Taras
Flashnews: 13 dicembre 2018
Puglia: maltempo, allerta. Possibili temporali

Protezione civile, previsioni meteo: codice giallo per le zone centromeridionali della regione


Calcio: Ternana, Novara e Pro Vercelli ammesse di fatto alla serie B dal Tar

Per la serie B e la serie C si prospetta il caos

Il Tar del Lazio ammette di fatto la Ternana, il Novara e la Pro Vercelli ad essere iscritte alla serie B. Di preciso il tribunale amministrativo dispone di riesaminare le posizioni delle tre società. Lo fa con tre distinte ordinanze. Accolti i ricorsi cautelari (decisione di merito il 26 marzo) degli umbri e dei piemontesi ai quali avevano aderito anche Siena e Novara. Dunque, a campionato iniziato viene sospesa la decisione del tribunale nazionale federale.

Ammettere non significa automaticamente iscrivere. Dovranno essere le autorità sportive a decidere. Ora si va incontro al caos. Verso il campionato di serie B a 21 squadre, o a 22 o 23, quando si è giocata una parte non irrilevante del torneo, oppure lasciare le cose così come sono ora e andare incontro al rischio di un megarisarcimento (di danni ingenti è scritto nel provvedimento del tribunale amministrativo). Il caos della B si trascina, a catena, quello della C, ovviamente (già disposto il rinvio delle partite di Ternana, Novara, Pro Vercelli e Robur Siena). Quella serie C da cui il presidente Gabriele Gravina ha spiccato il volo verso la presidenza della federcalcio. Dopo due giorni, per il presidente di Castellaneta, ecco la prima grana che non ha precedenti nella storia. Neanche il caso del Catania di vari anni orsono fu così complicato. Si pensi poi che la decisione di merito del giudizio amministrativo sarà a fine marzo e si avrà chiaro in quale marasma, in quale pallone, si trovi il pallone italiano.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per la serie B e la serie C si prospetta il caos

">