorno e Studio 100.
Ma entriamo nello specifico … a detta dello staff organizzativo, per questa nona edizione, ci saranno attrattive principali e collaterali, per sorprendere i visitatori, come sempre con la buona musica, lo street food, le eccellenze del vino, il teatro, la fotografia, i giovani talenti e tante altre novità.
Far divertire è solo uno degli obiettivi.
Altra novità, gli organizzatori consigliano vivamente di indossare per le due serate “ a tema ” un dress code o solo un accessorio vintage della fine degli anni ’50 e ’60, perché il tema di questa edizione sarà il Boom economico italiano. Un percorso enogastronomico realizzato appositamente per i piaceri della vista, del gusto, dell’olfatto, del tatto e soprattutto dell’udito. Un percorso disegnato per contenere tutte le attrattive collaterali, divise per settore: Gastronomia, Teatro, Mercatino, Vini, Collettiva Fotografica, Birra, Auto e Moto d’epoca e tanta buona Musica.
Tredici il numero delle band musicali che daranno sfoggio della propria arte: Giropuntina, Le tre Corde, Road Flowers, Eupremio Ligorio e Vittoria De Santis, Atollo 13, Il viaggio,The Roots Corporal, Hill Valley Band, Rita Zingariello, The Sixty Beat 2.0 evolution, Melga, Chiare Conte ed infine i Rua Katalana Quartet. e in chiusura di serata dj- set a cura di ” Andamento Lento” con Giulio de Padova e Giuseppe Chiloiro ( entrambe le serate) e Dario del Monaco e il “ Muzik Show dei Primati ” ( 30 luglio).
Una kermesse di vario genere, dai mille colori e sfaccettature, dunque, per deliziare gli occhi e soprattutto l’udito dei diversi visitatori che accorreranno nelle due lunghissime serate. Quattro sono le grandi attrattive collaterali di questa IX edizione: uno spaccato familiare degli anni ’60 verrà riproposto in entrambe le serate con lo spettacolo teatrale “ Corri Abebe ” messo in scena dalla Compagnia teatrale “ L’ Inconscia ” con la collaborazione dell’ Associazione Babele, regia di Teresa de Punzio.Per deliziare gli occhi, due collettive fotografiche che, riporteranno indietro di 60 anni con “ Reclame” a cura del Circolo Fotografico “ Il Castello” di Taranto e “ I mitici ’50 ‘60” del Circolo Fotografico “ Scattomatto ” di San Marzano di S. G. Un grande museo a cielo aperto, di auto e moto d’epoca, insegna di un’epoca, allestito dai componenti del Club “ Auto Moto Club Città degli Imperiali ” ricordando quando gli italiani viaggiavano in Lambretta, Vespa e la mitica Cinquecento. Ed infine “ Med Escape ”, l’intrigante gioco nato per coinvolgere i nuovi visitatori.
Ancora proiezioni di film e varietà di quegli anni, allestimenti scenografici ed un ricco percorso che promuoverà come sempre la gastronomia pugliese e mediterranea in versione street food. La novità gastronomica del MedFestival Puglia sarà la singolare “ pinsa al primitivo ”, un connubio gastronomico che sposa la classica eccellenza gastronomica romana con una vitivinicola del nostro territorio, il Primitivo di Manduria Dop, della sezione “ Talò ” delle Cantine San Marzano, che hanno appoggiato questa iniziativa, fin dalla prima edizione. Non potrà mancare la “ Frittella Med ” con un impasto tradizionale pugliese e la mortadella Igp bolognese. Cucina multietnica mediterranea, con i ragazzi dell’ Associazione Babele. Il pesce, grande protagonista del percorso tutto mediterraneo, sarà presentato alla brace, fritto, in gustosissimi panini e servito su primi piatti. E ancora la paella per ricordarci i colori, i profumi e l’ allegria della Spagna. Per i non vegetariani una scelta ampia di tagli di carne alla brace. Stand coloratissimi con la frutta di stagione e la “ frisedda ”condita con i prodotti autoctoni della Puglia. E come accompagnare tutte queste prelibatezza? Ovviamente con i vini delle Cantine “ San Marzano “ e “ Produttori Vini di Manduria” o con delle birre fredde.
Come eravamo 60 anni fa? Fu davvero un miracolo o solo un sogno?
Nel frattempo catapultiamoci indietro di 60 anni e proviamo a divertirci al Med Festival IX ed. 2018, le due grandi serate all’insegna del sano divertimento che, avranno luogo il 29 e 30 luglio presso il Centro Storico di San Marzano di S.G.
Teaser 2018: https://www.youtube.com/watch?v=5TgvI81EU7I


allegro italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stasera e domani

">